fbpx

A inizio agosto ero un uomo perfetto. Non solo avevo temporaneamente rinunciato all’amore perché nel contesto sentimentale non capivo cosa mi circondava e come potevo muovermi. Ma, molto saggiamente, investivo il tempo guadagnato per me stessa in tanta bella creatività, esperienze nuove, impegnative, audaci, interessanti, giuste per me.

Fantastico. Dormivo anche pochissimo ed ero fiera di me.
Fino a che un giorno ho avuto un collasso.

Una cosa nell’insieme piuttosto spaventosa. Una nausea acutissima come non avevo mai avuto. Qualcosa voleva uscire dal mio interno. Ma non dallo stomaco, era una nausea totalmente sterile, senza pace. Voleva uscire dal mio corpo. Ho capito dove stavano andando le energie. Mi sono sdraiata e sono svenuta, ma con somatizzazioni collaterali che non avevo mai avuto mai immaginato e che mi risparmio di raccontare.

Messaggio chiaro:  “Cara figliola, io, la tua Anima, dentro questo bel burattino non ci voglio stare un minuto di più. Quello non sei tu, è una parte di te. Tu non sei al centro di te ora. Continua un minuto di più e mi dai ancora la nausea e io me e vado ancora.

Che fare? Niente. Quando uno è nella nebbia che cosa fa? Ci sta. Non è che ci sono sempre strumenti di consapevolezza e orientamento da tirare fuori dal cappello.

Ma, con tempismo perfetto, qualche giorno dopo ho iniziato il mio corso intensivo con un uomo vero più vero uomo di me fortunatamente e anche terapeuta espertissimo, esperienza che mi ha rivoltato. O basterebbe dire liberato.

Vuoi ricevere i miei articoli in anteprima sul tuo smartphone? Iscriviti al mio canale Telegram cliccando qui. In più, per te, ogni giorno, molti altri contenuti esclusivi e gratuiti, audio e video, per rendere la tua vita un’opera d’arte.
In alternativa, iscriviti alla mia mailing list per ricevere i miei aggiornamenti settimanali via email.

Uomo Donna Androgino - Silvia Pedri
No copyright infringement intended. Contact for issues or removal.

Ero un uomo perfetto

Ero grande, ero forte. Brava. Bravo. Un uomo perfetto. Potevo incontrare uomini piccoli e deboli. Potevo essere in una perfetta autonomia, in perfetta solitudine, in un perfetto equilibrio di brillante autosufficienza senza amore, senza l’amore che volevo. Che cosa ero? Ero metà di me. E quel che è peggio la metà sbagliata! 😉 =D
Ci provavo gusto? La mia Anima si sentiva a posto, sentiva di avere la forza, la motivazione, il senso, la VITA, l’amore a sufficienza per percorrere ancora a lungo quella strada? NOOO. Messaggio chiaro! NO.

Ora sono donna.

lo ero anche prima. Solo avevo perso, in questa vita, l’abitudine ad esserlo, evidentemente costretta da altre priorità, imprigionata da tanti condizionamenti, come tante di noi.
Ho sempre avuto quel tipo di femminilità. Ora ho ripreso a sperimentarlo. Ora non sono più “la grande”. Non sono più “la forte”. Sono libera e debole come tutti gli esseri umani.
Non sono più “la ambiziosa”. Certo, voglio essere efficace nella vita, voglio che ciò che faccio sia ricevuto da più persone possibili. Ma non è prioritario. Non è la mia felicità. La mia felicità sono io. E IO non sono un uomo.

Io ho il piacere di essere una donna.

Io ho il diritto di godere di piaceri di donna. Di rendere forte il mio uomo. Di avere a fianco un uomo forte o un uomo che si sente forte che è lo stesso. Di essere la sua donna. Di essere femminile. Voglio che il potere maschile sia suo. È la sua felicità. Ed è la mia.

Come dicono le costellazioni famigliari, “Io sono sono più grande di te, io non sono più piccola di te, sono pari”. Perciò ci si può incontrare, divertire insieme e crescere insieme. Energie simili si incontrano. Simili e complementari. Nessuno ha diritto di giudicare o guidare l’altro. Ognuno ha l’opportunità di entrare nell’altro, di capire e apprezzare l’altro, di prendere e dare.

Come donna dò il mio amore, il mio sostegno, e la mia spiritualità e per me è un piacere, ma quante cose io stessa imparo! Quanto è arricchente lo scambio tra polarità! Di quanto ho bisogno! In quanti aspetti, in cui l’altro è forte, io sono immatura?

Sicuro che so amare così bene? Quanto femminile posso imparare anche dal mio uomo? Quanta ricchezza c’è in una persona ricca!

Sicuro che non ho imparato ad amare proprio grazie all’incontro col maschio, che ha forzato, forgiato in me la DONNA!?

Che cosa è una donna senza un uomo? Una “uoma” perfetta, perfettamente equilibrata, brillante e autosufficiente. E infelice.
Sono pari, ma sono pari come donna.

Esprimo la mia creatività con il massimo divertimento e successo possibile. Se sono felice come donna ho l’entusiasmo e l’energia per farlo, altrimenti no.

E ho bisogno di dare amore e ricevere amore. Come donna.

“L’uomo lunare e il mascolino divino” – FONTE: El Portal de Alana

L’Uomo Lunare è l’uomo Presente, sensibile che offre nobiltà, protezione, rifornimento e forza per la creazione di ogni vita. Esplora la sua Anima, ed è in grado di pulire la sua energia dai programmi che lo alienano.

L’uomo Lunare sta nascendo nei cuori e nei corpi di molti uomini, nasce in silenzio.

Occorrono uomini iniziatori, come nelle antiche tribù, che accompagnano i loro fratelli, fianco a fianco, per ritornare alla loro Essenza Mascolina. I loro genitori raramente poterono iniziarli.

L’uomo del nostro tempo mantiene internamente il desiderio di riconquistare il suo orgoglio sacro di Amante e di Padre, protettore dell’ambiente.

Kali Yuga è il tempo delle donne sole, ma nell’Unità di Coscienza che cresce, anche questo sta volgendo al termine.

La Donna Radiosa risana e inizia l’Uomo Lunare.

Può fare questo perché si nutre dal suo interno, sente lo Spirito vibrare nel suo corpo, ha raggiunto una sensualità che cresce, indipendentemente dalla sua età, a causa della sua profonda connessione con l’Essenza della Vita.

Quindi ha l’opportunità di superare la sua tendenza a controllare l’uomo e possederlo.

La Respirazione di lei, come una terra arieggiata che può contenere il seme senza soffocarlo, gli permette di rimanere, guarire, essere un rifugio e crescere.

Lui gli offre il suo sostegno che, a forza di abituarsi ad autogenerarsi, lei ha dimenticato fosse possibile ricevere.

Lei ha forgiato o sta forgiando la sua indipendenza, ma il desiderio di un’Unione autentica rimane intoccabile nelle sue profondità. Lei sta cominciando a distinguere tra il distacco e la rinuncia.

La guerra dei sessi, indotta, ormai sta finendo.

Il Paradiso sulla Terra, convoca coppie, coppie equilibrate, e sta intensificando incontri. Questi incontri fanno parte delle prossime fasi del Risveglio, perché, di tutte le illusioni romantiche, la relazione nell’intimità è un’iniziazione ad un’apertura sempre più ampia del cuore di entrambi. L’uomo Lunare è l’amante compagno della Donna Solare, la Donna Radiosa.

Insieme costituiscono il Paradiso della Nuova Terra, un Eden che fiorisce e non conosce esilio.

Da “Mindfulness per le Relazioni Affettive – L’arte di Amare con Consapevolezza” di Attilio Piazza e Monica Colosimo.

La donna che vive in una condizione di pace e di armonia è una donna che ha integrato in sé i suoi due aspetti, maschile e femminile, ed è una donna serenamente in grado di accogliere ed essere accolta, di ricevere e farsi ricevere.

È in grazia dei suoi talenti, che sa portare con gioia e condividere nel mondo.

Nelle relazioni è autentica, al centro di sé, e si occupa da questo suo Spazio delle tante cose che le sono chieste, coniugando armoniosamente i diversi ruoli che a vita le darà da incarnare in questo mondo, compagna, moglie, madre se così sarà, ma saprà essere felice anche quando non in relazione, da single o da donna senza figli.

Ci sono molte donne, sempre di più in verità e per fortuna oggi, che divengono professioniste importanti e rilevanti su un piano sociale e produttivo ma che restano profondamente connesse alla loro femminilità e capaci di offrire il meglio di sé in ogni sfera personale e professionale (e di essere felici).

Ed è questo che auguriamo alle donne che praticano la Mindfulness.

Leggi anche:
Maschicidio per ipnosi collettiva
Monologhi dell’Utero
Dove è finito l’Uomo Forte?


CONSIGLIATI PER TE

Al Mio Re | Ebook + Audiobook

Infiniti sono gli amori.

Questo è uno.

Ma senza fine.

Prendine le chiavi. E usale!

“Al Mio Re” è una grande storia d’amore, dai suoi inizi alla sua massima espressione.

Un percorso in poesia unico, attraverso il tempo e lo spazio, che ti porterà molto lontano.

Allineamento per Anime Gemelle | Meditazione

Ascoltare questa meditazione ti servirà a purificare e potenziare l’aura e fondere le energie a livello sottile tra te e la persona che ti sta a cuore affinché si crei la massima intimità, intensità d’amore e armonia. Tu e la persona in relazione con te, al momento uniti o separati, potrete crescere insieme e sostenervi nella reciproca evoluzione.

Author

Silvia Pedri esplora la vita liberamente e ne comunica la potenza in modi artistici. Frequenta temi spirituali con esperienza e padronanza. Gestisce un blog di crescita personale, offre consulti, scrive, dipinge, fotografa, autoproduce ebook di romanzi, saggi e poesie, crea mp3 di musica e di meditazioni e crea video in cui recita e canta. Se vuoi sapere di più sulle sue competenze, clicca sull'icona di LinkedIn.

1 Comment

  1. Silvana Umica Reply

    Ho l’impressione che essere uoma non sia una scelta… ci si ritrova ed è sempre piu’ difficile uscirne ..

Write A Comment

Chiudi il Popup
Iscriviti alla Newsletter
Ricevi in omaggio la meditazione guidata "Fiorire a Nuova Vita". Che aspetti?
Chiudi il Popup
Iscriviti alla Newsletter
Ricevi in omaggio la meditazione guidata "Fiorire a nuova vita". Che aspetti?