fbpx

Monologhi dell’Utero

Monologhi dell’Utero

Monologhi dell’Utero 1200 628 Silvia Pedri

Perché io?
Perché questo?
Perché tu?

Sono ancora molto molto inesperta circa la mia sessualità ma non ho fretta, non è un problema. Però sono erotica. So prendermi cura di me come individuo a 360 gradi. La mia ambizione, necessità e direzione è realizzarmi come individuo, e contemporaneamente la cosa che mi sta più a cuore è realizzare la coppia. Studio e sperimento le energie invisibili da una vita e ne ho consapevolezza. Sono molto sensibile, intensa e delicata. E non ho niente da perdere. Per tutte queste caratteristiche… sono la persona ideale per trattare questi argomenti.
Perché questi argomenti? Perché li amo, perché li voglio. Perché sono preziosi. Perché sono strumenti utili, potenti, semplici, necessari e indispensabili per guarire il rapporto con se stessi e con gli altri e portare Pace, Gioia, Amore nel mondo.
Silvia

Monologhi dell’Utero – una introduzione

In Italia, per anni, in teatro, hanno spopolato i Monologhi della Vagina. Fare parlare la vagina è come fare parlare il medico estetico di Belen, quello che le fa le punturine di acido ialuronico e collagene per intenderci. La parte esterna è interessante. Ma come spesso accade, quella interna di più.
Siamo una società di superficie. Per questo restiamo impigliati nelle tele di ragno delle trappole energetiche. Non le vediamo, non le conosciamo, non le pratichiamo. Una società di superficie è destinata a implodere, appassire e decomporsi come le superfici levigate delle nostre effimere stelle, fatte in serie con gli stampini di Instagram. Tutto ciò che non ha vita è destinato a decomporsi, tutto ciò che, inconsapevolmente, consuma vita e perde vita, appassisce.

Le femministe hanno capito e proclamato e agito che le Donne sono di più del loro grande cuore. Chi cerca di rientrare in stereotipi uterini di dolcezza rischia di starci così stretto da schizzarne via per ritrovarsi “desperate housewife”, fare “sex in the city” o diventare “Maleficent”, eroina cattiva, fiera, ribelle, feroce. Da quando, negli anni ’80, Maria Ciccone ha assunto il nome di Madonna e cantato Papà non rimproverarmi… Dio non è morto ma ha iniziato a non sentirsi più troppo bene. Oggi, il Dio del patriarcato sta agonizzando tra danze di sabba delle nuove, questa volta, giustamente, invincibili, streghe.
Donna Crea.
Donna Distrugge.
Donna può custodire, trasformare, ribaltare la Vita, può tutto: ha l’utero!

Monologhi dell'Utero - Silvia Pedri

Che ognuno sia libero di essere come vuole essere!
Che ognuno si ponga il problema di chi è e di che cosa vuole essere.
A volte sembra che siamo tutti travolti come fiamme al vento da correnti gelide e roventi di paura e rabbia. Maschi e Femmine. Uguali.
Opporsi ai condizionamenti non deve voler dire cadere schiavi di nuovi condizionamenti. Cercare la pace non significa ubriacarsi di lotta, di vino e sangue, accecarsi da nuovi condizionamenti e incastrarsi in nuove posizioni. Nuove posizioni di dolore. Non sta lì la Bellezza, la Gioia di vivere, l’equilibrio, il piacere, la Libertà, la realizzazione personale. Non sta lì la strada per il Nuovo Mondo.
La strada è riprendere il proprio potere. La strada è, per la prima volta nella storia dell’Umanità, esplorarlo e cercare di conoscerlo, farne esperienza, fuori dai dogmi prescrizioni e divieti.

Le Donne sono più del loro grande cuore. Sono più anche del loro grande sesso. Sicuramente sono più della loro vagina che è la parte esterna e superficiale del loro sesso. C’è tutto un mondo intorno. E c’è tutto un mondo dentro. Di tutto questo mondo, si inizia oggi, molto timidamente, a parlare. Poche terapeute americane inglesi e australiane, poche maestre di tantra o di taoismo. Poche nel mondo. È una conoscenza alla portata di tutti, persino con corsi on line per le più coraggiose, ma è una conoscenza di nicchia, così pericolosa e preziosa che, in Italia, viene bloccata dalla censura. Per mia esperienza personale, posso dire che Facebook rifiuta di promuovere i miei post con “contenuti per adulti” dove parlo di tantra come esempio di conciliazione maschile e femminile.

Monologhi dell'Utero - Silvia Pedri

Le Donne hanno una conformazione biologica ed energetica molto precisa e potente. È stata una delle ossessioni degli sciamani toltechi. I libri di Castaneda sono pieni di divieti sessuali sia per uomini sia per donne. Se vuoi fare cose, hai bisogno di energia. Se vuoi energia, devi risparmiarla, capitalizzarla, investirla. (avidità da alta finanza in salsa messicana) Vietate compromissioni! Come è finita? È finita che gli antichi sciamani toltechi sono stati divorati dai loro stessi divieti, dal loro egoismo, dalla loro rigidità, dalla loro concentrazione su se stessi che ha reso la loro energia una prigione. La loro via per il potere non fu una via per la libertà. Non fu, in ultima analisi, una via evolutiva. Mancava di cuore. Mancava della saggezza e della leggerezza, della agilità, che hanno acquisito le generazioni successive, della loro capacità di vivere nella realtà, con umiltà, senza estremismi, godendo di ogni momento di realtà.

(Dopo tutto se gli yogi tantrici indiani, che non sono dei fessi e sono ambiziosi almeno quanto lo erano i toltechi, hanno, all’opposto dei toltechi, utilizzato per millenni una via sessuale come strumento evolutivo, di pienezza, di libertà nonché di liberazione, liberazione dalla ruota delle rinascite, trasformazione e liberazione assolute quindi, un modo per relazionarsi c’è.)

La conoscenza degli antichi sciamani non è perduta e non va perduta. Le dinamiche energetiche delle relazioni di scambio, collaborazione, affetto, amore o sesso tra le persone devono essere oggetto di grande attenzione.

Questo è il momento cosmico chiave, in cui si giocano i salti evolutivi dell’Umanità, ed è evidente che non si evolve da soli. Serve più amore, serve più energia. Altrimenti non ce la possiamo fare. Non solo l’Umanità fallisce. Anche ciascuno di noi fallisce il proprio scopo esistenziale o per lo meno fallisce la propria ricerca di pace e integrità. Non c’è integrità senza scambio, senza compromissione. E’ un paradosso che richiede lucidità e coraggio…

Serve la sensibilità e la consapevolezza dell’energia, per sapersi muovere, in modo corretto e felice, in questo mondo sempre più pieno di tranelli, sempre più divorante…

Le Donne possono guarire il Mondo, amando se stesse e amando gli uomini, grazie al potere insito nella loro stessa natura. Questo è il momento, sempre più urgente, per imparare a conoscere il loro potere…

Seguimi e ti renderò partecipe dei miei studi e delle mie esperienze.

 

*****
In questo articolo discuto di pregi e difetti secondo me del sistema Tantrico. Ne discuto così bene che l’articolo ha meritato la censura, non ho potuto promuoverlo su Facebook. Leggi:
“C’è un virus nel sistema tantrico?”

 

 

Silvia Pedri

Silvia Pedri

Silvia Pedri è una libera esploratrice e comunicatrice. Frequenta temi spirituali con esperienza e padronanza. Gestisce un blog di crescita personale e una Pagina Facebook con 15.000 fan (2020). Offre consulti, scrive, dipinge, fotografa, autoproduce ebook di romanzi saggi e poesie, mp3 di musica e di meditazioni, e video in cui recita se stessa ed eventualmente canta.

Tutti gli articoli di: Silvia Pedri
1 commento
  • Fantastica capacità comunicativa tant’è che una volta lette le prime righe non ci si può astenere dal seguitare a farlo. Complimenti