Sei abbastanza “cattiva” per andare ovunque?

Sei abbastanza “cattiva” per andare ovunque?

Sei abbastanza “cattiva” per andare ovunque? 1300 688 Silvia Pedri

Le brave ragazze vanno lontano.
Le cattive ragazze vanno ovunque.
Chi sono le cattive ragazze? Quelle che assomigliano solo a se stesse, sono uniche, contraddittorie, imprevedibili e sconcertanti. Quelle che ubbidiscono solo a se stesse.  Quelle che sono fedeli solo a se stesse, ai propri ideali imperituri, al proprio sentire volubile.
Che cosa è “ovunque”? Ovunque è ovunque loro desiderino.

Vuoi andarci anche tu? Allora seguimi!

Intanto ti avviso. Non so dove sto andando. È tutto regolare. Fidati. Nessuno lo sa. La meta del Viaggio non si vede. È oltre.
Se tu la vedessi sarebbe all’interno del tuo campo visivo. Sarebbe qui. Invece è laggiù. La meta del viaggio non esiste. È oltre. È l’Oltre.

Però ti rassicuro. So come ci si va. So perché e come si parte.
E ho anche un po’ di esperienza ormai del cammino. 

Parti DA. La motivazione è forte. Più forte e sincera e profonda è, più il viaggio sarà faticoso, rischioso,  impegnativo, arricchente, entusiasmante, sorprendente, meraviglioso. Non puoi sapere dove ti porterà. Il superamento è potenzialmente infinito, supera ciclicamente se stesso. Non puoi sapere fin dove arrivi. Fino a dove ti spinge la tua curiosità e il tuo amore. Ma sai che parti DA QUI.

Non ne hai la forza? Non ne hai il desiderio? Non stai abbastanza stretto/a qui dentro? Non stai abbastanza male? Allora aspetta. Stai fermo un giro, come nel vecchio gioco dell’oca. È necessario. La motivazione è la cosa più importante di tutte. Se non ne hai, non vale proprio la pena muoversi. Non arriveresti da nessuna parte.

Quando sarai pronto o pronta per partire la prima cosa da fare non sarà, come ci si aspetterebbe, sapere dove andare. Ma sapere dove si è.
In senso negativo lo hai già percepito. Per questo sei motivato/a! Ora però guardalo bene. Non basta che senti quanto è stretto e opprimente. Devi aprire tutti i sensi.

Con visione lucida, devi esplorare:
– chi sei;
– perché sei ancora ferma lì;
– in quante e quali direzioni vorresti andare;
  in quali modi è più conveniente per te intraprendere il viaggio.

Per questa ricognizione del territorio, per la mia esperienza, è essenziale una mappa, e la mappa più essenziale, precisa e completa è la mappa astrologica. Sembra che io ti stia proponendo di camminare col naso in su invocando le stelle e invece no, non si tratta di questo. Si tratta di un serio censimento delle tue energie, quantitativo e qualitativo. Le stelle sono solo il linguaggio che la Natura usa per parlarti di Te, che sei parte di Lei.
Che i miracoli non siano frequenti ma che è possibile realizzarli lo vediamo coi nostri occhi. Nel blog di Cecilia Lattari, nell’articolo “Creare il Miracolo della Luce e della Felicità” te ne ho raccontato uno, che mi ha molto colpito.
Ora si tratta solo di capire COME.

Come? Partendo da te. Rivelandoti a te stessa. Guardandoti come ti vedono gli altri e all’opposto scoprendo cose che mai né tu né gli altri avreste sospettato. La te stessa bella addormentata da risvegliare. E all’opposto ricevendo conferma di ciò che hai sempre sospettato dentro, di come ti sei sempre sentita o addirittura a volte di come hai sempre desiderato essere. La vita è un lungo scoprirsi, riscoprirsi e crearsi. A propria immagine.

 

Crearsi è difficile. Essere è difficile. Mettere d’accordo tutte le parti di sé o anche solo rispettarle, dar loro la considerazione di cui hanno bisogno per non fare le bizze, per non implodere, per non esplodere, per mantenerti viva, per mantenerti bambina, per farti crescere in modo armonioso, gioioso, rigoglioso, al di là delle tue aspettative. Sei quello che sei. Ma quanto puoi essere bella e piena di sfaccettature, così come sei!? Restando così come sei, proprio quel musetto e quegli ingredienti lì, puoi espanderti. Sempre di più. La vita può essere sempre più piena di amore e di divertimento.

Richiede un po’ di pazienza, a volte essere contrari e ostinati (parafrasando De André).
Richiede la perseveranza del viaggio.
Altrimenti non vai da nessuna parte.

Dove puoi andare esattamente? Ovunque. Non un ovunque qualsiasi. Uno squisito scrittore di favole per bambini, forse, non potrà diventare un altrettanto squisito ingegnere informatico, non sarà mai un ingegnere eccellente. Forse a lui questo non dispiace neanche. Forse non se ne è mai neanche accorto, non si è mai posto il problema. Non ci interessa un ovunque assoluto. Non dobbiamo compiacere nessuno. Non dobbiamo dimostrare niente a nessuno. Un solo obiettivo abbiamo, tutti: essere felici.

La vastità infinita che ci spetta e ci aspetta è già dentro di noi e si sviluppa a poco a poco col tempo e con la nostra volontà. È la complessità e la ricchezza di quello che siamo, gioie e dolori e, poi, sempre più gioie. È capire e praticare i segreti dell’alchimia interiore per essere sempre più se stessi e stupirsi di quanta insospettabile vastità la fedeltà a se stessi ci offre.

“Ovunque” è dove TU desideri.
E tu puoi fare del bene a te stessa e di conseguenza al mondo solo se sei così “cattiva” da seguire solo te stessa.

 

*****

Conosci la tua bellezza?
Perché se non la vedi non puoi esserla.
Non ti sentirai e non sarai mai alla sua altezza.

Conosci il tuo grande potere?
Se non lo conosci, non puoi essere veramente e felicemente quello che sei. Se non lo conosci, non sai come coltivare l’intero tuo potenziale affinché dia i frutti sperati.

Scopri la mia Consulenza Astrologica e lasciati guidare nei sentieri meravigliosi e sconosciuti del tuo potere.

 

Se ti è piaciuto l'articolo, leggi anche:

Consulti di Astrologia: Te Stesso al Centro L’astrologia è la mappa dei tuoi condizionamenti. Sono gli abiti che la tua anima ha indosso in questa incarnazione. Possono essere anche condizionamenti positivi, in questo caso si parla di talenti o caratteristiche. Se sono negativi, si parla di limiti, ferite, contraddizioni, blocchi. Prenderne...
Vie esplorative Ho trascorso la vita con una sensibilità e una consapevolezza multidimensionale, in uno stato di continua trasformazione e creazione di me. Questa mia condizione naturale è per me la fonte di ogni esperienza creativa, artistica ed evolutiva. Sono stata felice quando ho trovato occasioni di condivide...
Silvia Pedri

Silvia Pedri

Silvia Pedri è una libera esploratrice e comunicatrice. Frequenta temi spirituali con esperienza e padronanza. Gestisce un blog di crescita personale e una pagina facebook con, nel 2019, più di 15.000 fan. Offre consulti, scrive, dipinge, fotografa, autoproduce ebook di romanzi saggi e poesie, mp3 di musica e di meditazioni, e video in cui recita se stessa ed eventualmente canta.

Tutti gli articoli di: Silvia Pedri