fbpx

L’amore è un nastro rosso

L’amore è un nastro rosso

L’amore è un nastro rosso 1200 806 Silvia Pedri

Crescere insieme è davvero difficilissimo. Non so come si faccia a conciliare le differenze, negoziare, amare l’altro anche nelle sue diversità, evolvere insieme, sostenersi ma rispettando i propri spazi…
Crescere insieme è davvero difficilissimo. Ma credo sia più difficile da teorizzare che da mettere in pratica, quando si è pronti, maturi, integri, pieni, autentici, in equilibrio.
Allora si è al di sopra di questi tiri alla fune…

La settima casa, il settore astrologico dedicato alle unioni, non è rinvenuta nei papiri egizi, che discutono invece di ogni altro aspetto dell’esistenza. L’Universo non ce la vuole spiegare. E noi non la possiamo capire infatti. Forse la nostra civiltà non è matura neanche per tentare di capire, neanche per iniziare a decifrare le istruzioni. Questo non significa però che non si possa già realizzare, in pratica, in questo mondo di transizione.
Non devi per forza possedere analiticamente tutto. Devi trasformarti nel tuo essere… E poi saremo esseri liberi e felici, in armonia, connessi, armoniosamente, ad altri essere liberi e felici in armonia.

(Vuoi ricevere i miei articoli in anteprima sul tuo smartphone? Iscriviti al mio canale Telegram cliccando qui.
In più, per te, ogni giorno, molti altri contenuti esclusivi e gratuiti, audio e video, per rendere la tua vita un’opera d’arte.)

***

L'Amore è un nastro rosso | Mandala Amore - Silvia Pedri
Quando iniziai a colorare questo complessissimo mandala sapevo solo una cosa, che il nastro è rosso e gli uccellini sono celesti e viola.
Il nastro era l’amore.
Gli uccelli erano benedetti dalle Leggi Celesti, dal Divino Ordine, e muovevano il loro corpo di sangue e ossa liberamente su questa nostra Terra.
Forse grazie a loro la Terra assumeva le sembianze di Paradiso.
Era una Danza, un movimento tra opposti. Fusione e individuazione, sinergia e sintonia e silenzio e libertà.
Erano, perfetti amanti, uniti ma distinti.
Osservavo l’amore e non lo capivo. Ma lo facevo. Lo creavo, lo coloravo, lo onoravo.

***

E poi mi venne in mente una storia, che ora ti voglio raccontare…

La Leggenda del Filo Rosso del Destino è una credenza orientale che ha origine in un’antica storia cinese.
Secondo la tradizione, ogni persona porta, sin dalla nascita, un filo rosso legato al mignolo della mano sinistra che lo lega in modo indissolubile alla propria anima gemella. Il filo ha come caratteristica quello di essere lunghissimo, indistruttibile e invisibile e serve a tenere unite due persone destinate prima o poi ad incontrarsi e a stare insieme per sempre.
Può succedere che per la sua lunghezza, il filo possa aggrovigliarsi e quindi creare non poche difficoltà ai due innamorati prima che possano ricongiungersi l’uno all’altra ma è certo che qualsiasi sia l’ostacolo saranno sempre uniti e legati nel cuore e nell’anima.

Legame anime gemelle - Filo rosso

Tutto ebbe inizio da Wei, un uomo rimasto sin dalla tenera età orfano di entrambi i genitori. Proprio perchè rimasto sempre solo e avendo dovuto sempre badare a se stesso, il grande desiderio di Wei era sempre stato quello di sposarsi e di avere una numerosa famiglia. Nonostante la sua buona volontà, sino ad età adulta però non era riuscito a trovare una donna con cui stare in amore e armonia.

Durante uno dei suoi viaggi Wei incontrò, nei pressi di un tempio, un anziano signore che stava consultando un libro. Questi non era altro che il Dio dei Matrimoni e il suo libro, ciò su cui lui leggeva riguardo le unioni volute dal destino. Dopo essersi presentato e aver guardato il libro, rivelò a Wei che il motivo per cui non aveva trovato moglie era che la donna a lui destinata, quella che era legata a lui tramite il filo rosso era ancora una bambina di 3 anni e che doveva aspettare ancora quattordici anni prima di poterla conoscere e quindi poi anche sposare.

Wei rimase perplesso dalla rivelazione e, in un qualche modo, anche deluso. Chiese incuriosito cosa contenesse il sacco su cui l’anziano signore era appoggiato. Quest’ultimo disse che dentro c’era il filo rosso del destino che legava donne e uomini destinati a stare insieme. Si trattava di un filo indivisibile e impossibile da tagliare e il legame che creava era indissolubile: persone legate dal filo erano destinate ad incontrarsi prima o poi e a sposarsi, indipendentemente dai loro comportamenti, da quelli degli altri, da eventi vissuti o da qualsiasi altra influenza esterna.

Legame anime gemelle - Filo rosso

Wei, già perplesso e deluso dalla prima rivelazione non volle credere nemmeno a quest’ultima risposta. Per ripicca, ordinò a un suo servo di uccidere la bambina che, secondo l’anziano signore del tempio, sarebbe dovuta diventare sua moglie in futuro. Il servo riuscì solo a ferire la bambina alla testa: mosso da pietà non riuscì ad ucciderla.
Ferita ma per fortuna risparmiata la bambina, Wei continuò la sua vita di sempre, in cerca di una moglie, che nonostante il passare degli anni non riuscì mai a trovare.
Quattordici anni dopo, Wei, ancora celibe, giunge a conoscere una bellissima ragazza di 17 anni proveniente da una famiglia benestante e dopo poco tempo non può fare a meno di innamorarsi e con facilità si sposa con lei.
La ragazza, sin da quando l’aveva conosciuta, aveva sempre portato sulla fronte una fascia. Giunti al momento intimo per la coppia, la giovane si rifiuta di lasciarsi togliere la fascia turbando profondamente il marito.

Non potendosi più trattenere, la donna scoppia in lacrime per la vergogna e alla fine confessa che il motivo per cui non voleva togliere la fascia dalla fronte era perchè sotto si celava una orribile cicatrice, ricordo di una ferita procuratagli da un uomo che la aveva assalita quando lei aveva 3 anni.
A quelle parole Wei si ricordò dell’incontro con il Dio dei Matrimoni al tempio e dell’ordine che aveva dato al suo servo,
Scoppiò in lacrime nel confessare di essere stato lui ad aver ordinato di colpirla.
Si arresero così all’evidenza che il loro amore era voluto dal fato e loro due erano stati e di fatto erano ancora uniti e inseparabili e si amarono più di prima.

***

Quando un mandala si colora finalmente si attiva, diventa un corpo vivo, lo Spirito ne prende possesso e può esprimersi, emanare la sua Natura. Questi mandala, collegati a questa serie di articoli, sono colorati affidandosi alla conoscenza dello Spirito e della Materia, i colori stessi e le forme…
Puoi anche acquistarli: scrivimi via mail se sei interessato.


Questo particolare Mandala dell’Amore è un unico: non sarà colorato in altri modi né sarà colorato su richiesta. Quella che vedi è l’unica versione che ho fatto e che farò mai. Ma se è tuo destino… :O

*****

Dedicati ad un rito prezioso: Meditazione di Allineamento per Anime Gemelle

L’audio-meditazione per l’allineamento delle Anime Gemelle è stato creato per purificare e potenziare l’aura e fondere le energie a livello sottile tra te e la persona che ti sta a cuore affinché si crei la massima intimità, intensità d’amore e armonia. Tu e la persona in relazione con te, al momento uniti o separati, potrete crescere insieme e sostenervi nella reciproca evoluzione.
La meditazione è concepita per essere praticata anche solo da una delle due persone, ma se entrambi lo desiderate, l’evoluzione vi porterà ad unirvi e condividere in modo sempre più creativo e costruttivo le vostre vite.

Allineamento per le Anime Gemelle | Meditazione


Consigliato per te

Consulenza Astrologica | Lettura carta astrale via Skype

(Sconto attivo sull’acquisto di pacchetti di due o più consulti)

Conosci la tua bellezza?
Perché se non la vedi non puoi esserla.
Non ti sentirai e non sarai mai alla sua altezza.
Conosci il tuo grande potere?
Se non lo conosci, non puoi essere veramente e felicemente quello che sei.
Se non lo conosci, non sai come coltivare l’intero tuo potenziale affinché dia i frutti sperati.

Con la lettura della tua  carta astrale posso guidarti nell’esplorazione di te stesso e accompagnare alla scoperta e all’armonizzazione di quello che sei. Scopriremo insieme come tradurre lo Spirito in Materia, il conflitto in pace e ricchezza. Scopriremo come puoi essere pienamente tu, unico e vero.

Consulenza Astrologica

 

 

Se ti è piaciuto l'articolo, leggi anche:

  • Orso: la tua Potenza la sua Protezione
    La Ferocia dell’Orso mi rilassa. Non perché ne abbia bisogno ma non si sa mai. =D Piuttosto mi affascina il suo equilibrio, la combinazione di Forza e Pacatezza, introspezione ed espansione, arte dell...
  • Reggere il senso di colpa di essere Felice
    Estate tempo di aria aperta e movimento. Primavera no. L’estate invece sembra che riceva il benestare di tutte le autorità più autorevoli e possa fare il bello e il cattivo tempo e noi con lei.Possiam...
  • La Lucertola ti fa abitare i tuoi Sogni
    Sono sempre stata sia mistica sia creativa e ho sempre saputo che non ero io a creare. Ciò che si crea non è di questo mondo. l’azione stessa del Creare ha qualcosa di divino, in modo quasi blasfemo. ...
  • Il Leone che ti Nutre
    Io non so disegnare. Ma a volte gli animali disegnano per me, al mio posto. Mi entrano nelle mani, prendono possesso del mio corpo, si rispecchiano nel mio spirito e si esprimono tramite me.Anni fa, a...
  • Il Libro della Forza e dell’Equilibrio
    Oggi ti propongo un estratto dal mio ultimo ebook "Il Libro della Forza e dell'Equilibrio - Mini-prontuario di pulizia eterica e rigenerazione fisica". Alla fine dell'articolo troverai maggiori dettag...
  • Le questioni sociali son questioni personali e come tali…
    La scrittrice francese di colore Lyvia Cairo, in un podcast del programma "Etat de Flow", afferma che va bene la crescita personale ma ci sono temi che sono al di là, che sono sociali e basta e si sup...
  • Il cibo della forza e dell’equilibrio
    Questo articolo è tratto dall'ebook che sto scrivendo in esclusiva per gli iscritti alla mia newsletter: se non sei ancora iscritto approfittane qui.? ⚡️ ?Sull’alimentazione si dice tutto e ogni cosa....
  • La malattia è una scelta
    C’era una volta, poco tempo fa, una cavalla. Era forte e sempre in splendida forma.Non so come, un giorno, un veterinario scoprì che aveva un tumore. A sua (della cavalla) insaputa. All’insaputa anche...
Silvia Pedri

Silvia Pedri

Silvia Pedri è una libera esploratrice e comunicatrice. Frequenta temi spirituali con esperienza e padronanza. Gestisce un blog di crescita personale e una Pagina Facebook con oltre 15mila fan (2020). Offre consulti, scrive, dipinge, fotografa, autoproduce ebook di romanzi saggi e poesie, mp3 di musica e di meditazioni, e video in cui recita se stessa ed eventualmente canta.

Tutti gli articoli di: Silvia Pedri
1 commento
  • La Leggenda del Filo Rosso del Destino è certamente molto suggestiva, infatti, è bellissimo pensare che due anime incarnate siano unite da un filo rosso legato intorno ai rispettivi mignoli e che il destino prima o poi li farà incontrare, nonostante possano capitare cose che possono impedirlo per lungo tempo, nonostante una delle due anime possa tentare di uccidere l’altra una volta che l’ha incontrata.
    Sì, ucciderla, ma in senso metaforico, l’equivalente di respingere, di rifiutare la propria anima gemella, perché non è affatto quella che si è sempre intimamente desiderato e sognato.
    Però, Secondo la leggenda del filo rosso non c’è da preoccuparsi, perché il destino obbligherà l’anima che è fuggita via a ritornare sui suoi passi, a riconsiderare la persona che aveva sdegnatamente respinto, che aveva tentato di cancellare dalla propria vita.
    Nella realtà non so se le cose vanno veramente così, perché in questo caso le prove a cui ciascuna delle anime gemelle è chiamata ad affrontare, sono veramente ardue. Spesso l’anima respinta non sa cosa fare per attrarre a sé l’altra, ogni tentativo in tal senso sembra soltanto peggiorare la situazione, perché l’altra può sentirsi braccata, infastidita e può reagire perfino in maniera ingiusta e crudele. Ma alla fine mi piace pensare che la leggenda del filo rosso del destino sia vera. Grazie Silvia per avercela fatta conoscere.

    Share via
    Copy link