fbpx

Ci sei dentro anche tu. Ne sono sicura. È lo Tsunami. “Tempesta Perfetta” lo chiamano anche. Quella che spazza via tutto, e in modo così perfetto che si sarebbe portati a pensare che ciò che era prima non fosse mai esistito. Ci sei dentro. E da dentro non si vede niente. Del resto, c’è ancora poco da vedere. È solo un’Incredibile Onda. Però si sente. Si sente sradicamento smarrimento panico odio orrore delusioni dolore…
Il tuo mondo, il tuo karma, si alza ti circonda e ti si schianta addosso. Poco puoi fare. Solo resistere. Puoi, devi se vuoi sopravvivere, non produrre odio paura orrore e dolore. Questo ti è chiesto. Niente. Stare. Osservare. Benedire. Manifestare, nel coraggio, nella pace, la tua sovrumana Forza.
Non puoi, non devi rispondere col simile. Non si sconfigge il nemico combattendo. Si vince avendo già vinto. Si è sani essendo immuni dai conflitti che producono la malattia. Anche per questo, nell’isteria generale, ci sono anche tanti malati. Anche per questo c’è tanto caos e paranoie. E “caduti di guerra” 😉 braccati, sconfitti.

Iscriviti al mio canale Telegram!
Fuori da censura. Strumenti spirituali e materiali esclusivi.
Stai con me. Insieme gioiamo. Insieme vinciamo. Insieme cresciamo, insieme CREIAMO. Spargiamo e coltiviamo semi di Vita.
Entra anche tu a far parte del mio canale Telegram: ricevi i miei contenuti direttamente sul tuo smartphone e commentali insieme a me con la nuova funzione Chat!
In alternativa, iscriviti alla mia mailing list per ricevere i miei aggiornamenti settimanali via email.

Il male non si vince col male. Perché impugnando l’arma del male ti infetti, ti devasti, ti distruggi. Lui sta bene. Hai solo fatto il suo gioco. Tu sei morto. Per causa tua. Hai sollevato a tua volta la tua piccola, immensa per te, onda di orrore.
L’inquinamento eterico ci sta seppellendo. L’inquinamento che anche tu spesso contribuisci a produrre non riuscendo a sottrarti alle peggiori emozioni.
Io, per esempio, sono sommersa di attacchi e abbandoni, entrambi torturanti, alcuni anche potentemente minacciosi (o per lo meno tali li percepisce il mio sistema nervoso). Sono tutti, tutti, prodotti da persone “in richiesta”, nel gergo della sistemica, persone più smarrite, sole e inconsapevoli di me, persone fragili, a dispetto di quanto forse mostrano, persone che chiedono e non riescono ad ottenere, persone che non riescono neanche a chiedere amore, persone che, in ogni caso, non si rendono conto. Siamo tutti, tutti, “in richiesta”. Alcuni perdono la testa.

Persone, cose, situazioni da cui non lasciarsi intimorire. Stanno passando. Fanno parte della Grande Onda, che tutto colpisce, scava, pulisce e porta via. Devi solo stare fermo. Avere pazienza, fiducia. Sapere che ce la farai. Come hai sempre fatto. Sapere che la tua Anima ha progetti, anche se, giustamente, adesso tu sei troppo stanco anche solo per percepirli o sognarli. Sapere che puoi includere questa realtà che pure ti mette tanto tremore e tensione, c’è spazio, può succedere di tutto, hai piano A, B, e C, ci sono sempre un sacco di piani di realtà 😉 che no questa realtà non ti sta uccidendo, sei il protagonista del tuo film e i protagonisti non muoiono all’inizio della storia. C’è un sacco di strada da fare. E ti è chiesto solo un passo dopo l’altro. Con motivazione, con passione. Oppure, se non hai più niente, solo con semplice dignità. Se non ti è rimasto niente meglio. Niente ostacola la tua morte-rinascita. Niente trattiene l’Onda.

Lo Tsunami che ti libera + Silvia Pedri
Foto di Jess Loiterton da Pexels

Niente ti trattiene dal crescere, dal morire, dal nascere e dal crescere. Così è. Così sarà. Se solo ti orienti in quella Direzione ti si apre la Strada.
Un piccolo passo dopo l’altro. Muovendoti dal centro di te stesso, così come sei. Nella tempesta, aggrappato al tuo cuore. 🙂
Sei anche questa Ombra, sei anche questa Onda.
Mentre il Mondo si rinnova anche tu ti rinnovi. Il mondo alza vertiginosamente il muro delle sue minacce, tessuto con tanto ingegno, e ce lo schiera intorno pronto a rovesciarcelo addosso. È l’orrore di tutta l’Umanità che mi mostra e si rivela, il karma collettivo di cui finalmente tutti possono prendere atto, che può motivare tutti alla Liberazione, personale e collettiva. È lo Tsunami che si sta rovesciando, il climax di aberrazioni insostenibili, contro natura, ormai definitivamente autodistruttive… È il vecchio mondo che sta morendo. È la “Tempesta Perfetta”. Quella che porta il sereno.
Ci sei dentro. È affar tuo. Puoi morire. Devi vincere. Vincere in questo caso significa aspettare, con fermezza, al tuo sacro posto, il sereno.

“Se vuoi risvegliare tutta l’umanità, devi risvegliare prima di tutto te stesso. Se vuoi eliminare la sofferenza nel mondo, devi prima eliminare tutto ciò che c’è di oscuro e negativo in te stesso. In verità, il dono più grande che si può fare al mondo, è la propria trasformazione.”

(Lao Tze)

L’Onda è il vecchio mondo che si sta schiantando.
L’Onda è il vecchio te che ti agguanta e aggancia agli angoli e ti atterra. Sei tu. Sono le paure che finora non sei ancora riuscito a sciogliere. Le puoi maledire. Le dovresti benedire. Perdonare, guarire. Ringraziare di mostrarsi. In modo da essere riconosciute ed elaborate, con qualsiasi mezzo di trasformazione e guarigione. Ringraziare anche di essere in fondo così poche e poco rilevanti. Terrorizzanti sì. Ma in fondo non oggettivamente decisive. Il tuo margine di movimento e le tue risorse creative sono ampi, non oso dire innumerevoli ma ampi, dovresti solo provare a verificare quanto è dalla tua parte…

È il tuo momento, quello del vuoto, della libertà, del tutto possibile. È il tuo momento e solo tuo. Della verità di chi sei, solo, senza attaccamenti, aspettative, dipendenze. Pensaci, pensa da quanto ti sei liberato in questi ultimi due anni. Tuo malgrado. È stata la tua fortuna. Accorgerti di chi sei anche grazie alle persone che ti sei ritrovato intorno o che hai dovuto lasciare. Ora PARTI DA TE, fermo in te, così come sei, con l’amore e la forza che hai, che ti sei costruito e guadagnato negli anni. È il momento del vuoto. Poca materia finalmente. Devi essere snello, fluido, leggero, poterti muovere nello spirito e nel corpo! Non hanno più importanza le maschere. Siamo tutti uguali nel dolore e nella fatica, nel fare esperienza dei bisogni più primordiali e primari. Siamo tutti bisognosi di alleanza. L’arroganza è un lusso da vecchio mondo. Non ha più importanza la tua importanza personale. Castaneda invidierebbe le prove iniziatiche, intensissime e spietatissime, che ti si stanno offrendo. Sei la tua essenza, libero, potente. Tra gli imprevisti, tu stesso imprevedibile! La mina vagante del Sistema.

Lo Tsunami che ti libera + Silvia Pedri
Foto di Louw Lemmer da Pexels

Finalmente silenzio, in mezzo al caos. Puoi trovare te stesso. Puoi vedere in faccia ciò che non ti appartiene o non vuoi più che ti appartenga. Puoi benedirlo, ringraziarlo e lasciarlo andare. Poca materia a ingolfarti, a distrarti. L’immenso spazio creato dal caos pullula di Spirito. Ti serve solo questo ora. Ti serve proprio questo. Per rinascere NUOVO. Per essere parte attiva e felice di un Mondo Nuovo. Non si tratterrà di un Mondo Rinnovato: non tutto il mondo si rinnoverà. Ma il Mondo in cui TU abiterai sarà Nuovo. È inevitabile. Sarà pieno di persone come te, con cui inevitabilmente ti troverai a che fare. Persone come te che hanno retto la pressione. Hanno retto l’oppressione, il panico, il terrore, la vertigine. E, a ogni passo, sono morte e rinate, si sono ricostruite. E continuano tuttora…


“Va col vuoto tra le mani, poiché questo è tutto.”

(Jung)

Sai bene che il vuoto è spazio, è infinito potenziale. Il vuoto è spazio, è territorio sconosciuto, il terreno aperto che il Grande Tsunami rivelerà, il terreno fertile e in parte già coltivato da tante, anime incarnate o meno, e sempre di più, che stanno operando da tanto tempo, con estrema solerzia.

Il vuoto è lo spazio creativo, la ricchezza che avrai e che sarai e che ora non puoi prevedere.  

“Normalmente si pensa che l’umanità morirà per la carenza di qualcosa. Per me invece è chiaro che morirà per l’abbondanza.”

(Pavel Florenskij)

L’umanità ha sempre avuto paura della Felicità e l’ha sempre rifuggita. Non era in grado di reggerla. Il suo sistema nervoso, il sistema nervoso di ciascuno di noi, non era in grado di contenerla. Stiamo attraversando, proprio ora, quello spazio di apparentemente infinito dolore che ci separa dall’abbraccio della Felicità.
Grazie alla Forza Spirituale che gonfia lo Tsunami e che allo stesso tempo ci permette di stare in piedi all’interno dello Tsunami stesso, grazie all’attraversamento della NOSTRA Tempesta Perfetta, delle nostre Ombre, delle nostre pochezze e dei nostro orrori, grazie all’Amore e all’AmoreVolontà che ci sostiene e ci tiene aperti il cuore e gli occhi, grazie a queste prove che sembrano ucciderci, stiamo rinascendo liberi, autentici e innocenti.
Non avremo più paura, allora, dell’amore, della gioia, della felicità, della fertilità, dell’Abbondanza, Abbondanza Spirituale e Materiale, l’abbondanza che, secondo natura, normalmente c’è.
L’umanità non è carente di nulla. Quando se ne accorgerà non temerà nemmeno più la sua Felicità.

(05.01.2022)

Foto di copertina: Emiliano Arano da Pexels

Ti è piaciuto l’articolo? Leggi anche i miei articoli recenti:
2022 Mistico e Magico
Solstizio d’Inverno 2021: massima accelerazione prima del decollo
Io e tutte le mie convinzioni limitanti


CONSIGLIATI PER TE

Consulenza Astrologica

L’Astrologia è sempre stato uno dei miei linguaggi, quasi una lingua madre. È una mappa, una filosofia, una forma di pensiero e di esplorazione della realtà. Mi aiuta ad orientarmi e a trarre il massimo da tutte le strade che scelgo di percorrere.
Uno studio serio, paziente e attento, culminato nella formazione permanente con Fabio Patruno, mi ha permesso di canalizzare e valorizzare i miei talenti di sensibilità e empatia. Per me è un piacere mettere a disposizione le mie conoscere per aiutarti a conoscere te stesso e il tuo mondo, il senso degli eventi della tua vita, delle tue relazioni, come prendere le decisioni nel modo più consapevole e aderente a te stesso, nel nome della massima crescita e felicità.

Author

Silvia Pedri esplora la vita liberamente e ne comunica la potenza in modi artistici. Frequenta temi spirituali con esperienza e padronanza. Gestisce un blog di crescita personale, offre consulti, scrive, dipinge, fotografa, autoproduce ebook di romanzi, saggi e poesie, crea mp3 di musica e di meditazioni e crea video in cui recita e canta. Se vuoi sapere di più sulle sue competenze, clicca sull'icona di LinkedIn.

Write A Comment

Chiudi il Popup
Iscriviti alla Newsletter
Ricevi in omaggio la meditazione guidata "Fiorire a Nuova Vita". Che aspetti?
Chiudi il Popup
Iscriviti alla Newsletter
Ricevi in omaggio la meditazione guidata "Fiorire a nuova vita". Che aspetti?