fbpx

L’autorità sono Io

L’autorità sono Io

L’autorità sono Io 960 720 Silvia Pedri

Prima di leggere il mio articolo, ascolta l’introduzione su YouTube

 

Dio è morto, tutte le autorità sono crollate e io non mi sono mai sentita meglio.
Ormai non c’è più alcun dubbio. L’autorità sono IO. (Sei tu).

Non sto sobillando rivolte. Non ho la mente strategica e pratica. Non ne capisco niente di politica. Non so se sbattere la testa a destra o a sinistra. Non credo nemmeno che esistano ancora destra e sinistra. I muri su cui sbattere la testa invece si sono fatti sempre più disponibili, sempre più vicini, sempre più stretti. A volte ho la sensazione che vogliono solo che ce la rompiamo questa nostra testa, a forza di sbatacchiarla e sbatterla dalla disperazione. Una volta che saremo rotti, si occuperanno loro, come hanno sempre fatto, in modo sollecito e rovinoso, di rimettere insieme tutti i pezzi di noi, a modo loro. È questione di AUTORITÀ.

La questione è: Chi è l’autore? Chi l’ha detto che si fa così? Papà? Mamma? Ci possiamo fidare? Provvederanno loro per il nostro bene? Faranno davvero il nostro bene? Chi è l’autore di questa affermazione? Chi dice che cosa è vero e perché? Chi ha diritto di dire che cosa è vero e perché? Chi è l’autore? È una fake news? Ma “fake” o no, autore o no, che cosa dice??

L'autorità sono io - Silvia Pedri

Ricordo il libro “I Barbari”, di soli pochi anni fa ma ormai di un’altra era culturale. In questo saggio, Alessandro Baricco, uno tra i più sensibili scrittori italiani, si diceva sconcertato che non esistesse più alcuna sacralità a cui fare riferimento. Sacralità morale, culturale, intellettuale. Nessun intellettuale libero, appassionato, sincero. O meglio esistono. Ma non hanno più autorevolezza. Oggi, in questo sistema mediatico e socioculturale, tutti possono dire tutto e tutti possono avere influenza sugli altri. L’autorevolezza certificata non esiste più. O meglio esiste. Ma è troppo spesso un inganno. Non è più libera, non è più sincera.
Ora, primavera 2020, in Italia, è a rischio perfino l’esistenza dell’istituzione della scuola e della chiesa.
Tragedia.
Sì. No.
Il mondo si apre. Non è più costituito di nazioni e popoli condensati attorno alla propria storia culturale. La storia si perde? Si aprono però i confini.

Si apre in realtà un ABISSO di responsabilità personale.
Come mantenere, coltivare e valorizzare la propria identità?
Come conciliarla con tutte le identità altrui con cui viene in contatto?
Come ricevere notizie da tutto il mondo? Come comprenderle? Come vagliarle?
Nessuno più fa il lavoro per noi. Il Futuro ce lo stiamo costruendo da soli. Siamo sensibili alle avanguardie ecologiche, tecnologiche, vibrazionali, spirituali? E scegliamo. Come?

Nessuno ci dice COME. O meglio tutti ce lo dicono. IO SCELGO. Tu scegli.
Questo è il tuo dovere morale e il tuo valore morale di persona adulta. Questo è il tuo potere.
Non devi per forza sapere tutto per scegliere, non devi avere conoscenze enciclopediche. La vita è molto più vasta, potente e imprevedibile della tua mente. La tua mente non potrà mai contenerla! Essere molto intelligenti rende spesso molto ostinati e fieri, a volte più ottusi degli altri, non più liberi, adattabili, sensibili, acuti. Serve altro.
Serve coraggio. Serve riprendersi il proprio potere, la propria autorità. Chi sono io per dirlo? Sono io. Punto. E, per quanto mi riguarda, lo dico. E lo faccio. I Walk MY Talk come si dice in America. Lo sento, lo penso, lo dico, lo faccio. Vivo le mie facoltà di essere umano.
Serve intuizione, serve visione, serve percezione. Serve andare oltre la mente e oltre il principio di autorità.

Siamo pronti? È un passaggio di era che rivoluziona tutti i connotati planetari. Si sta preparando da un po’, da quando il Novecento è finito e caduto in pezzi, irrimediabilmente, impotente di fronte al fallimento di ogni ideologia e ogni credo istituzionale. E molti ancora tendono a fare resistenza. È comprensibile dopo millenni di condizionamenti.
Ma ADESSO tutto è urgente. Adesso si salvano solo coloro che sentono e assecondano questa urgenza.

L'autorità sono io - Silvia Pedri

Si tratta di essere all’altezza di questo Nuovo Mondo nascente, delle sfide che ci pone.
Ogni sfida mette in crisi chi siamo e fa uscire tutto il peggio e tutto il meglio di noi. A noi scegliere. A noi scegliere chi seguire. A noi scegliere se indulgere nelle parti peggiori di noi, scomparendo tanto quanto le ceneri di questo vecchio mondo ingannevole. O se abbracciare fragilità e forze e riprendere in mano la nostra dignità. Si tratta semplicemente di diventare adulti. Si tratta di avere e mostrare un po’ di rispetto per se stessi, un granello di senape di amore. Si tratta di non delegare: assumersi la responsabilità di chi si è e dove si vuole andare, in nome della FIORITURA personale e sociale, individuale e collettiva. Assumersi la responsabilità di scegliere.

L’autorità è di ciascuno di noi semplicemente perché non è di nessuno. Ogni persona rivela il suo valore. Può essere altissimo. Può essere buono. Può essere ingenuo. Può essere quello giusto per te. Se è quello giusto per te, allora in ogni caso è giusto che tu lo segua. Nessuno ti dirà bravo. Nessuno ti dirà cosa fare nessuno ti dirà cosa è giusto scegliere. Guai a loro se lo fanno! Ognuno è solo di fronte a queste scelte. Ognuno, con umiltà, osserva e percepisce. Ognuno rivendica il potere sul proprio corpo e sulla propria persona.

Il Valore sta nascosto ovunque. Tanti possono essere nostri Maestri o Compagni di strada. Non farti ingannare dalle apparenze, dal successo, dallo smalto, dalla forma, delle “certificazioni”. Il Valore non sempre ha relazione con queste cose. Può essere ovunque. E tu sei il solo e la sola a decidere dove sta e se e come seguirlo.

Qui si vede il tuo Valore. Nella centratura, nell’intuizione, nell’apertura e nella concentrazione, nel saper cogliere l’essenza delle cose… Nel saper scegliere e nel sapere seguire e perseguire le tue scelte.
Fai valere quello che sei. Non per ottenere qualcosa a livello sociale, non per avere note di merito sul registro di scuola. Vivi il tuo valore per stare bene e costruirti una vita sempre migliore, a tua immagine e somiglianza. Fai valere le risorse di centratura e consapevolezza che hai coltivato in tutti questi anni.
Chi può dire se stai bene o no? Ma è una barzelletta!? Solo tu puoi dirlo. Come ti senti? Cosa ti sta dicendo il tuo corpo?

Sei responsabile tu della tua identità caratteriale, culturale (che non è necessariamente sovrapponibile a quella della nazione in cui hai scelto di nascere). Sei responsabile tu delle tue risorse, dei tuoi beni spirituali e materiali e di come li gestisci. Il tuo corpo è il tuo bene materiale supremo, il luogo, l’unico luogo, dove è possibile compiere la tua alchimia personale. Sperimenta, gioca, rendilo puro, rendilo alterato, conoscilo, vivilo! È lo strumento sacro che ti fa godere di tutti i piaceri spirituali e materiali. È il punto di partenza di ogni tua risorsa spirituale emotiva mentale e materiale, di ogni tua espressione di te.

È, di questi tempi, sottoposto a stress continui pesanti e logoranti (nei post precedenti ho offerto moltissimi stimoli e strumenti di rigenerazione) e rivela tutte le sue fragilità. Ascoltalo. Sono le tue fragilità. Abbine cura.
Sei la sola persona al mondo che si può prendere cura di te. Nessuno ti conosce meglio. Nessuno può osservarti e volerti bene 24 ora su 24. Sei il solo responsabile della tua salute. Il solo che può dirti come stai e come stare meglio. Sei un essere energetico, non un giocattolo meccanico. Sei costituito da tanti diversi corpi energetici dal più denso al più fine e tutti in relazione tra di loro. Sei tu la tua sola autorità, il solo responsabile di ciò che senti, che pensi, che desideri, che necessiti. Il tuo solo buon senso decide che cosa è giusto e che cosa è sbagliato. ORA non c’è più nessuno che è in grado di farlo per te. Sei tu il solo responsabile del tuo equilibrio e della tua forza fisica e della tua gioia e della tua estasi.

Sei un consumatore di energia e un produttore di felicità.
Questa è la nuova società ad energia sostenibile e abbondante.

****

Ricevo: “…e se non c’è la faranno cosa faremo noi? In democrazia, le pecore, fanno la differenza!”

Rispondo: Solo i bodhisattva sono convinti che tutti devono ascendere e loro non mollano fino a che tutti sono ascesi. Avranno pure ragione per carità. Ma non nell’immediato. Tutti sanno che la materia ha diversi gradi di densità e pesantezza. C’è chi non può sollevarsi, risvegliarsi. E ha tutto il diritto di non farlo. Chi è sveglio però ha tutto il diritto di esserlo. Per questo secondo me l’obiettivo primario, in concreto, è la LIBERTÀ. Vuoi farti vaccinare? Vuoi farti tracciare? Vuoi tenere la mascherina? Vuoi prendere l’antibiotico, il plasma, il ribes nigrum? Ma fa’ quello che ti pare. È la tua vita, è la tua Via. Devi farlo.

Photocredit @Cecchin

Personalmente, non sono come te (con tutto il rispetto per il ribes nigrum) e i miei amici non sono come te. Ma non ho la superba e sciocca ambizione di evangelizzarti. Se sei forte sarai più forte e io ti aiuterò a rinforzarti, in ogni modo possibile. È mio dovere morale e anche mio dovere egoistico. Conviene anche a me, l’unione fa la Forza. È urgente. Ho bisogno di te. Ho bisogno di vivere in un mondo bello e armonioso, Sono parte della Natura anch’io, come te, e la Natura è fatta di armonia… Ma non pretendo che ascendiamo tutti, allo stesso momento. Non è possibile.
E non ce n’è bisogno. Basta una massa critica minima che lavori alacremente per il bene comune e che viva autenticamente la sua natura sincera semplice e luminosa per ribaltare il corso degli eventi. Le fogne si stanno aprendo. In tutto il mondo, tutto viene alla luce.
Per essere trasformato.
Il “Male” si esprime in modi sempre più aberranti e ridicoli perché non sa più come contrastare le forze di Risveglio. Ha fretta! C’è un tale movimento, a tutti i livelli, dai più alti ai più bassi del Potere e dello Spirito, che Cambiamento ci sarà, per tutti coloro che lo vorranno.
Solo non posso prevedere come e quando.

08.05.2020

*****

“Come gestire il senso di impotenza? Ce lo spiega lo psicologo”.
Adesso tutti pubblicano cose sul coronavirus, il nuovo trend marketing.
Ma, scusate, voi vi sentite IMPOTENTI??
Non potete meditare due ore al giorno? Non potete studiare e informarvi sull’interessantissima Rivoluzione sociopolitica-economica-culturale-spirituale in atto a livello mondiale?? Giusto per non rimanere col sedere per terra quando tutto sarà cambiato… Non potete studiare per conoscervi trasformarvi aggiornarvi formarvi??

Non potete? Secondo me, potete. Secondo me impotente qui non è proprio nessuno. Partecipiamo tutti, volenti e nolenti, a una profonda Rivoluzione-Evoluzione individuale e collettiva.

Nessuno ci gode. È molto faticoso. E invece tutti abbiamo il POTERE e l’opportunità straordinaria di essere MEGLIO di prima.
E tutti, volenti e anche nolenti, facendo e anche non facendo, consapevoli e anche non consapevoli, stiamo creando un Nuovo Mondo.
A me sembra che siamo, tutti, potentissimi e impegnatissimi.
Siamo trasformatori di energia. Ognuno di noi. E abbiamo una responsabilità enorme, in ogni minuto, in ogni pensiero, in ogni scelta.

 

Hai mai ascoltato le mie meditazioni sonore con messaggi subliminali?
Questo è il periodo giusto per dedicarti ad un rito prezioso!

Con “Coltiva l’Abbondanza“, ho preparato e ti metto a disposizione una meditazione per arare il  tuo terreno interiore e renderlo fin da subito fertile per tutti i tipi di abbondanza che desideri: materiale, spirituale, creativa, professionale e relazionale. Ogni parola è stata scelta per essere un balsamo di guarigione per ogni persona che ascolta.
Ho evocato ogni canale sensoriale per fare in modo che durante la meditazione tu possa essere pienamente a tuo agio e coinvolto. Ogni parola è misurata e controllata e posizionata in modo da essere efficace al massimo grado, sintetica ma esaustiva, così da creare concretamente tutte le condizioni per tutti i tipi di abbondanza che desideri, in armonia con la propria autentica natura e in armonia col Mondo circostante.

Piena espressione di se stessi | Meditazione

Un viaggio sciamanico profondo che va valorizzato in momenti di tranquillità, solitudine e concentrazione.
Abbandonati al suo potere e ti darà grandi risultati. La meditazione è infatti pensata per rendere la tua creatività fertile e meravigliosa, sviluppare una comunicazione efficace e ricevere l’energia spirituale di amore puro che ti renderà un’opera d’arte magnifica, magnetica e fertile.

Messa a Nudo | Ebook di poesie

Rispetto i miei bisogni e i miei desideri. Rispetto i tuoi bisogni e desideri. Ti amo. Mi lascio amare da te.
Credo non ci sia altro da dire né da fare. Nessun se e nessun ma. E nessun forse. Solo la gioia di essere, fare, sperimentare, sentire.
E leggere. Leggere per sentire, per trasformarsi per liberarsi. Leggere per sentire e per amare.
Leggere per nutrirsi alla gioia, al piacere, alla vastità, alle possibilità…
Messa a Nudo è un ebook ricco di scenari e di emozioni. Poesie per innamorarsi. Della Vita, di sé e, soprattutto, degli altri. 😉

Messa a Nudo

 

Se ti è piaciuto l'articolo, leggi anche:

  • Abbiamo bisogno di Te, anima in evoluzione!
    Prima di leggere il mio articolo, ascolta l'introduzione su YouTube Lo so. Tu non sai quanto sei preziosa.E invece la tua vita cambia il corso della storia.La tua felicità ti permette di irradiar...
  • La mia quarantena di M.
    Prima di leggere il mio articolo, ascolta l'introduzione su YouTube. Al 23 aprile si rilevavano in Italia il 20% in più di suicidi e il 74% in più di chiamate per violenza domestica (notizie ripo...
  • Grazie è il mio grido di battaglia
    Prima di leggere il mio articolo, ascolta l'introduzione su Youtube. Intanto perché battaglia e perché “grazie”.No, non siamo in guerra, alzate la testa, respirate profondamente. Sorridete. Avete...
  • Come liberarsi da ogni tipo di parassita
    Prima di leggere il mio articolo, ascolta l'introduzione su YouTube Siamo tutti stanchi. Il corpo si ribella. Smaltisce le tossine di stress tanto gravosi quanto mai avremmo immaginato.Prima di t...
  • Come liberarsi da ogni tipo di parassita | Seconda parte
    Come possiamo liberarci dagli spiriti parassiti?Non alimentandoli. Qualsiasi essere che ami la sporcizia abbandona luoghi puliti. Li trova semplicemente sgradevoli, inospitali, inadatti alla sua vita....

Silvia Pedri

Silvia Pedri

Silvia Pedri è una libera esploratrice e comunicatrice. Frequenta temi spirituali con esperienza e padronanza. Gestisce un blog di crescita personale e una Pagina Facebook con 15.000 fan (2020). Offre consulti, scrive, dipinge, fotografa, autoproduce ebook di romanzi saggi e poesie, mp3 di musica e di meditazioni, e video in cui recita se stessa ed eventualmente canta.

Tutti gli articoli di: Silvia Pedri
1 commento
  • La mia sensazione è che l’evoluzione della nostra attuale società ci spinga sempre di più verso la cessione di una parte della nostra autonomia, per delegarla ad organismi sempre più complessi, dotati di tecnologie e intelligenze molto avanzate, in grado di rilevare che cosa non funziona nei diversi apparati del sistema in cui viviamo. Non si tratta dunque, di venir meno ad alcune nostre responsabilità ma piuttosto un modo per superare le divisioni, dettate dal diverso grado di libertà raggiunto. Dovremo imparare a fidarci dell’autorità perché saranno dotate di intelligenze e di mezzi certamente superiori a quelli disponibili dalle singole persone. Per chi ne farà parte, ovvero per tutti coloro che avranno raggiunto un punto di maggior consapevolezza, sarà una sorta di dovere guardare, aiutare chi è ancora pesantemente condizionato dal proprio karma, proprio come stai già facendo tu Silvia.