fbpx

Abbiamo tutto il tempo. Tutto il tempo, accelerato, densificato, superintenso, di invecchiare, invecchiare rovinosamente, a rotta di collo. Tutto il tempo di ringiovanire, rigenerarci, trasformare, creare, crescere, nascere.
Dipende da te. Oggi tutto è possibile. Oggi tutto è imprevedibile. Tutto è rapido. Perché è intenso.
È potere spirituale fatto materia.
Conviene esserne all’altezza. 

Qualche giorno fa la Nasa ha scoperto un fenomeno straordinario: la frequenza della Terra sta aumentando ad un ritmo senza precedenti. È passata da 7,8 a 57 hertz in pochi anni.
Eravamo a 7,8 circa 10 anni fa, me lo ricordo io. Evidentemente Il Pianeta adesso è un altro pianeta e ospita un’altra specie umana, adatta alla sua atmosfera vibratoria. Spero che anche tu che ora mi leggi sia un altro, un’altra persona. Spero che tu abbia cavalcato, celebrato, valorizzato questo periodo iniziatico di stress acuto e sconvolgimenti, per non dire tragedie, a livello planetario, la cui caoticità sta giungendo ai suoi apici. Ho trattato tanto del suo potenziale negli articoli sul mio blog. Ad esempio, ti consiglio la lettura di “Quando cammini sul fuoco non ti volti e non ti fermi” e “Grazie alla crisi, finalmente, possiamo NASCERE“.

Iscriviti al mio canale Telegram!
Fuori da censura. Strumenti spirituali e materiali esclusivi.
Stai con me. Insieme gioiamo. Insieme vinciamo. Insieme cresciamo, insieme CREIAMO. Spargiamo e coltiviamo semi di Vita.
Entra anche tu a far parte del mio canale Telegram: ricevi i miei contenuti direttamente sul tuo smartphone e commentali insieme a me con la nuova funzione Chat!
In alternativa, iscriviti alla mia mailing list per ricevere i miei aggiornamenti settimanali via email.

Abbiamo l’impressione che il tempo si acceleri. Che le giornate rotolino via, che non riusciamo stare al passo con quello che vorremmo e dovremmo fare, ciò che una vita così esigente ci richiede. Ci chiede tutto, la nostra massima attenzione, la nostra massima responsabilità, il nostro massimo impegno, il nostro massimo amore. Non esistono più mezze misure. Già nei vangeli non erano amati i tiepidi. Ora possiamo permetterci solo una “ardente pazienza”. “Soltanto l’ardente pazienza porterà al raggiungimento di una splendida felicità.” (Neruda) Puoi essere ardente, quindi devi, non puoi fare altrimenti. Puoi aspirare alla più luminosa felicità per te e per i tuoi fratelli tutte le creature sul pianeta, quindi devi. Non puoi lasciarti andare, non puoi puntare basso. Verresti travolto dalle correnti distruttive, quelle che raccolgono la materia inerte e ne fanno entropia. Il male si autodistrugge, l’odio divora se stesso. Fai l’sperimento, nel tuo piccolo, prova a odiare e vedrai con quanta rapidità ti distruggerai, ti consumerai, divorerai. Puoi essere solo Spirito, retto, verticale, fiammeggiante, per muoverti in un mondo più grande di quanto sia mai stato, più complesso, più vasto, intricato e confuso, che non risponde più alle logiche e alle aspettative mentali, che si apre solo ai superpoteri della Sintonia, del Flusso, dell’Ordine Divino. Devi essere divino per essere liberamente e pienamente umano, oggi, e sostenere il dispiegarsi della tua esistenza. Non affannarti, preoccupati solo della tua sintonia, connesso a qualcosa di più grande, di cui se parte e che contieni. Non importa se ti sembra di non riuscire più a stare dietro alle cose, se ti sembra che il tempo si sia accelerato. Non te ne crucciare, non è colpa tua.
Il tempo si è davvero accelerato, non è solo una tua impressione. Se ne parla da tanto. Ma ormai non si tratta più di deliri new-age. Alcuni rami della fisica se ne stanno occupando. La suddivisione del tempo è immutata. Noi abbiamo gli stessi doveri e desideri di dieci anni fa e secondo me molti di più. Ma ci smarriamo in un tempo contratto, estenuante per la sua velocità. Le giornate “costano” ancora 24 ore. Ma “valgono” 16. È un tempo ingestibile. Dobbiamo essere più grandi di quanto siamo mai stati, al di là delle pretese del nostro mentale. Il mentale non è più sufficiente. Bisogna intuire quali sono davvero le priorità, che cosa è essenziale, che cosa è importante e che cosa è urgente. Di conseguenza la Forza, l’Armonia, l’Ordine verranno a noi. E, come dicevo, non sarà più un ordine umano ma un ordine magico, sorprendente. Fluido. Le risorse verranno trovate e coltivate e colte in modi sorprendenti. Se solo avremo chiara la direzione e avremo il coraggio di fare un passo, non ci mancheranno mai. Anche in questo caso secondo me puoi fare infiniti piccoli esperimenti con te stesso, usando un pizzico di fiducia come polverina magica.
Il modo per fare tutto è rinunciare a tutto, il modo per ottimizzare e accelerare è riposarsi.
È essenziale in questo periodo, di radicale, cellulare, trasformazione, prendersi il tempo per riposare. Il corpo si rigenera solo in stato di calma. E, oggi, come si diceva all’inizio, ti serve un corpo nuovo. La psiche è viva e creativa al suo meglio solo in stato meditativo, alla sua massima limpidezza. Quindi, paradossalmente le cose che devi fare con più urgenza e frequenza sono dormire e meditare.
Se non hai tempo, crea spazio.
Se non hai spazio fuori di te, crealo dentro di te. 
“Festina lente.” si diceva al tempo degli antichi romani, “affrettati lentamente”, mantieni la direzione ma affidati al Viaggio, stai aderente al tuo ardore ma abbandona ogni attaccamento, sii laborioso ma poni Armonia e Amore come valori supremi che sostengano e modellino la tua vita, lasciati guidare dall’armonia che senti tu dentro di te e dall’amore che hai per te come per ogni essere vivente. Quindi, sii buono, sii buona, riposa 😉 goditi il vivere. 

Andare veloce per avere fretta di darsi il tempo di andare piano. 🙂
E arrivare dove vuoi!

Abbiamo il Tempo di Scegliere di Nascere! + Silvia Pedri

No copyright infringement intended. DM for credits or removal.

Non hai tempo. Non hai possibilità di tanti aggiustamenti. Non puoi raddrizzare il tiro. Puoi permetterti di fare SOLO la cosa giusta. E tutto è così nuovo che non puoi sapere qual è la cosa giusta. Non puoi decidere. Tutto deve fluire. Non hai possibilità di errore? Eppure le opportunità di cadere imparare e ricominciare sono infinite. Ti vengono offerte infinite opportunità. Finché c’è Vita, vita chiama vita. Devi solo preoccuparti di rispettare, preservare e coltivare la Vita in te, il tuo equilibrio il tuo benessere.
Sii attento e prudente, muoviti con amore, umiltà. Fai del tuo meglio. E poi hai fiducia. Non c’è altro che puoi fare, non c’è altro che devi fare. Navighiamo su onde più grandi di noi. Sono inguardabili tanto sono grandi. Ti puoi schiantare al suolo come niente se solo perdi la connessione con la Vita. Oppure puoi decidere di mantenere la rotta e lasciarti portare. E andrai velocissimo. E sarà uno spettacolo pazzesco.
E altrettanto le onde sommuoveranno i tuoi fatti interiori, ricordi, emozioni, sensazioni, luci, ombre e puoi e devi essere nuovo, a ogni momento, se scegli di esserlo. Osservare, Imparare, perdonare, amare, andare oltre. E via di seguito.
Ringrazia ogni minuto. E ogni minuto si dilaterà per te. Assumerà una qualità tale da travalicare la necessità della quantità. Tutto può essere possibile, semplice e facile. Fluido. E ricco, arricchente. Perché si spalancano anche dentro di te portali interiori, incessanti liberazioni e vittorie.  
Puoi permetterti di andare piano. Di fatto, la lentezza è tra le più efficaci strategie.
La quiete, l’armonia, la connessione spirituale portano a impensabili (irraggiungibili con la mente) intensità di qualità e valore da bruciare la necessità della quantità.
Le tappe si bruciano stando fermi.
Sono questi tempi straordinari in cui hai scelto di vivere!

È questa accelerazione spirituale che crea tanta rovina e macerie tutto intorno a te. Puoi starne fuori. Puoi vibrare veloce, puoi contribuire alla velocità di trasformazione di tutti coloro che ti circondano e rendervi invincibili, più alti dei crolli. Siamo già oltre.
Non ti rendi conto anche tu di quanto assurde siano molte delle posizioni ideologiche politiche sociali culturali che stanno tentando di imporci!? Possiamo forse resistervi a faccia seria!?? Ci muoviamo in modo prudente e circospetto, per carità, ci conviene, dobbiamo pur portare a casa la pelle. Ma di certo non prendiamo parte al gioco, non lo alimentiamo, né con le nostre paure né con i nostri opportunismi. Non ne siamo coinvolti.
Non è il caso di lottare o opporsi in modo violento. Basta ridere o fare cose belle con amore.
Un esperimento, anche a questo proposito? Pensa soltanto al film di Charlie Chaplin “Il Grande Dittatore”, che lui realizzò, per opporsi con parole e fatti, con tutto il suo cuore, il suo coraggio e la sua genialità, al nazismo. Uscì nelle sale americane nel 1940. In pieno nazismo! Ed è amato, studiato, apprezzato, citato (mai abbastanza) ancora oggi! Charlie Chaplin era una persona che si occupava di ridere e fare ridere. Ardeva. Sapeva. Faceva arte. 
Fare arte è avere il coraggio di essere fedeli a qualcosa, a Bellezza, a Senso, a Libertà, a noi stessi. Fare arte è fare cose belle e buone. Fai Arte ogni volta che fai con amore.
E arte fatta con amore, con ardore, puoi star sicuro, è la migliore arte, dagli esiti più stupefacenti e rivoluzionari. È l’uomo che, per qualche sacra motivazione, si lancia in qualcosa di più grande di lui, e quel qualcosa risponde, lo nutre, lo fa crescere.
Fare della propria vita un’opera d’arte, non è mai stato tanto possibile come in questo periodo della storia dell’Umanità. Si diceva, il potenziale è altissimo. 

L’ispirazione di Daniel Meurois, in uno dei suoi ultimi scritti, Come Divenne Dio, ci offre la metafora del pendolo. Ci troviamo ora nel punto più basso, in tutti i sensi, del suo viaggio. Ed è anche quello con la massima energia e velocità.
Da questo punto c’è la svolta.
Il pendolo cambia rotta. 

L’intensità è uno strumento da maneggiare con cautela ma necessario, è rischiosa ma preziosa. Il tempo accelera, si comprime, si densifica, si concentra. Dobbiamo essere concentrati anche noi. Ne impariamo il valore.
Gli attuali padroni del mondo cercano di toglierci tutto per mandarci alla disperazione e all’asservimento. Ma la concentrazione è l’arma del Risveglio Spirituale.
Concentrazione è massima luce, come laser o come buco nero. E senza fare fa la differenza, ha una influenza e un impatto sconvolgente. È Saturno. È il bastare a se stessi. Perché Tutto è in noi.
Ci tolgono o razionano tutto. E noi diventiamo ricchi perché impariamo il valore delle cose.
Scopriamo, coltiviamo, condividiamo, moltiplichiamo risorse.
Creiamo noi stessi, creiamo un Mondo di Gioia. Dal niente.
La materia si agita e dissolve, si consuma e si decompone, in entropia. Lo Spirito arde e si autoalimenta, crea dalle sue ceneri sempre rinnovate, contagia dal suo cuore.
Dal punto di vista dello spirito, è realistica l’espressione che mi colpì tanto, coniata da Steiner, “eterna primavera spirituale”.
Possiamo essere in una eterna primavera spirituale.
E se non lo siamo fisicamente dipende appunto dal nostro spirito, dall’intossicazione continua dei nostri pensieri e delle nostre emozioni, ancora troppo fragili.
Ogni atomo è costituito al 99% di vuoto. C’è spazio per l’energia creativa!
Aurobindo, negli anni ’50 del secolo scorso, in India, ha dedicato una esistenza (e un ashram) a concettualizzare e realizzare lo “yoga integrale”.
Quando te le tolgono, ti rendi conto delle cose che hai, o avevi. Ti rendi conto di quanto sono importanti. O all’opposto di quanto sono in gran parte inutili e dannose.
La scoperta di che cosa è essenziale rende tangibile il Senso della Vita, raggiungibile la motivazione a vivere e l’autenticità della verità della vita.
L’essenza è il centro.
Se stai nel tuo centro sei nel posto che non ti tradirà mai. Sei nella tua pienezza, nel tuo pieno potere. Radicato e connesso. Sei concentrato e allo stesso tempo espanso. Sei in relazione diretta con te stesso e in relazione diretta, fluida, e autonoma, col Tutto e con tutto intorno a te.
E non esiste più competizione ma solo collaborazione. Farsi del male non conviene. Non c’è più tempo.
Per dirla in gergo d’affari, è tutto è win-win-win.
Oggi che la vita è in pericolo abbiamo l’occasione di dare valore alla vita. Oggi la vita non si subisce. Si sceglie e si prende con coraggio, con tutta la determinazione e la forza di amore-volontà che abbiamo.
Ora che ogni prerogativa umana è minacciata e la specie umana è indirizzata verso la via dell’estinzione, possiamo e dobbiamo scegliere chi vogliamo essere.
Ti tolgono tutto. Impari a dare valore a quello che fai o meglio che vivi.

Einstein ci aveva avvertito:  “La distinzione tra passato, presente e futuro è un’illusione persistente”. Si può creare a partire dal Futuro.
La materia è solo energia densa, impotente e limitata, che vibra piano. Più ci rendiamo fluidi e leggeri più vibriamo veloce, in sintonia con la Luce. Più ci prendiamo cura con umiltà della terra, della terra del pianeta come della nostra in carne e sangue, portando pace, quiete, ristoro e fertilità secondo natura, più possiamo librarci in volo.
Non siamo più crocefissi in un punto, tra ascissa e ordinata, dello spazio.
Possiamo risorgere e rinascere, a nostra immagine e somiglianza, quando vogliamo, quando scegliamo di farlo.

Abbiamo tutto il Tempo. 

Abbiamo il Tempo di Scegliere di Nascere + Silvia Pedri
Il mio breve periodo (circa 3 ore) da cyberpunk.
Però, da allora, febbraio 2019, il momento magico inconsapevolmente affacciato sull’Apocalisse globale, nel mio presente continuato, sono rimasta al futuro. Io Futuro, Tu Futuri, Egli Futura, Noi Futuriamo… Voi Futurate?
Io creo futuro.

CONSIGLIATI PER TE

Come Dio Divenne Dio di Daniel Meurois

Libro unico, paradossale e meraviglioso.
Racchiude informazioni mistico-scientifiche in un linguaggio poetico, colorito, colloquiale, semplice e avvincente.
Saggio-romanzo di avventure ed esplorazioni spirituali.
Per chi vuole dare una svolta alla sua Vita.
Finalmente. Verso l’Alto.

Vi consiglio due libri di Laura Imai Messina, due esempi di arte esaltata dall’amore.

Quel che Affidiamo al Vento
di Laura Imai Messina

Questa storia è ispirata ad un luogo che esiste realmente in Giappone, un luogo in cui migliaia di persone si recano in pellegrinaggio ogni anno…
Un libro che merita tutto il suo straordinario successo. La dimostrazione che l’amore acuisce l’attenzione e l’intelligenza e che fa brillare la creatività.

Le Vite Nascoste dei Colori
di Laura Imai Messina

Poi si pensa che i libri, i romanzi, non esistano più… L’ultimo romanzo di Laura Imai Messina è una sorpresa e una rivelazione. Manifesta tutta l’arte giapponese e l’arte italiana, arte visiva, sensoriale, e, ovviamente, sopra ogni altra, letteraria.
E’ un esempio di infinito amore e attenzione per l’integrazione che è anche individuazione ed esaltazione delle differenze. Uno sbocciare continuo di intelligenza e poesia, di intensità e delicatezza. Evolutivo.

Author

Silvia Pedri esplora la vita liberamente e ne comunica la potenza in modi artistici. Frequenta temi spirituali con esperienza e padronanza. Gestisce un blog di crescita personale, offre consulti, scrive, dipinge, fotografa, autoproduce ebook di romanzi, saggi e poesie, crea mp3 di musica e di meditazioni e crea video in cui recita e canta. Se vuoi sapere di più sulle sue competenze, clicca sull'icona di LinkedIn.

Write A Comment

Chiudi il Popup
Iscriviti alla Newsletter
Ricevi in omaggio la meditazione guidata "Fiorire a Nuova Vita". Che aspetti?
Chiudi il Popup
Iscriviti alla Newsletter
Ricevi in omaggio la meditazione guidata "Fiorire a nuova vita". Che aspetti?