fbpx

C’era una volta, poco tempo fa, una cavalla. Era forte e sempre in splendida forma.
Non so come, un giorno, un veterinario scoprì che aveva un tumore. A sua (della cavalla) insaputa. All’insaputa anche degli esseri umani che la possedevano: era la loro splendida cavalla. Aveva un tumore al collo dell’utero, un ispessimento. Il suo corpo aveva reagito istintivamente, in questo modo, a contatto con l’inseminatore artificiale che l’animale percepiva se non aggressivo estraneo, contro o fuori natura.
Il veterinario, incuriosito, fece la biopsia, l’esame istologico del tumore del collo dell’utero della cavalla. I risultati erano sorprendentemente identici a quelli dei tessuti tumorali umani, sorti, secondo le leggi biologiche, per ragioni simili.

La storia in realtà non è una storia perché non c’è trama.
Ha fatto gli esami preventivi e diagnostici la cavalla? No.
Ha fatto la chemioterapia? No.
Ha fatto cure alternative? No.
Come sta la cavalla? Bene.

Claudio Trupiano, medico specializzato nelle Leggi Biologiche, in uno dei video disponibili su YouTube.

Vuoi ricevere i miei articoli in anteprima sul tuo smartphone? Iscriviti al mio canale Telegram cliccando qui. In più, per te, ogni giorno, molti altri contenuti esclusivi e gratuiti, audio e video, per rendere la tua vita un’opera d’arte.
In alternativa, iscriviti alla mia mailing list per ricevere i miei aggiornamenti settimanali via email.

La malattia è una scelta - Silvia Pedri
No copyright infringement intended. Contact for issues or removal.

*****

Secondo il dottor Pasquale Aiese, in decenni di medicalizzazioni forzate, le cosiddette prevenzioni, siamo passati a una società che si divide in persone che hanno il tumore e persone che non hanno ancora il tumore.
Siamo stati educati così nei decenni, cotti a fuoco lento come rane.
Ma meno male che oggi si muore solo di C.
La medicalizzazione forzata però si è acuita.
Oggi non si ha neanche il diritto di essere sani.
La società ti comanda di essere malato. Ti costringe a renderti conto che sei malato e devi affidarti alle sue cure.
Beh messo così alle strette, al terrore, di qualcosa ti ammali di sicuro!
A meno che tu non ti renda conto di essere sano. E responsabile di come ti senti oggi e ti sentirai domani, di quello che senti, pensi, fai.

*****

“Ho rinunciato all’uso della parola “guarire” perché ho rinunciato all’uso della parola “malattia”.
Esistono solo il divenire, il nostro adattarci, le esperienze che ci spiazzano ed esistono molte soluzioni che ci fanno stare meglio.
In questo modo rinunciamo a tutte queste categorie e ci godiamo la vita come hanno sempre fatto gli esseri umani.”

Gabriele Policardo, creatore delle BioCostellazioni

*****

La malattia tornerà sempre nel corpo se l’anima è malata. I peccati della mente sono la causa segreta dei peccati del corpo. Allo stesso modo la povertà e le preoccupazioni torneranno sempre nell’uomo, finché la specie umana resterà sottomessa alla menzogna.
La vita è una scelta perpetua tra verità e falsità, luce e oscurità, progresso e regressione, ascesa verso le altezze o caduta nell’abisso.
Ad ognuno è dato di scegliere liberamente.

Sri Aurobindo

Leggi anche:
Stai troppo bene per guarire. Peccato.
Come guarire da una dipendenza
Hai da ascendere?


CONSIGLIATO PER TE

Consulenza Astrologica | Lettura carta astrale via Skype

L’Astrologia è sempre stato uno dei miei linguaggi, quasi una lingua madre. È una mappa, una filosofia, una forma di pensiero e di esplorazione della realtà. Mi aiuta ad orientarmi e a trarre il massimo da tutte le strade che scelgo di percorrere.
Uno studio serio, paziente e attento, culminato nella formazione permanente con Fabio Patruno, mi ha permesso di canalizzare e valorizzare i miei talenti di sensibilità e empatia. Per me è un piacere mettere a disposizione le mie conoscere per aiutarti a conoscere te stesso e il tuo mondo, il senso degli eventi della tua vita, delle tue relazioni, come prendere le decisioni nel modo più consapevole e aderente a te stesso, nel nome della massima crescita e felicità.

Con la lettura della tua  carta astrale posso guidarti nell’esplorazione di te stesso e accompagnare alla scoperta e all’armonizzazione di quello che sei. Scopriremo insieme come tradurre lo Spirito in Materia, il conflitto in pace e ricchezza. Scopriremo come puoi essere pienamente tu, unico e vero.

Sconto attivo sull’acquisto di pacchetti di due o più consulti

Foto di Johannes Plenio da Pexels

Silvia Pedri
Author

Silvia Pedri esplora la vita liberamente e la comunica in modi artistici. Frequenta temi spirituali con esperienza e padronanza. Gestisce un blog di crescita personale e una Pagina Facebook con 16.000 fan (2021). Offre consulti, scrive, dipinge, fotografa, autoproduce ebook di romanzi, saggi e poesie, crea mp3 di musica e di meditazioni e video in cui recita se stessa ed eventualmente canta. Se vuoi sapere di più su esperienze e competenze, clicca sull'icona di LinkedIn.

1 Comment

  1. Avatar

    Viviamo in una società composta da persone quasi sempre infelici, perché questa società è molto materialista e carente d’amore. Ammalarsi in questa situazione è facile, perché l’essere umano non può trovare la felicità nel materialismo e nella competizione frenata. Oggi sappiamo che la scienza medica possiede le conoscenze che le permetterebbe di non dividere le persone tra malati e coloro che ancora non lo sono. La Semeotica Biofisica Quantistica, infatti, permette di scoprire quali sono i nostri Reali Rischi Congeniti, ovvero le malattie che potrebbero svilupparsi nel corso della vita, perché inscritte nel DNA ereditato dai genitori. Rischio eliminabile con una terapia a basso costo, priva di medicinali (TQMR). Ma la debolezza di questa efficace terapia è costituita proprio dal fatto che non costituisce un businnes per la Big Pharma e dal fatto che se fosse fatta dall’intera popolazione diminuirebbe sensibilmente il numero dei malati e con essi la produzione e vendita dei farmaci. Verrebbe ridotto sensibilmente il numero degli ospedali e del personale medico e paramedico. Insomma, da un lato ci sarebbe una forte riduzione dell’occupazione in questi settori, ma dall’altro ci sarebbe un risparmio enorme per le casse dello stato, che gli permetterebbe di fare investimenti in nuove strutture e sovrastrutture, creando lavoro e benessere sociale. Questa dovrebbe essere la società del futuro, speriamo non troppo lontana.

Write A Comment