fbpx

Dopo avere spettinato le carte in tavola della bella Venere direi che è arrivato il momento di guardare nelle mutande di Marte. Sono in ordine i gioielli di famiglia?

Se preferisci, puoi ascoltare questo articolo in formato podcast sul mio canale Spotify.

Dubito. Come potrebbero in un mondo dove il valore supremo è la guerra, la guerra tra maschio e femmina per l’appunto? Niente è al suo posto. Come potrebbe esserci un qualche ordine in un mondo dove ciò che anima la vita non è l’attrazione e l’interazione delle polarità, come sarebbe legge naturale, ma la paura, il rifiuto, la fuga o l’attacco. Oggi è corretta, politicamente s’intende, cioè per decreto umano, la Cultura della Cancellazione (Dio mio! …ma non è un ossimoro, una contraddizione in termini!?) la “cancel culture” (ah ok, detto in inglese va bene), raid mistificatori che pretendono di passare colpi di spugna su realtà umane-divine. Non è vita la vita, non è sana la vita, non è animata dalla danza tra le polarità la vita! Polarità non è cosa buona. Ordini dall’alto.
Non chiamarmi “lei”, non chiamarmi “lui”, chiamami “altro”, chiamami “loro”.
Beh se lo dice anche Jennifer Lopez sarà senz’altro vero, la nuova verità. 🙂
E su ciò non mi dilungo. Già l’ho fatto nell’articolo Meta-Tantra

Iscriviti al mio canale Telegram!
Fuori da censura. Strumenti spirituali e materiali esclusivi.
Stai con me. Insieme gioiamo. Insieme vinciamo. Insieme cresciamo, insieme CREIAMO. Spargiamo e coltiviamo semi di Vita.
Entra anche tu a far parte del mio canale Telegram: ricevi i miei contenuti direttamente sul tuo smartphone e commentali insieme a me con la nuova funzione Chat!
In alternativa, iscriviti alla mia mailing list per ricevere i miei aggiornamenti settimanali via email.

Che la nostra sia una civiltà priva di Venere, priva di armonia, di centratura, di sintonia con l’ordine naturale delle cose, ne è, se servisse testimoniare l’evidenza, curiosa testimonianza quanti pochi personaggi pubblici, a ogni livello e in ogni ambito, mostrino il pianeta Venere in domicilio al momento della loro nascita. Sono i personaggi pubblici gli influencer, i creatori e motori di questa società, ciò con cui ci confrontiamo e ciò che in ultima analisi ci rappresenta. Venere non c’è. 

È scioccante calcolare la carta astrale degli artisti, dei personaggi famosi universalmente considerati artisti e definiti tali. Sono una percentuale ridottissima, ridicolmente ridotta, quelli che hanno Venere in Toro o in Bilancia, luoghi dove può esprimere la sua natura. Si direbbe un paradosso. Ma è normale per questa nostra società. È una società che si muove mercurialmente. È bravo, è sveglio e sopravvive, chi si esprime bene, chi sa articolare pensiero e parole, non importa che contenuti esprima, importa come li monta su e quanto è rapido e brillante nello smontare e rimontare all’occorrenza.
Per questo non scriverò mai un articolo sull’archetipo Mercurio. Non è necessario. Lo frequentiamo tutti, lo conosciamo benissimo. Tutti siamo continuamente esaltati o umiliati al suo cospetto. 

I più grandi artisti, quelli più interessanti, di successo e di valore, dei nostri tempi sono mercuriali, sono persone che articolano bene, che proprio attraverso l’estenuante articolazione del pensiero, di parole, di note, di ritmi, di spazi, di concetti… dedicano la loro vita una altrettanto estenuante ricerca di Bellezza, come Giovanni Allevi, Ennio Morricone, Renzo Piano. Non esprimono Bellezza, si torturano si scervellano nella sua ricerca, si chiedono che cos’è Bellezza, come traghettarla ai nostri tempi. Non sanno che cos’è Bellezza. Ma ne sono umilmente al servizio. E meno male che esistono anche loro! e che, a certi livelli, in certi destini, trovano spazio, un loro spazio nel mondo. Sono, spesso letteralmente, sostenuti da una buona stella.
Le persone normali, già qualche gradino sotto il mito, non possono, a loro non è concesso. Niente buona stella.
Artisti con Venere in Bilancia non ce n’è.
O sono dannati.
La minima percentuale di artisti che presenta Venere in domicilio, sa che cos’è Bellezza. Anche quando non lo sa consapevolmente. E inevitabilmente FA Bellezza. Sono artisti completi, indomabili, inesorabili. Spesso passano inosservati. Un po’ più di fortuna hanno quelli con Venere in Toro, che godono di un magnetismo che aiuta. Quelli con Venere in Bilancia, quelli che per istinto, per studio, per irrefrenabile, viscerale, naturale dedizione si dedicano a onorare Bellezza, quelli… chi li vuole? chi li capisce? Mia Martini non avesse avuto una vita tragica sarebbe transitata su questa terra quasi senza lasciare traccia. Ed è stata un portento. Avrebbe potuto rivoluzionare il Fare Musica. Sergio Caputo è un genio. Nella sua vita ha toccato vette di squisita originalità e bellezza in ogni campo, musicale, artistico, letterario, e altro che non possiamo sapere. Non avesse avuto anche un buon Mercurio non sarebbe noto per niente a nessuno. Ha fatto rivoluzione? No. Posso capire il suo animo profondamente malinconico. Non avesse avuto un buon mercurio per campare e farsi valere si sarebbe solo dato all’alcool. Come Kurt Cobain, manifesto tragico di questa Civiltà Occidentale. Kurt Mercurio non l’aveva, non era sveglio, non era veloce, scaltro, duttile, adattabile. Sole in Pesci, Mercurio in Pesci, Venere esaltata in Pesci. In questa civiltà, un disastro, una ignominia irrecuperabile, uno schifo, un genio inconsapevole, un santo martire, portatore malato di Bellezza, un angelo destinato a non durare, a non resistere, a non trovare una soluzione una.
Perché non ce n’è. Non ce n’è di soluzioni venusine in questa civiltà. Tu, Venere, puoi solo esprimere, con la tua esistenza, con la tua vita, il tuo dissenso.
In molti resteranno colpiti e ammaliati dalla pura sacra Fiamma del tuo corpo in rogo.
Ti capiranno alcuni critici, quelli “moralizzatori” che vivono di sconcerto nel muoversi in questa società, che hanno cercato di fare arte ma, comprensibilmente, non ci sono riusciti, e che seguono gli sviluppi dell’arte, della bellezza e dell’intelligenza nel mondo e scrivono libri che io adoro (Francesco Bonami, Sole Mercurio e Venere in Bilancia, che però si occupa professionalmente di arti visive non musicali)
Venere in domicilio, in Toro, ha anche Sgarbi. Infatti, almeno una parte di lui, SA che cos’è la Bellezza, ne ha dentro inscritti i codici morali. Ma come moralizzatore artistico e sociale chi lo segue? Chi conosce Bonami? Conosci Sgarbi solo per certi suoi atteggiamenti anti-venusini, per certe sue poco armoniose modalità irruente. E meno male che, suo malgrado, ha anche quelle.

Le Vie di Marte (portano a Venere) + Silvia Pedri
No copyright infringement intended. DM for credits or removal.

Ma data l’importanza vitale che ha Venere, questa sconosciuta, nella nostra civiltà, dato che, come è ormai appurato, questa civiltà allo sfascio sarà salvata dal femminino sacro, che ci frega di Marte?
Marte ci interessa. Eccome.
Perché è la polarità. Perché sentire, conoscere, capire Marte ci aiuta a fare chiarezza su Venere. Rispettare Marte è rispettare Venere.
Rispettare il Maschile è rispettare il Femminile.
Fare ordine, un ordine cosmico, non arbitrario. 
Ma soprattutto Marte ci interessa perché “Se non c’è Marte non c’è Arte”. Se non fai nulla non vai da nessuna parte.
Se non hai le palle, l’azione non c’è. Non si muove niente. Non si erige pulsione, non si prende posizione, non si affonda nella direzione. E questa, nonostante i doppi sensi, non è una lezione di kamasutra.
Marte è il coraggio di fare, fare qualsiasi cosa. Giove è il coraggio di avere una visione e una pianificazione e di esserci, con tutto il cuore, disponibile al loro servizio. Ma senza Marte non ti muovi, non ci provi.
Non combini guai, non impari dai guai, non rimedi i guai.
Marte è muoversi, andare a caccia, con le migliori strategie, e riportare a casa il bottino. Giove è la possibilità di Vittoria. Marte è il coraggio di sporcarsi le mani, la capacità, la capacità concreta e materiale, di portare a casa la Vittoria. 

Marte, guarda caso, è la polarità di Venere per eccellenza. Venere sta di casa in Toro e in Bilancia. Marte in Toro e in Bilancia è in esilio: non si muove. Sta di casa nei segni opposti.
Non è una novità. Le verità astrologiche, filosofiche, energetiche, sono sempre state conosciute, onorate e coltivate nei millenni. I Greci raccontavano nelle loro storie, nei loro telegiornali itineranti portati di città in città da poeti e cantori, dell’irresistibile attrazione tra Venere e Marte, le due polarità appunto, i due modi opposti di essere e comportarsi. Solo oggi, che non si conoscono più le polarità, le donne combattono per il diritto di portare palle e pantaloni. Ma la vita è molto più semplice, facile e felice di così. Che le donne si rilassino, che lascino sporcarsi le mani chi è nato per farlo, che le donne facciano Bellezza e che insegnino l’Amore, che non facciano la guerra! Chi è nato per combattere, sarà fiero di farlo, per sè e per la sua comunità, e acquisterà forza, forza buona, forza giusta, forza sana, nel fare ciò per cui è nato.
Nei cerchi sciamanici, in cui ci si mette in sintonia con quello che è, nell’ordine naturale delle cose, le donne stanno al centro, come la cosa più preziosa, e gli uomini si dispongono in un cerchio esterno, ad amorevole difesa e protezione.
Nelle costellazioni familiari, in cui ci si mette in sintonia con quello che è, nell’ordine naturale delle cose, si sperimenta che si sta bene quando l’uomo è a destra della donna. L’uomo guida nel fare, l’uomo guida in questo mondo. La donna è il contenuto, le coordinate venusine di bellezza interiore e di attrattività, le coordinate lunari di sensazione e ispirazione e nutrimento a ogni livello.

Le Vie di Marte (portano a Venere) + Silvia Pedri
No copyright infringement intended. DM for credits or removal.

Basta il suo simbolo a rappresentarlo. È un cerchio con una direzione. In Bilancia non si muove appunto perché contempla e comprende tutte le direzioni e non sa, non può, scegliere. La Bilancia è un segno maschile ed è luogo di esaltazione di Saturno. È lucida e dura. Forte. Ma non si muove. Costretta a scegliere una direzione, lo fa controvoglia, contro giustezze e giustizia, per fretta e disperazione, magari addirittura con troppo impeto, un impeto feroce ed isterico (ovviamente si declina in modo diverso in ogni carta astrale, condizionata da contesti diversissimi).
Marte non deve impregnarsi di Bellezza.
Marte nella natura di maggio, Marte in Toro, è semplicemente stordito. Il magnetismo e la sensualità di Venere si trasformano in lui in inerzia, pigrizia. Marte non è stare, è andare: non è essere, è fare.

Questa nostra civiltà presenta dinamismi compulsivi sia mercuriali sia marziani. Contemplare è semplicemente proibito. Lo è perfino riposarsi! Non puoi non pensare e non parlare (Mercurio). E devi fare (Marte). Fare per esistere. Punto.
Fare come? Fare perché? Ah quello bisognerebbe chiederlo a Venere. Venere detiene le chiavi di ogni porta. Anche di quella dell’iniziazione. (link a mio articolo Venere astro)
Il Maschile è estroflesso, deve esprimere la sua natura e andare per il mondo ma anche premurarsi di trovare, in sé o fuori di sé, la luce che dia senso alla via. L’Animus è connesso all’Anima, per usare termini junghiani. È benedetto dall’amore.
L’erotismo stesso è motore, consacrazione a qualcosa di oltre, di più, di irraggiungibile e di necessario. E il Guerriero, il Cavaliere, il Poeta, il Cacciatore, si muove, per il mondo, in amore e in onore. Così sia.
Venere è attratta da Marte come Marte da Venere, complementari e necessari l’uno all’altro.
La Bellezza femminile non è la Bellezza maschile. La bellezza maschile è forza, forza proporzionata e in armonia ma in azione. La bellezza femminile è grazia, espressione che si manifesta essendo e non facendo. 

Marte nei segni dove è in esilio non sa nulla di forza e azione, ne è estraneo, non sa che cosa sono e come funzionano. Tanto quanto Venere nei segni in cui è in esilio (scorpione e ariete, dove Marte ha suo domicilio) non sa che cosa sia Bellezza, non ce l’ha dentro, magari ce l’ha fuori, è fatta bene secondo l’estetica contemporanea, ma non ce l’ha dentro.

Le Vie di Marte (portano a Venere) + Silvia Pedri
No copyright infringement intended. DM for credits or removal.

Un uomo che abbia energie venusine e allo stesso tempo non marziane è facile che abbia confusioni nel proprio assetto ormonale e nei propri desideri e bisogni erotici, e una ipersensibilità al Bello Buono e Giusto spesso incompresa e incomunicabile e dolorosa. Mentre una donna con Marte forte in questa società è una amazzone selvaggia che un posto nel mondo lo trova. Ciò che non trova e non può trovare è il suo Maschio.
D’altra parte, se lei non è Femmina, come può attrarre un Maschio!?
Le polarità si attraggono… solo se esistono! 

Dove è il Maschio? Dove sta di casa? Alla prossima puntata lo andiamo a cercare.
E cercheremo anche di curare le sue ferite di guerra.  

Leggi anche…
Articolo su Venere: Non è bello ciò che piace. Appunti di Astrologia su Venere e altre catastrofi
Secondo articolo su Marte: Dalla parte di Marte


CONSIGLIATI PER TE

La Via del Cavaliere – Ebook

Questo non è un libro per tutti. È solo per cavalieri o aspiranti tali.
Cavaliere è un essere umano di cuore. Ha chiari i suoi Valori. Ha a cuore i suoi obiettivi. E li rispetta e li onora.
Ognuno di noi sa quello che gli sta a cuore. E se non lo sa ancora, del suo cuore ascolti i battiti.

Consulenza Astrologica

L’Astrologia è sempre stato uno dei miei linguaggi, quasi una lingua madre. È una mappa, una filosofia, una forma di pensiero e di esplorazione della realtà. Mi aiuta ad orientarmi e a trarre il massimo da tutte le strade che scelgo di percorrere.
Uno studio serio, paziente e attento, culminato nella formazione permanente con Fabio Patruno, mi ha permesso di canalizzare e valorizzare i miei talenti di sensibilità e empatia. Per me è un piacere mettere a disposizione le mie conoscere per aiutarti a conoscere te stesso e il tuo mondo, il senso degli eventi della tua vita, delle tue relazioni, come prendere le decisioni nel modo più consapevole e aderente a te stesso, nel nome della massima crescita e felicità.

Author

Silvia Pedri esplora la vita liberamente e ne comunica la potenza in modi artistici. Frequenta temi spirituali con esperienza e padronanza. Gestisce un blog di crescita personale, offre consulti, scrive, dipinge, fotografa, autoproduce ebook di romanzi, saggi e poesie, crea mp3 di musica e di meditazioni e crea video in cui recita e canta. Se vuoi sapere di più sulle sue competenze, clicca sull'icona di LinkedIn.

Write A Comment

Chiudi il Popup
Iscriviti alla Newsletter
Ricevi in omaggio la meditazione guidata "Fiorire a Nuova Vita". Che aspetti?
Chiudi il Popup
Iscriviti alla Newsletter
Ricevi in omaggio la meditazione guidata "Fiorire a nuova vita". Che aspetti?