fbpx
Articolo di :

Silvia Pedri

L’amore è un nastro rosso

L’amore è un nastro rosso 1200 806 Silvia Pedri

Crescere insieme è davvero difficilissimo. Non so come si faccia a conciliare le differenze, negoziare, amare l’altro anche nelle sue diversità, evolvere insieme, sostenersi ma rispettando i propri spazi…
Crescere insieme è davvero difficilissimo. Ma credo sia più difficile da teorizzare che da mettere in pratica, quando si è pronti, maturi, integri, pieni, autentici, in equilibrio.
Allora si è al di sopra di questi tiri alla fune…

La settima casa, il settore astrologico dedicato alle unioni, non è rinvenuta nei papiri egizi, che discutono invece di ogni altro aspetto dell’esistenza. L’Universo non ce la vuole spiegare. E noi non la possiamo capire infatti. Forse la nostra civiltà non è matura neanche per tentare di capire, neanche per iniziare a decifrare le istruzioni. Questo non significa però che non si possa già realizzare, in pratica, in questo mondo di transizione.
Non devi per forza possedere analiticamente tutto. Devi trasformarti nel tuo essere… E poi saremo esseri liberi e felici, in armonia, connessi, armoniosamente, ad altri essere liberi e felici in armonia.

***

L'Amore è un nastro rosso | Mandala Amore - Silvia Pedri
Quando iniziai a colorare questo complessissimo mandala sapevo solo una cosa, che il nastro è rosso e gli uccellini sono celesti e viola.
Il nastro era l’amore.
Gli uccelli erano benedetti dalle Leggi Celesti, dal Divino Ordine, e muovevano il loro corpo di sangue e ossa liberamente su questa nostra Terra.
Forse grazie a loro la Terra assumeva le sembianze di Paradiso.
Era una Danza, un movimento tra opposti. Fusione e individuazione, sinergia e sintonia e silenzio e libertà.
Erano, perfetti amanti, uniti ma distinti.
Osservavo l’amore e non lo capivo. Ma lo facevo. Lo creavo, lo coloravo, lo onoravo.

***

E poi mi venne in mente una storia, che ora ti voglio raccontare…

La Leggenda del Filo Rosso del Destino è una credenza orientale che ha origine in un’antica storia cinese.
Secondo la tradizione, ogni persona porta, sin dalla nascita, un filo rosso legato al mignolo della mano sinistra che lo lega in modo indissolubile alla propria anima gemella. Il filo ha come caratteristica quello di essere lunghissimo, indistruttibile e invisibile e serve a tenere unite due persone destinate prima o poi ad incontrarsi e a stare insieme per sempre.
Può succedere che per la sua lunghezza, il filo possa aggrovigliarsi e quindi creare non poche difficoltà ai due innamorati prima che possano ricongiungersi l’uno all’altra ma è certo che qualsiasi sia l’ostacolo saranno sempre uniti e legati nel cuore e nell’anima.

Legame anime gemelle - Filo rosso

Tutto ebbe inizio da Wei, un uomo rimasto sin dalla tenera età orfano di entrambi i genitori. Proprio perchè rimasto sempre solo e avendo dovuto sempre badare a se stesso, il grande desiderio di Wei era sempre stato quello di sposarsi e di avere una numerosa famiglia. Nonostante la sua buona volontà, sino ad età adulta però non era riuscito a trovare una donna con cui stare in amore e armonia.

Durante uno dei suoi viaggi Wei incontrò, nei pressi di un tempio, un anziano signore che stava consultando un libro. Questi non era altro che il Dio dei Matrimoni e il suo libro, ciò su cui lui leggeva riguardo le unioni volute dal destino. Dopo essersi presentato e aver guardato il libro, rivelò a Wei che il motivo per cui non aveva trovato moglie era che la donna a lui destinata, quella che era legata a lui tramite il filo rosso era ancora una bambina di 3 anni e che doveva aspettare ancora quattordici anni prima di poterla conoscere e quindi poi anche sposare.

Wei rimase perplesso dalla rivelazione e, in un qualche modo, anche deluso. Chiese incuriosito cosa contenesse il sacco su cui l’anziano signore era appoggiato. Quest’ultimo disse che dentro c’era il filo rosso del destino che legava donne e uomini destinati a stare insieme. Si trattava di un filo indivisibile e impossibile da tagliare e il legame che creava era indissolubile: persone legate dal filo erano destinate ad incontrarsi prima o poi e a sposarsi, indipendentemente dai loro comportamenti, da quelli degli altri, da eventi vissuti o da qualsiasi altra influenza esterna.

Legame anime gemelle - Filo rosso

Wei, già perplesso e deluso dalla prima rivelazione non volle credere nemmeno a quest’ultima risposta. Per ripicca, ordinò a un suo servo di uccidere la bambina che, secondo l’anziano signore del tempio, sarebbe dovuta diventare sua moglie in futuro. Il servo riuscì solo a ferire la bambina alla testa: mosso da pietà non riuscì ad ucciderla.
Ferita ma per fortuna risparmiata la bambina, Wei continuò la sua vita di sempre, in cerca di una moglie, che nonostante il passare degli anni non riuscì mai a trovare.
Quattordici anni dopo, Wei, ancora celibe, giunge a conoscere una bellissima ragazza di 17 anni proveniente da una famiglia benestante e dopo poco tempo non può fare a meno di innamorarsi e con facilità si sposa con lei.
La ragazza, sin da quando l’aveva conosciuta, aveva sempre portato sulla fronte una fascia. Giunti al momento intimo per la coppia, la giovane si rifiuta di lasciarsi togliere la fascia turbando profondamente il marito.

Non potendosi più trattenere, la donna scoppia in lacrime per la vergogna e alla fine confessa che il motivo per cui non voleva togliere la fascia dalla fronte era perchè sotto si celava una orribile cicatrice, ricordo di una ferita procuratagli da un uomo che la aveva assalita quando lei aveva 3 anni.
A quelle parole Wei si ricordò dell’incontro con il Dio dei Matrimoni al tempio e dell’ordine che aveva dato al suo servo,
Scoppiò in lacrime nel confessare di essere stato lui ad aver ordinato di colpirla.
Si arresero così all’evidenza che il loro amore era voluto dal fato e loro due erano stati e di fatto erano ancora uniti e inseparabili e si amarono più di prima.

***

Quando un mandala si colora finalmente si attiva, diventa un corpo vivo, lo Spirito ne prende possesso e può esprimersi, emanare la sua Natura. Questi mandala, collegati a questa serie di articoli, sono colorati affidandosi alla conoscenza dello Spirito e della Materia, i colori stessi e le forme…
Puoi anche acquistarli: scrivimi via mail se sei interessato.


Questo particolare Mandala dell’Amore è un unico: non sarà colorato in altri modi né sarà colorato su richiesta. Quella che vedi è l’unica versione che ho fatto e che farò mai. Ma se è tuo destino… :O

*****

Dedicati ad un rito prezioso: Meditazione di Allineamento per Anime Gemelle

L’audio-meditazione per l’allineamento delle Anime Gemelle è stato creato per purificare e potenziare l’aura e fondere le energie a livello sottile tra te e la persona che ti sta a cuore affinché si crei la massima intimità, intensità d’amore e armonia. Tu e la persona in relazione con te, al momento uniti o separati, potrete crescere insieme e sostenervi nella reciproca evoluzione.
La meditazione è concepita per essere praticata anche solo da una delle due persone, ma se entrambi lo desiderate, l’evoluzione vi porterà ad unirvi e condividere in modo sempre più creativo e costruttivo le vostre vite.

Allineamento per le Anime Gemelle | Meditazione


Consigliato per te

Consulenza Astrologica | Lettura carta astrale via Skype

(Sconto attivo sull’acquisto di pacchetti di due o più consulti)

Conosci la tua bellezza?
Perché se non la vedi non puoi esserla.
Non ti sentirai e non sarai mai alla sua altezza.
Conosci il tuo grande potere?
Se non lo conosci, non puoi essere veramente e felicemente quello che sei.
Se non lo conosci, non sai come coltivare l’intero tuo potenziale affinché dia i frutti sperati.

Con la lettura della tua  carta astrale posso guidarti nell’esplorazione di te stesso e accompagnare alla scoperta e all’armonizzazione di quello che sei. Scopriremo insieme come tradurre lo Spirito in Materia, il conflitto in pace e ricchezza. Scopriremo come puoi essere pienamente tu, unico e vero.

Consulenza Astrologica

 

 

Se ti è piaciuto l'articolo, leggi anche:

  • Orso: la tua Potenza la sua Protezione
    La Ferocia dell’Orso mi rilassa. Non perché ne abbia bisogno ma non si sa mai. =D Piuttosto mi affascina il suo equilibrio, la combinazione di Forza e Pacatezza, introspezione ed espansione, arte dell...
  • Reggere il senso di colpa di essere Felice
    Estate tempo di aria aperta e movimento. Primavera no. L’estate invece sembra che riceva il benestare di tutte le autorità più autorevoli e possa fare il bello e il cattivo tempo e noi con lei.Possiam...
  • La Lucertola ti fa abitare i tuoi Sogni
    Sono sempre stata sia mistica sia creativa e ho sempre saputo che non ero io a creare. Ciò che si crea non è di questo mondo. l’azione stessa del Creare ha qualcosa di divino, in modo quasi blasfemo. ...
  • Il Leone che ti Nutre
    Io non so disegnare. Ma a volte gli animali disegnano per me, al mio posto. Mi entrano nelle mani, prendono possesso del mio corpo, si rispecchiano nel mio spirito e si esprimono tramite me.Anni fa, a...

La malattia è una scelta - Silvia Pedri

La malattia è una scelta

La malattia è una scelta 1200 628 Silvia Pedri

C’era una volta, poco tempo fa, una cavalla. Era forte e sempre in splendida forma.
Non so come, un giorno, un veterinario scoprì che aveva un tumore. A sua (della cavalla) insaputa. All’insaputa anche degli esseri umani che la possedevano: era la loro splendida cavalla. Aveva un tumore al collo dell’utero, un ispessimento. Il suo corpo aveva reagito istintivamente, in questo modo, a contatto con l’inseminatore artificiale che l’animale percepiva se non aggressivo estraneo, contro o fuori natura.
Il veterinario, incuriosito, fece la biopsia, l’esame istologico del tumore del collo dell’utero della cavalla. I risultati erano sorprendentemente identici a quelli dei tessuti tumorali umani, sorti, secondo le leggi biologiche, per ragioni simili.
La storia in realtà non è una storia perché non c’è trama.
Ha fatto gli esami preventivi e diagnostici la cavalla? No.
Ha fatto la chemioterapia? No.
Ha fatto cure alternative? No.
Come sta la cavalla? Bene.

Claudio Trupiano, medico specializzato nelle Leggi Biologiche, in uno dei video disponibili su YouTube.

La malattia è una scelta - Silvia Pedri

*****

Secondo il dottor Pasquale Aiese, in decenni di medicalizzazioni forzate, le cosiddette prevenzioni, siamo passati a una società che si divide in persone che hanno il tumore e persone che non hanno ancora il tumore.
Siamo stati educati così nei decenni, cotti a fuoco lento come rane.
Ma meno male che oggi si muore solo di C.
La medicalizzazione forzata però si è acuita.
Oggi non si ha neanche il diritto di essere sani.
La società ti comanda di essere malato. Ti costringe a renderti conto che sei malato e devi affidarti alle sue cure.
Beh messo così alle strette, al terrore, di qualcosa ti ammali di sicuro!
A meno che tu non ti renda conto di essere sano. E responsabile di come ti senti oggi e ti sentirai domani, di quello che senti, pensi, fai.

*****

“Ho rinunciato all’uso della parola “guarire” perché ho rinunciato all’uso della parola “malattia”.
Esistono solo il divenire, il nostro adattarci, le esperienze che ci spiazzano ed esistono molte soluzioni che ci fanno stare meglio.
In questo modo rinunciamo a tutte queste categorie e ci godiamo la vita come hanno sempre fatto gli esseri umani.”

Gabriele Policardo, creatore delle BioCostellazioni

*****

La malattia tornerà sempre nel corpo se l’anima è malata; poiché i peccati della mente sono la causa segreta dei peccati del corpo. Allo stesso modo la povertà e le preoccupazioni torneranno sempre nell’uomo, finché la specie umana resterà sottomessa alla menzogna.
La vita è una scelta perpetua tra verità e falsità, luce e oscurità, progresso e regressione, ascesa verso le altezze o caduta nell’abisso.
Ad ognuno è dato di scegliere liberamente.

Sri Aurobindo

*****

Consigliato per te
Consulenza Astrologica | Lettura carta astrale via Skype

(Sconto attivo sull’acquisto di pacchetti di due o più consulti)

Conosci la tua bellezza?
Perché se non la vedi non puoi esserla.
Non ti sentirai e non sarai mai alla sua altezza.
Conosci il tuo grande potere?
Se non lo conosci, non puoi essere veramente e felicemente quello che sei.
Se non lo conosci, non sai come coltivare l’intero tuo potenziale affinché dia i frutti sperati.

Con la lettura della tua  carta astrale posso guidarti nell’esplorazione di te stesso e accompagnare alla scoperta e all’armonizzazione di quello che sei. Scopriremo insieme come tradurre lo Spirito in Materia, il conflitto in pace e ricchezza. Scopriremo come puoi essere pienamente tu, unico e vero.

Consulenza Astrologica

 

Foto di Johannes Plenio da Pexels

Se ti è piaciuto l'articolo, leggi anche:

  • Orso: la tua Potenza la sua Protezione
    La Ferocia dell’Orso mi rilassa. Non perché ne abbia bisogno ma non si sa mai. =D Piuttosto mi affascina il suo equilibrio, la combinazione di Forza e Pacatezza, introspezione ed espansione, arte dell...
  • Reggere il senso di colpa di essere Felice
    Estate tempo di aria aperta e movimento. Primavera no. L’estate invece sembra che riceva il benestare di tutte le autorità più autorevoli e possa fare il bello e il cattivo tempo e noi con lei.Possiam...
  • La Lucertola ti fa abitare i tuoi Sogni
    Sono sempre stata sia mistica sia creativa e ho sempre saputo che non ero io a creare. Ciò che si crea non è di questo mondo. l’azione stessa del Creare ha qualcosa di divino, in modo quasi blasfemo. ...
  • Il Leone che ti Nutre
    Io non so disegnare. Ma a volte gli animali disegnano per me, al mio posto. Mi entrano nelle mani, prendono possesso del mio corpo, si rispecchiano nel mio spirito e si esprimono tramite me.Anni fa, a...

Mandala Orso Silvia Pedri

Orso: la tua Potenza la sua Protezione

Orso: la tua Potenza la sua Protezione 1197 782 Silvia Pedri

La Ferocia dell’Orso mi rilassa. Non perché ne abbia bisogno ma non si sa mai. =D Piuttosto mi affascina il suo equilibrio, la combinazione di Forza e Pacatezza, introspezione ed espansione, arte della maternità e arte della guerra.  È come se armonizzasse in una singola vita sia gli estremi Yang, maschili, sia gli estremi Yin, femminili. Non a caso è ciclico, si adatta alle stagioni, alle necessità di caccia, ai pericoli, ai giochi; è allo stesso tempo quadrupede e bipede, vegetariano e carnivoro. Resiliente, possente ma anche veloce. Agile ma radicato, verticale ma connesso alla terra. Instancabile ma altrettanto esperto di rallentamento e riposo. Nessun animale è in grado di spaventarlo, nemmeno l’uomo. Eppure sue arti sono anche l’accudimento (i piccoli restano con mamma fino a 3 anni) e la Guarigione (ha un istinto infallibile per erbe e radici).

La sua Forza è tanto interiore quanto esteriore. Il suo coraggio non è altro che connessione con se stesso, fedeltà al suo istinto. In realtà la sua natura è profondamente pacifica.

“La irriflessa, primitiva furia dell’orso sembra nascondere, al contrario, la profonda saggezza propria dell’iniziatore guerriero che conosce sia le strade attraverso le quali il combattente, aprendosi alle forze ferino-divine, si libera della paura, sia le vie che conducono all’Altro Mondo.”
Simbolismo dell’Orso – Centro Studi La Runa

Dopo tutto l’Orso sta circa cinque mesi all’anno in contemplazione del Buio, dentro le viscere della Terra. Grande modello di RIGENERAZIONE.

Mandala Orso Silvia Pedri

La sua energia mi è di profonda ispirazione e nutrimento. Per me rappresenta la Forza della Vita, sempre pronta ad affondare e a riemergere più forte di prima, più saggia, più luminosa, più potente.
È la Pace della Forza e della Consapevolezza.

Questi mandala sono grafiche semplici, apparentemente grossolane, brutali. Eppure ne ho curato con la massima delicatezza ogni parte, per creare, pur in una forma immediata e impattante, quella dinamicità, profondità e complementarietà degli opposti tipica di questa magica Creatura.
Colori freddi e caldi, implosivi e espansivi… creano una sorta di aura magica.
L’enfasi su tutti e tre gli occhi sottolinea la natura particolarmente connessa, sveglia, centrata e sintonica dell’Orso che invoco e che mi affianca.

Con amore e rispetto, manifesto questa Forza della Natura, questo archetipo simbolico e vitale universale, ancora presente e pulsante tra noi, nei nostri boschi, sul nostro bel Pianeta. La incarno in carta e pennarelli, affinché tutte le sfumature del suo carattere ci possano avvolgere e penetrare, guidare, rigenerare e rinforzare, affinché il Potere dell’Orso si espanda in ogni ambiente e lo benedica.
Per una Nuova Nascita, dal Profondo della nostra più intima gioia e voglia di Vivere.

Vuoi anche tu essere nutrito dall’Orso?

Quando un mandala si colora finalmente si attiva, diventa un corpo vivo, lo Spirito ne prende possesso e può esprimersi, emanare la sua Natura. Questi mandala, collegati a questa serie di articoli, sono colorati affidandosi alla conoscenza dello Spirito e della Materia, i colori stessi e le forme… Puoi anche acquistarli: scrivimi via mail se sei interessato.

Mandala Orso Silvia Pedri
*****

Dedicati ad un rito prezioso: ascolta una delle mie meditazioni sonore con messaggi subliminali

L’audio-meditazione per la piena espressione di se stessi è un viaggio sciamanico molto profondo dove potrai raccogliere i tesori spirituali necessari ora alla piena espressione di te stesso.
È la prima volta che una traccia del genere viene divulgata e viene appositamente creata per essere orientata al nutrimento della creazione di opere d’arte o di te stesso come opera d’arte. La meditazione è infatti pensata per rendere la tua creatività fertile e meravigliosa, sviluppare una comunicazione efficace e ricevere l’energia spirituale di amore puro che ti renderà un’opera d’arte magnifica, magnetica e fertile.

Piena espressione di se stessi | Meditazione

 

Una lettura consigliata per te: Messa a Nudo | Poesie – Formato Ebook

Messa a Nudo è un ebook ricco di scenari e di emozioni. Poesie per innamorarsi. Della Vita, di sé e, soprattutto, degli altri. 😉
Credo non ci sia altro da dire né da fare. Nessun se e nessun ma. E nessun forse. Solo la gioia di essere, fare, sperimentare, sentire.
E leggere. Leggere per sentire, per trasformarsi per liberarsi. Leggere per sentire e per amare.
Leggere per nutrirsi alla gioia, al piacere, alla vastità, alle possibilità…

Messa a Nudo

 

 

Se ti è piaciuto l'articolo, leggi anche:

  • Orso: la tua Potenza la sua Protezione
    La Ferocia dell’Orso mi rilassa. Non perché ne abbia bisogno ma non si sa mai. =D Piuttosto mi affascina il suo equilibrio, la combinazione di Forza e Pacatezza, introspezione ed espansione, arte dell...
  • Reggere il senso di colpa di essere Felice
    Estate tempo di aria aperta e movimento. Primavera no. L’estate invece sembra che riceva il benestare di tutte le autorità più autorevoli e possa fare il bello e il cattivo tempo e noi con lei.Possiam...
  • La Lucertola ti fa abitare i tuoi Sogni
    Sono sempre stata sia mistica sia creativa e ho sempre saputo che non ero io a creare. Ciò che si crea non è di questo mondo. l’azione stessa del Creare ha qualcosa di divino, in modo quasi blasfemo. ...
  • Il Leone che ti Nutre
    Io non so disegnare. Ma a volte gli animali disegnano per me, al mio posto. Mi entrano nelle mani, prendono possesso del mio corpo, si rispecchiano nel mio spirito e si esprimono tramite me.Anni fa, a...

La Lucertola ti fa abitare i tuoi sogni - Silvia Pedri

La Lucertola ti fa abitare i tuoi Sogni

La Lucertola ti fa abitare i tuoi Sogni 1200 628 Silvia Pedri

Sono sempre stata sia mistica sia creativa e ho sempre saputo che non ero io a creare. Ciò che si crea non è di questo mondo. l’azione stessa del Creare ha qualcosa di divino, in modo quasi blasfemo. Qui sta l’euforia, qui sta la Meraviglia. Nel fatto che non sei tu. Raccogli soffi e venti e li incanali, come sei capace. Offri a questo mondo coseche di questo mondo non sono. Le hai prese da altrove, le hai sognate, o addormentato o da sveglio poco importa.

Sono sempre stata sia di qua che di là. Sposto la testa e sento l’aria di montagna la inclino e risento l’aria di città. Non c’è niente, realmente, che mi separi da entrambe le dimensioni. Solo l’attenzione. E la volontà. ma il varco è aperto.

Ho sempre sognato Lucertole, grandi, antichi, ramarri, varani, gechi, Forze primordiali che non si volevano né potevano staccare da me, erano il mio talento, il mio veicolo. Ho sempre creato in stato di sogno, consapevole solo a metà, aperta a qualsiasi imprevisto e scoperta. Di tutti i libri o i quadri che ho fatto avevo una idea di massima, mi era concessa una impostazione, una direzione, mi era richiesta una minima padronanza della materia. Si esigeva da me assoluta dedizione e coraggio. Non avevo idea se quello che stavo facendo aveva valore. A volte non
ne aveva o non aveva il valore che io le avrei attribuito o che io avrei desiderato. La Vita è ribelle, inafferrabile, incontenibile. Non avevo idea dove la creazione stessa mi avrebbe portato. Finiva invariabilmente in Meraviglia. Stupore. Scoperta. Conoscenza.

Come l’artista Chiara Fedele interpretò un personaggio del mio primo romanzo “Il Kamasutra dei Koccodrilli”, il personaggio di Lucertola appunto…

Il Kamasutra dei Koccodrilli

Illustrazione a cura di Chiara Fedele

Nello stato di sogno mi sono sempre trovata in grande imbarazzo sotto la pressione di questi strani animali, così intimi per me eppure così alieni.
Nello stato di veglia mi sono sempre immaginata con una Lucertola tatuata lungo la caviglia destra. Chissà se questa presenza astrale si materializzerà mai dentro i pori della mia pelle. La troverei bella, potente, anche se un po’ inquietante.

Quando un Sogno finisce e subito un altro, più grande, ti cattura…

La Lucertola ti fa abitare i tuoi sogni - Silvia Pedri

Quando vidi questo mandala non potei fare a meno di stamparlo e colorarlo. Sapevo che avrebbe avuto un potenziale magico tanto misterioso quanto tangibile, tanto freddo quanto palpitante. Sfuggente e abbagliante.
Da questa creatura elusiva mi feci abbracciare. Era una splendida occasione di sentirla e onorarla, e riprodurla a beneficio di tutti. Il disegno era bizzarro ma i colori, le sfumature dell’astrale, lo furono ancora di più. Il mondo del Sogno ha infiniti strati, infiniti mondi. Contemporaneamente ti affacci su un caleidoscopio di possibilità.

Questa Lucertola, che vedi all’inizio e alla fine di questo articolo, fredda e a tratti fiammeggiante, non è un disegno bidimensionale. Come spesso accade, ho saputo riprodurre ed esprimere il movimento, in questo caso, irregolare, come un fremito…

La Lucertola ti fa abitare i tuoi sogni - Silvia Pedri

La Lucertola è qui per sorprenderti, ammaliarti e portarti dentro i TUOI infiniti Mondi… prestarti il suo istinto e la sua sottile connessione…

Vuoi anche tu SOGNARE IL Futuro?
Vuoi anche tu ABITARE IL FUTURO CHE SOGNI?
Vuoi Sognare, insieme a me, nel tuo modo unico ed irripetibile, il nostro Nuovo Mondo?

La Lucertola è strettamente legata e collegata al Mondo dei Sogni o quello che gli Amerindi chiamano “Tempo del Sogno”. Riporto un piccolo scritto, un mini-racconto molto significativo sul Potere del Sognare:

La Lucertola se ne stava mollemente sdraiata all’ombra di una grande roccia, riparandosi dal sole del deserto. Il Serpente avanzò strisciando, cercando un poco d’ombra per rinfrescarsi e riposare. Il Serpente guardò la Lucertola per un attimo, dal momento che i bulbi oculari della Lucertola si muovevano dietro enormi palpebre chiuse. Il Serpente sibilò per richiamare l’attenzione della Lucertola. Lentamente i suoi occhi sognanti si aprirono e la Lucertola vide il Serpente.”Serpente! Mi hai spaventata! Che cosa vuoi?” esclamò.
Il Serpente sputò fuori la risposta con la sua lingua biforcuta: “Lucertola, tu ti prendi sempre i posti migliori nella calura del giorno. Questa è l’unica grande roccia per miglia e miglia: perché non dividi l’ombra con me?”
La Lucertola ci pensò su un momento, poi acconsentì: “Serpente, puoi dividere con me il mio posto all’ombra, ma devi startene dall’altra parte della roccia e promettere di non interrompermi”.
Il Serpente era seccato e sibilò: “Che fastidio posso darti? Tutto ciò che stai facendo è dormire”.
La Lucertola sorrise con l’aria di chi la sa lunga: “Oh Serpente che stupido che sei! Non sto dormendo, sto Sognando”.
Il Serpente volle sapere quale fosse la differenza, così la Lucertola glielo spiegò: “Sognare è andare nel Futuro, Serpente. Io vado dove vive il Futuro. Vedi, ecco perché io so che tu non mi vuoi mangiare oggi. Ti ho sognato e so che ti sei riempito la pancia con il Topo”.
Il Serpente era sbalordito: “Come hai fatto Lucertola? Hai perfettamente ragione. Mi stavo giusto domandando come mai avessi accettato di dividere la tua roccia con me.
La Lucertola rise: “Serpente – disse – tu stai cercandoun po’ d’ombra e io sto cercando l’ombra. L’Ombra èil luogo dove vivono i Sogni”.

(Jamie Sams – David Carson)

a Lucertola ti fa abitare i tuoi sogni - Silvia Pedri

La Lucertola rappresenta la dimensione dei sogni, oltre il tempo e lo spazio, e ti invita ad ascoltare il tuo intuito e le tue percezioni prima di qualunque altra cosa. I tuoi sogni ti mostreranno ciò che non percepisci da sveglio. La Lucertola aiuta a prevedere le cose future. Quando una situazione viene sognata,è il sognatore a dover decidere se infondere energia nella visione e portarla così a compiersi.

Nelle tribù indiane era un animale magico, simbolo dell’inconscio e di tutte le energie incontrollabili.
In Stregoneria è strettamente associata all’Elemento Fuoco così come la Salamandra. È vista come un piccolo Drago e il Drago simboleggia il lato oscuro da affrontare.
È associata anche alla Rigenerazione dato che la lucertola sta ferma immobile al sole per lunghi momenti e si ricarica di energia.
Nell’antica Grecia si praticava una particolare forma di Divinazione, la Sauromanzia, ovvero si osservava il comportamento delle Lucertole e da lì si facevano delle deduzioni. La Lucertola infatti era il simbolo del potere profetico di Apollo.

La Lucertola ti fa abitare i tuoi sogni - Silvia Pedri

La Lucertola simboleggia la dimensione del Sogno, oltre il tempo e lo spazio. Essa crea il Futuro sognandolo, e infatti ci insegna come si possano creare nuove situazioni con l’aiuto dei sogni. Essendo in grado di prevedere le cose future, sa sempre cosa sta per succedere, anche in forma di vere e proprie profezie.
Quando una situazione viene sognata, è il sognatore a dover decidere se infondere energia in questa visione, portandola cosi a compiersi nella realtà, oppure no.

Secondo i Lakota, il suo potere non solo conferisce un legame con il mondo degli spiriti, ma impartisce anche l’abilità di sopportare la sete, il caldo, il sole, oqualunque cosa fosse invocata durante i riti. La Lucertola può essere invocata come la chiave per aprire una porta, e per sopportare le sofferenze.
Secondo la civiltà Azteca, la Lucertola è simbolo di Buona Fortuna.

Quando un mandala si colora finalmente si attiva, diventa un corpo vivo, lo Spirito ne prende possesso e può esprimersi, emanare la sua Natura. Questi mandala, collegati a questa serie di articoli, sono colorati affidandosi alla conoscenza dello Spirito e della Materia, i colori stessi e le forme… Puoi anche acquistarli: scrivimi via mail cliccando qui se sei interessato.

 

*****
Una lettura consigliata per te

Il Kamasutra dei Koccodrilli | Formato Ebook

Posso dire sinceramente che “Il Kamasutra dei Koccodrilli” è un libro che ho amato come poche cose e persone al mondo, e che scriverlo è stato non solo una continua scoperta e una grande gioia ma anche vivere una grande varietà di emozioni… Ho riso e pianto come raramente mi capita!
E poi è un libro magico. Le storie, che sotto mio invito sono emerse e si sono poi dispiegate autonomamente e intrecciate da sole, sono più grandi di me, della mia esperienza della mia conoscenza e della mia immaginazione: a ogni rilettura sono fonte di meraviglia e rivelazioni

Il Kamasutra dei Koccodrilli (Ebook)

 

Dedicati ad un rito prezioso: ascolta una delle mie meditazioni sonore con messaggi subliminali

Sintonia con il Flusso del Risveglio | Meditazione

Le sue parole sono formulate per condurti e mantenerti nello stato di massimo rilassamento, benessere psicofisico e nutrimento.
La seconda parte della meditazione è dedicata all’assorbimento di affermazioni e concetti chiave per allinearsi sulle frequenze energetiche di una vita piena di soddisfazioni, di amore e di gioia, di abbondanza e opportunità, di leggerezza e agio.
La terza parte è la più preziosa e potentemente efficace. Consiste nella ripetizione per tre volte di queste affermazioni di verità a un volume non udibile, metodo che assicura un assorbimento molto potente in quanto il nutrimento emotivo e mentale penetra negli strati più profondi e inconsci dell’essere oltrepassando qualsiasi tipo di barriera conscia che può essere data da vergogne, paure, senso di inadeguatezza e tutte le convinzioni limitanti che ne derivano.

Sintonia con il Flusso del Risveglio | Meditazione

Se ti è piaciuto l'articolo, leggi anche:

  • Orso: la tua Potenza la sua Protezione
    La Ferocia dell’Orso mi rilassa. Non perché ne abbia bisogno ma non si sa mai. =D Piuttosto mi affascina il suo equilibrio, la combinazione di Forza e Pacatezza, introspezione ed espansione, arte dell...
  • Reggere il senso di colpa di essere Felice
    Estate tempo di aria aperta e movimento. Primavera no. L’estate invece sembra che riceva il benestare di tutte le autorità più autorevoli e possa fare il bello e il cattivo tempo e noi con lei.Possiam...
  • La Lucertola ti fa abitare i tuoi Sogni
    Sono sempre stata sia mistica sia creativa e ho sempre saputo che non ero io a creare. Ciò che si crea non è di questo mondo. l’azione stessa del Creare ha qualcosa di divino, in modo quasi blasfemo. ...
  • Il Leone che ti Nutre
    Io non so disegnare. Ma a volte gli animali disegnano per me, al mio posto. Mi entrano nelle mani, prendono possesso del mio corpo, si rispecchiano nel mio spirito e si esprimono tramite me.Anni fa, a...

Chiave del tuo successo potere - Silvia Pedri

La chiave del TUO potere

La chiave del TUO potere 1684 883 Silvia Pedri

Il segreto sta nel corpo. Non possiamo più permetterci il corpo che avevamo fino a ieri. Non possiamo più permetterci di trattare il nostro corpo come lo trattavamo fino a ieri. Il salto evolutivo a cui siamo sospinti necessita (oggi, ora, urgentemente) del supporto del corpo, un corpo totalmente rinnovato nelle sue capacità di autoregolarsi, autorigenerarsi, autoalimentarsi…
Se il corpo è debole non ci sostiene, cade nel panico, nelle paranoie, nella confusione, negli automatismi, nei condizionamenti, nelle dipendenze, nella rinuncia, nella violenza, nella distruzione e nell’autodistruzione. Cade e non si rialza più. Cadiamo schiavi di chi ci preferisce deboli in quanto meglio gestibili comandabili e manovrabili. Cadiamo preda di chi con pazienza ha logorato i nostri corpi per rendere il potere delle nostre anime sempre più limitato.

Chi?
Il Sistema. Tutti noi, l’Ombra dell’Umanità che tutti abbiamo contribuito a produrre se stiamo ancora contribuendo a sostenere attraverso i nostri atti e i nostri pensieri, l’ipertrofico mostro materialista. Oppure, se volete una seconda risposta, perfettamente sintonica con la prima, il Deep State, il potere finanziario ramificato onnipervasivo che decide le sorti del mondo a suo uso e consumo.

Il corpo umano è biologicamente progettato come una perfetta struttura in Armonia con l’Universo e la Terra che la ospita, un organismo che si nutre di Sole, aria, acqua e alimenti pieni di energia che la Terra stessa ci offre. Fuoco, aria, acqua e terra, gli elementi che ci compongono, a livello materiale e a livello sottile.
Siamo sempre più deboli perché questa armonia è stata compromessa. Il Sole ci è vietato dalla medicina e anche dalla legge, l’aria è irrespirabile, l’acqua è contaminata o addirittura male “informata”, il cibo è reso tossico o biologicamente alterato oppure sempre più costoso e introvabile. E fin qui siamo deboli, moriamo a una età ridicolmente corta rispetto al nostro potenziale e viviamo come automi. Ma va tutto bene. 😉 E adesso?… Adesso, ora, partono gli attacchi. Adesso che siamo manipolabili mentalmente ed emotivamente, ad esempio saremo mitragliati da fuochi di fila elettromagnetici che ci toglieranno la stabilità e non solo mentale, ci impediranno di assorbire ossigeno tra le altre cose, manderanno in tilt il funzionamento di ogni nostra cellula e del nostro DNA. È un attacco alla incolumità del corpo e all’identità umana, alla nostra dignità e alla nostra sopravvivenza come individui e come specie, è un attacco, di fatto, alla nostra capacità di intendere e di volere.
Che cosa vuoi intendere nonché se abiti un corpo che non ti sostiene!?

Le strade sono due.

  1. Fare tutto il possibile per opporci, nei modi più pacifici, nel rispetto della Vita. Sostenerci, creare forza condivisa.
  2. Nel frattempo, in attesa della Vittoria, …essere invincibili. TRASFORMARE il nostro corpo e tutti i corpi sottili perché vibrino tutti nel Silenzio nella Pace nella Gioia, e in sintonia tra di loro, come si addice a un essere (umano)divino quale siamo. Tiriamo fuori il nostro potenziale! Studiamo. Guariamo. Formiamoci. Depuriamoci e rigeneriamoci a tutti i livelli e siamo più alti di qualsiasi “colpo basso”!
    Chi è basso non può colpire chi sta in alto, non può fargli nulla che lui non voglia. Il nostro corpo è materia densa ma mica poi tanto densa. È la più densa che abbiamo. Ma ricorda che ogni atomo che la compone è fatto al 99,9% di spazio vuoto pieno di energia. La QUALITA’ di questa energia dipende da noi, è il riflesso dei nostri pensieri emozioni aspirazioni. Vale a dire che il 99,9% del potere della materia è in mano nostra. Lo possiamo trasformare come e quanto vogliamo. Il nostro corpo, la nostra più fondamentale ed esplosiva risorsa, è in mano nostra. E, ORA, è il momento di prendercene cura, prendercene la responsabilità.

Quando il confronto tra la Luce e l’Ombra è più acceso è il momento di scegliere da che parte stare e starci attivamente. La Luce, quanto l’Ombra, sono ora al loro momento di massima intensità. È questo il momento della svolta, è il momento in cui tutte le opportunità, tutte le porte sono aperte. Sembrano chiuse. E invece sono aperte. Bisogna osare spingerle e osare varcarle. Rischiamo pochissimo e presto ci verrà tolto anche quel pochissimo che ancora abbiamo. Ma fatto quel passetto guadagneremo tutto. Avremo conquistato il nostro Paradiso.

La chiave del tuo potere - Silvia Pedri

“Colui che cerca non desista dal cercare, fino a quando non avrà trovato.
Quando avrà trovato, si stupirà.
Quando si sarà stupito, si turberà, e dominerà su tutto.
(…)
Il Regno è dentro di voi e fuori di voi.
Quando vi conoscerete allora sarete conosciuti e saprete che voi siete i figli del Padre che vive. Ma se non vi conoscerete allora dimorerete nella povertà e sarete la povertà.”
(Vangelo di Tommaso, 2 e 3)

“Quando non c’era la corrente e l’aria non brulicava di influenze elettriche… era più facile essere umani. Per questo, per essere umani oggi, rispetto ad una volta, occurre sviluppare capacità spirituali più forti.”
(Rudolf Steiner, quasi un secolo fa…)

 

*****

Dedicati ad un rito prezioso: ascolta una delle mie meditazioni sonore con messaggi subliminali

Sintonia con il Flusso del Risveglio | Meditazione

Le sue parole sono formulate per condurti e mantenerti nello stato di massimo rilassamento, benessere psicofisico e nutrimento.
La seconda parte della meditazione è dedicata all’assorbimento di affermazioni e concetti chiave per allinearsi sulle frequenze energetiche di una vita piena di soddisfazioni, di amore e di gioia, di abbondanza e opportunità, di leggerezza e agio.
La terza parte è la più preziosa e potentemente efficace. Consiste nella ripetizione per tre volte di queste affermazioni di verità a un volume non udibile, metodo che assicura un assorbimento molto potente in quanto il nutrimento emotivo e mentale penetra negli strati più profondi e inconsci dell’essere oltrepassando qualsiasi tipo di barriera conscia che può essere data da vergogne, paure, senso di inadeguatezza e tutte le convinzioni limitanti che ne derivano.

Sintonia con il Flusso del Risveglio | Meditazione

 

Consulenza Astrologica | Lettura carta astrale via Skype

(Sconto attivo sull’acquisto di pacchetti di due o più consulti)

Conosci la tua bellezza?
Perché se non la vedi non puoi esserla.
Non ti sentirai e non sarai mai alla sua altezza.
Conosci il tuo grande potere?
Se non lo conosci, non puoi essere veramente e felicemente quello che sei.
Se non lo conosci, non sai come coltivare l’intero tuo potenziale affinché dia i frutti sperati.

Con la lettura della tua  carta astrale posso guidarti nell’esplorazione di te stesso e accompagnare alla scoperta e all’armonizzazione di quello che sei. Scopriremo insieme come tradurre lo Spirito in Materia, il conflitto in pace e ricchezza. Scopriremo come puoi essere pienamente tu, unico e vero.

Consulenza Astrologica

 

Messa a Nudo | Ebook di poesie

Rispetto i miei bisogni e i miei desideri. Rispetto i tuoi bisogni e desideri. Ti amo. Mi lascio amare da te.
Credo non ci sia altro da dire né da fare. Nessun se e nessun ma. E nessun forse. Solo la gioia di essere, fare, sperimentare, sentire.
E leggere. Leggere per sentire, per trasformarsi per liberarsi. Leggere per sentire e per amare.
Leggere per nutrirsi alla gioia, al piacere, alla vastità, alle possibilità…
Messa a Nudo è un ebook ricco di scenari e di emozioni. Poesie per innamorarsi. Della Vita, di sé e, soprattutto, degli altri. 😉

Messa a Nudo

 

Se ti è piaciuto l'articolo, leggi anche:

  • Orso: la tua Potenza la sua Protezione
    La Ferocia dell’Orso mi rilassa. Non perché ne abbia bisogno ma non si sa mai. =D Piuttosto mi affascina il suo equilibrio, la combinazione di Forza e Pacatezza, introspezione ed espansione, arte dell...
  • Reggere il senso di colpa di essere Felice
    Estate tempo di aria aperta e movimento. Primavera no. L’estate invece sembra che riceva il benestare di tutte le autorità più autorevoli e possa fare il bello e il cattivo tempo e noi con lei.Possiam...
  • La Lucertola ti fa abitare i tuoi Sogni
    Sono sempre stata sia mistica sia creativa e ho sempre saputo che non ero io a creare. Ciò che si crea non è di questo mondo. l’azione stessa del Creare ha qualcosa di divino, in modo quasi blasfemo. ...
  • Il Leone che ti Nutre
    Io non so disegnare. Ma a volte gli animali disegnano per me, al mio posto. Mi entrano nelle mani, prendono possesso del mio corpo, si rispecchiano nel mio spirito e si esprimono tramite me.Anni fa, a...

Mandala Leone - Silvia Pedri

Il Leone che ti Nutre

Il Leone che ti Nutre 1200 628 Silvia Pedri

Io non so disegnare. Ma a volte gli animali disegnano per me, al mio posto. Mi entrano nelle mani, prendono possesso del mio corpo, si rispecchiano nel mio spirito e si esprimono tramite me.

Anni fa, a matita, feci questo schizzo.

Il Leone che ti nutre - Silvia Pedri

Qualche settimana fa, quando mi sono trovata davanti il mandala da colorare avevo pochissimi pennarelli a disposizione. Mi lasciai guidare, incuriosita. Scoprii che non avevo bisogno di niente. Il Leone era già con me. Gli bastavano quei contrasti di giallo e arancio per mostrare e fare risaltare il suo fulgore, il suo sacro potere espansivo e irraggiante, e il viola, per dichiarare la sua intima natura, il suo volto celeste, la sua connessione e il suo radicamento con la Fonte. Con il colore, il suo carattere emerse e la sua natura prese vita e realtà e reale energia emanante.

Questo è il Leone, il mio Leone, lo Spirito che si esprime tramite me, o forse il Leone del mio spazio-tempo, di questi tempi tormentati ma anche fieri, lo Spirito che vuole emergere e sta emergendo, semplice, chiaro, forte, diretto deciso.
E’ un tale piacere per me colorarlo e farlo emergere dalla materia, rivelarlo anzi disvelarlo e lasciarlo essere, che farei solo quello. La Forza nella Pace. L’azione che, eventualmente, scaturisce dalla calma, dalla centratura, dalla Consapevolezza, dal vuoto pieno di spirito, dall’infinito spazio viola che abita ciascun essere vivente. La forza che in fondo è solo fermezza, il coraggio che in fondo è solo (solo?) coraggio di ESSERE.

IL Leone è presenza.

È onore, dignità, valore… parole desuete. Chissà se questa crisi così opprimente, con le sue pressioni e contrazioni, le partorià, chissà se darà a questi concetti nuova vita e nuovo diritto di esistenza. 
Me lo auguro. Si tratta di una esistenza sempre più necessaria. La base delle basi per le fondamenta di un nuovo mondo, un mondo di prosperità e pace, di giustizia e libertà.

Il Leone è cuore, è calore, è entusiasmo, è fuoco di Vita.
Colorarlo è stata una operazione rilassante e nutriente e sensuale insieme.

Il Leone è associato, ad esempio in Astrologia, alla emersione dell’IO. Essa avviene tramite l’esperienza, la creatività, la gioia, il gioco, il piacere, il sesso. È l’essere che afferma se stesso scoprendosi, inventandosi, esprimendosi.
Colorarlo è stata una esperienza sensoriale intensa. Sono entrata dentro ai colori e mi sono lasciata avvolgere e permeare. È stata una esperienza erotica, sensuale: visiva e tattile. I pennarelli erano molto diversi tra di loro, alcuni avevano per punta una spatola ruvida e dura, altri addirittura un pennellino liscio, morbido e flessibile, simile a quelli per la calligrafia giapponese che combinano insieme grossezza e sottigliezza a seconda che la pressione del tratto sia più o meno intensa, più yang, pesante, o più yin, leggera. Ho accarezzato il corpo dell’animale gustandone le diverse consistenze. Esattamente come quando mangio, quando non assaporo solo i colori, i sapori, la densità… ma anche la consistenza, sempre diversa, sempre speciale. Esattamente come succede tra le persone. Dopo che hai abbracciato o baciato o dopo che hai fatto l’amore con qualcuno ricorderai per sempre la sua consistenza. Il tatto del resto è il senso che l’antica filosofia indiana associa alla sfera del cuore…
Tutte cose a cui difficilmente si fa caso ma che fanno parte della nostra esperienza, della nostra esistenza, fanno parte, come tutte le cose belle, normali e speciali del mondo, del nostro diritto di nascita, del nostro diritto alla Meraviglia, della nostra capacità di ACCORGERCI, di SENTIRE, di ESSERCI.
Non sarà stato un caso che feci per la prima volta queste scoperte proprio grazie al Leone.

Esserci è essere disponibile al presente, essere aperti e ricettivi nei confronti di tutto quello che c’è, essere liberi e in armonia e potersi permettere di lasciarsi attraversare e percepire, è vivere estaticamente.

Il Leone che ci nutre - Silvia Pedri

Il Leone è un mandala molto semplice e di grande impatto, dove la Forza è quella indistruttibile, adamantina dello Spirito, silenziosa e intensa, concentrata e ferma, consapevole. Esprime ed emana pace e fede, connessione e manifestazione, con agio e facilità, secondo la propria natura.
Leone mostra e ricorda che siamo immortali e invincibili, eterni e in continua trasformazione e rinnovamento. Siamo fatti di Spirito e di Sangue.
Sappiamo combattere quando necessario. Il nostro ruggito parte dalle nostre viscere più profonde, da ciò in cui crediamo, ciò che veramente amiamo e per cui siamo disposti a tutto.
Sappiamo vincere anche stando fermi. Perché siamo. Abbiamo il coraggio di essere. Rivendichiamo il diritto di essere. Non possiamo che essere sempre più noi stessi, in perenne, fiera e allo stesso tempo umile, ricerca e trasformazione, lungo la via della Vita.

Non lasciatevi vivere, ma prendete nelle vostre mani la vostra vita e vogliate decidere di farne un autentico e personale capolavoro!

“Vivete una vita in cui potete riconoscervi!”
“Io questa vita me la sono inventata, mica cento anni fa, ieri l’altro. Ognuno lo può fare, ci vuole solo coraggio, determinazione, e un senso di sé che non sia quello piccino della carriera e dei soldi; che sia il senso che sei parte di questa cosa meravigliosa che è tutta quì attorno a noi. Vorrei che il mio messaggio fosse un inno alla diversità, alla possibilità di essere quello che vuoi. È fattibile, fattibile per tutti”.
(Tiziano Terzani)

“Il segreto della felicità è la libertà, il segreto della libertà è il coraggio.”
(Carrie Jones)

*****
Quando un mandala si colora finalmente si attiva, diventa un corpo vivo, lo Spirito ne prende possesso e può esprimersi, emanare la sua Natura.
Questi mandala, collegati a questa serie di articoli, sono colorati affidandosi alla conoscenza dello Spirito e della Materia, i colori stessi e le forme….
Puoi anche acquistarli: scrivimi via mail cliccando qui se sei interessato.

Mandala Leone viola - Silvia Pedri

Mandala Leone – Pennarelli su carta, cm 40 x 60

 

*****
Due letture consigliate per te

Ascension Last Call | Formato Ebook

Mini-ebook essenziale di 7.000 parole.
Tutto quello che devi sapere e devi essere ora, per affrontare al meglio tempi critici e rischiosi come mai prima, per abbracciare la Tua Strada evolutiva e percorrerla nel modo più sicuro e veloce.

Accendi la quarantena e la tua vita | Formato Ebook

In questo breve ebook raccolto tutti i miei contenuti brevi pubblicati sui miei canali social nei mesi di marzo e aprile 2020 per sostenerti e illuminarti lungo questo impervio passaggio.
Sono contenuti di guida su come rendere il momento che stiamo vivendo il più nutriente possibile, costruttivo ed evolutivo per ciascuno di noi e per la collettività.
Poiché si tratta di un momento così intenso e importante ricco di rischi e gravido di cambiamenti, è necessario, è urgente ed è anche potenzialmente molto vantaggioso approfittarne.

Accendi la tua quarantena e la tua vita

Consulenza Astrologica | Lettura carta astrale via Skype

(Sconto attivo sull’acquisto di pacchetti di due o più consulti)

Conosci la tua bellezza?
Perché se non la vedi non puoi esserla.
Non ti sentirai e non sarai mai alla sua altezza.
Conosci il tuo grande potere?
Se non lo conosci, non puoi essere veramente e felicemente quello che sei.
Se non lo conosci, non sai come coltivare l’intero tuo potenziale affinché dia i frutti sperati.

Con la lettura della tua  carta astrale posso guidarti nell’esplorazione di te stesso e accompagnare alla scoperta e all’armonizzazione di quello che sei. Scopriremo insieme come tradurre lo Spirito in Materia, il conflitto in pace e ricchezza. Scopriremo come puoi essere pienamente tu, unico e vero.

Consulenza Astrologica

Se ti è piaciuto l'articolo, leggi anche:

  • Orso: la tua Potenza la sua Protezione
    La Ferocia dell’Orso mi rilassa. Non perché ne abbia bisogno ma non si sa mai. =D Piuttosto mi affascina il suo equilibrio, la combinazione di Forza e Pacatezza, introspezione ed espansione, arte dell...
  • Reggere il senso di colpa di essere Felice
    Estate tempo di aria aperta e movimento. Primavera no. L’estate invece sembra che riceva il benestare di tutte le autorità più autorevoli e possa fare il bello e il cattivo tempo e noi con lei.Possiam...
  • La Lucertola ti fa abitare i tuoi Sogni
    Sono sempre stata sia mistica sia creativa e ho sempre saputo che non ero io a creare. Ciò che si crea non è di questo mondo. l’azione stessa del Creare ha qualcosa di divino, in modo quasi blasfemo. ...
  • Il Leone che ti Nutre
    Io non so disegnare. Ma a volte gli animali disegnano per me, al mio posto. Mi entrano nelle mani, prendono possesso del mio corpo, si rispecchiano nel mio spirito e si esprimono tramite me.Anni fa, a...

L’Arte di Sognare Reale: Laura Zani

L’Arte di Sognare Reale: Laura Zani 1200 628 Silvia Pedri

Laura ha un animo delicato e appassionato. È fragile e forte, una donna che procede fiera lungo il proprio cammino, sincera con se stessa, fedele a se stessa. Materializza emozioni dolcissime e ineffabili, indefinibili ma intense, vibranti, e lo fa con inesauribile audacia, curiosità, creatività sempre aperta alla sperimentazione. Perché la vita è Gioco, un gioco da ragazzi, anzi da bambini. Un Gioco Sacro.

Le donne che ospito in questo ciclo insegnano l’arte di Sognare Reale.
Sono donne comuni e sono anche donne speciali. Hanno un sorriso e uno sguardo limpidi e radiosi. Sono fuori dagli schemi ma non fuori dal mondo. Sono felicemente integrate nel loro mondo. Sono fuori dal vecchio mondo. Sono se stesse. Audacemente, consapevolmente.
Nel loro piccolo, sono donne che incarnano il mio ideale di rivoluzione femminile. Si sono formate, con amore e dedizione, da sole e alle migliori scuole, e poi fanno quello che gli pare come gli pare, e ci riescono. Hanno avuto coraggio. O forse erano troppo più grandi dei piccoli schemi di oggi e dovevano per forza trovare il modo.
Come tutte le Donne, sono canalizzatori e trasformatori di luce, colore e ispirazione, di emozioni e spiritualità.
Sono individui autonomi ma niente affatto solitari (e non necessariamente autosufficienti in tutto). Hanno radici che affondano nella terra. Ma anche si estendono ed espandono in lungo e in largo nello spazio…
Personalmente le ringrazio di essere quello che sono e di avere collaborato con me.
Grazie a Silvia, Cinzia, Francesca , Monika, Simona, Marzia, Raffaella  già intervistate nei precedenti appuntamenti di questa rubrica, e a Laura, protagonista di questo appuntamento.

Laura Zani, protagonista di questa intervista

Riusciresti a definire la Donna che sei e il sogno che stai realizzando?

Sono una donna che è cambiata molto nel tempo, da insicura e indecisa che ero, ora mi sento di poter dire chi sono e che cosa voglio. La vita non è solo tempo che scorre ma è costituita da scelte, successi ed insuccessi, incontri e perdite, giorni di solitudine e di condivisione. L’amalgama di tutte queste cose assieme a quella parte di noi, che abbiamo ereditato fin dalla nascita, crea ciò che siamo.
In questo momento della mia vita mi definirei una donna che ha le idee chiare sulla sua professione, che vede ancora molta strada da percorrere davanti a sé e che non ha alcuna intenzione di fermarsi.
Il mio sogno, che coincide con il mio lavoro di pittrice e illustratrice, lo definirei come uno strumento di vita, che si affina giorno dopo giorno, che riempie ogni momento della mia esistenza e che contagia la mia personalità e le mie azioni.

Come lui ha costruito te?

Sono sempre stata attratta dalle immagini e dall’arte figurativa in genere. Dapprima era solo interesse poi, nel corso del tempo, l’infatuazione si è trasformata in vero amore, ed ora è divenuta vera e propria ossessione, nel senso positivo del termine.
Ammetto che il mio sogno/ossessione abbia avuto un ruolo fondamentale nel determinare quella che sono ora. Ha dettato le mie scelte di vita e lavorative; si è intromesso nella mia vita coniugale; sceglie, per me, dove andare in vacanza (sempre luoghi dove poter visitare mostre o partecipare ad eventi culturali); mi dà suggerimenti sul mio look e ha sicuramente preso il sopravvento sui miei gusti.

Come è evoluto?

La svolta decisiva nell’evoluzione del mio sogno, coincide con l’incontro con il mio compagno, pittore a sua volta. Attraverso la nostra relazione e la sua influenza, io ho potuto affinare il mio stile, conoscere più a fondo il mondo dell’arte, vivere esperienze artistiche molto stimolanti in Italia e all’estero, conoscere artisti straordinari. Ho coltivato per anni il disegno e la pittura, poi, ho riscoperto l’illustrazione per bambini che avevo molto amato durante la mia infanzia. Attualmente eseguo opere pittoriche per la vendita e l’esposizione e illustro albi per bambini.

Che senso ha? Cosa porta a te e a chi ne usufruisce? Quale moto del cuore soddisfa?

Per quanto mi riguarda, esso costituisce il senso della mia vita. Non riesco ad immaginare la mia esistenza senza il mio lavoro.
A me porta entusiasmo, consapevolezza, adrenalina, soddisfazione e spero che sia lo stesso anche per chi ne usufruisce. Penso, che questo splendido sogno, riesca a farmi essere una persona migliore, che riesca a contagiare lo spettatore con la serenità e la gioia che intendo trasmettere attraverso i miei lavori.

Chloé – un’opera di Laura

Qual è, all’opposto, l’aspetto che ti ha sorpreso?

Scoprire quanto intensamente bisogna lavorare per poter raggiungere dei traguardi. Non immaginavo che questo sogno avrebbe fagocitato la mia intera esistenza.

Qual è la dote che ha salvato la vita a te?

La capacità di adattamento e il prevedere in anticipo piani di emergenza. Il sapere cosa fare, in qualsiasi momento e occasione, è fondamentale per non perdere tempo e motivazioni.

Qual è la dote che ha salvato la vita al tuo sogno?

Non saprei rispondere a questa domanda perché è stato lui a salvare me e rende le mie giornate piene di belle emozioni.

Come si fa a riconoscere qual è il nostro sogno?

Bisogna rimanere concentrati sulle nostre esigenze interiori e quello che più ci appaga. All’inizio ci sono tanti sogni che vorremmo realizzare, più o meno importanti e grandi. Nello scorrere della vita alcuni si realizzano, altri vengono abbandonati definitivamente, altri accantonati per essere ripresi nel momento migliore. Ogni giorno facciamo delle scelte che portano in diverse direzioni, e il sogno della nostra vita, è sempre lì ad indicarci il percorso da seguire.

Flora – Laura Zani

Come si fa ad amarlo, rispettarlo ed onorarlo, finché morte non ci separi da lui?

Lavorando con passione sforzandosi di essere sé stessi e di capirsi sempre più in profondità. Arricchendolo con la propria creatività. Condividendolo con gli altri: partner, amici, discepoli. Nutrendolo con intenzioni positive. Approcciandolo con sincerità e franchezza.

E soprattutto come si fa ad andarci sempre d’accordo?

È impossibile andare sempre d’accordo con qualcosa o qualcuno, prima o poi ci si scontra o si resta delusi. Succede lo stesso anche con i sogni. A volte le delusioni sono talmente brucianti che ti viene voglia di gettare la spugna. Bisogna fare i conti con sé stessi e i propri limiti, perché ogni successo è determinato, oltre che da un pizzico di fortuna, dalle nostre azioni, il nostro impegno e la nostra determinazione nel raggiungere l’obiettivo. Ciò che conta è non perdersi d’animo, dar valore ai successi, anche se piccoli, analizzare gli insuccessi e capire cosa si può migliorare. Guardare le cose da punti di vista diversi. Scavare per trovare delle soluzioni e delle risposte. E quando si è molto stanchi bisogna saper prendersi delle pause.
La serenità e la riflessione creano le condizioni per andare d’accordo con tutti, anche con il nostro Sogno.

Per informazioni sull’attività di Laura, puoi visitare il suo profilo Facebook.

 

Se ti è piaciuto l'articolo, leggi anche:

  • Orso: la tua Potenza la sua Protezione
    La Ferocia dell’Orso mi rilassa. Non perché ne abbia bisogno ma non si sa mai. =D Piuttosto mi affascina il suo equilibrio, la combinazione di Forza e Pacatezza, introspezione ed espansione, arte dell...
  • Reggere il senso di colpa di essere Felice
    Estate tempo di aria aperta e movimento. Primavera no. L’estate invece sembra che riceva il benestare di tutte le autorità più autorevoli e possa fare il bello e il cattivo tempo e noi con lei.Possiam...
  • La Lucertola ti fa abitare i tuoi Sogni
    Sono sempre stata sia mistica sia creativa e ho sempre saputo che non ero io a creare. Ciò che si crea non è di questo mondo. l’azione stessa del Creare ha qualcosa di divino, in modo quasi blasfemo. ...
  • Il Leone che ti Nutre
    Io non so disegnare. Ma a volte gli animali disegnano per me, al mio posto. Mi entrano nelle mani, prendono possesso del mio corpo, si rispecchiano nel mio spirito e si esprimono tramite me.Anni fa, a...

Reggere il senso di colpa di essere felice - Silvia Pedri

Reggere il senso di colpa di essere Felice

Reggere il senso di colpa di essere Felice 960 614 Silvia Pedri

Estate tempo di aria aperta e movimento. Primavera no. L’estate invece sembra che riceva il benestare di tutte le autorità più autorevoli e possa fare il bello e il cattivo tempo e noi con lei.

Possiamo allenarci. Possiamo rinforzarci.

Sarebbe bello incontrarsi, nel senso proprio di incontrare se stessi, fare finalmente la propria conoscenza, con calma, apertura e disponibilità, con curiosità, con piacere, con amore, e avere cura del proprio equilibrio, darci ciò che ci manca, rinforzarci laddove siamo deboli.
In questi giorni io sto facendo il sollevamento peso del senso di colpa dell’essere felici. Sembra un gioco di parole ma non lo è affatto.
La Gioia è leggera, beata lei, parente prossima della Beatitudine alata. La Felicità invece, a volte, pesa, è tanta roba, è imbarazzante, ingombrante, è disagevole. Non la si digerisce, non la si regge. È un fatto anche di abitudine. O più precisamente di fedeltà, fedeltà alle proprie abitudini, a se stessi, al proprio clan famigliare o amicale…

Mentre stavo colorando il mandala della Farfalla, mentre le ali stavano nascendo dispiegandosi colore dopo colore e fremevano in giochi di movimenti di volumi tensioni e profondità… io ero tutta un tormento, imbozzolata e contorta nel mio verminoso e vergognoso disagio.
Finalmente. Finalmente ero riuscita a ritagliarmi un tempo solo per ciò che più desideravo fare e avevo preparato e programmato da tanto. Ero lì nell’ambiente giusto, temperatura giusta, luce giusta, silenzio o musica. Colore. Sperimentazione, esplorazione. Creazione. Nascita. Farfalla. Per un sacro ritaglio di tempo, ero finalmente fuori dal devodevo.
Non ero abituata. Non riuscivo a starci.

Reggere il senso di colpa di essere felice - Silvia Pedri

Copyright @poetagoddess

La Farfalla nasceva tenace sotto le mie mani. E anche io, tenace bruco, mesto e inconsapevole, stavo mutando, evolvendo. Perdevo il pelo e mi accorgevo del vizio. Mi dibattevo cieca nella speranza di trovare ali… Questo è crescere, riconoscere i vizi, accorgersi, liberarsi, nascere. All’improvviso, il giorno dopo, ho capito. Non riuscivo ad accettare il costo, non avevo le palle e i muscoli per reggere il peso della mia Libertà, della meritata Felicità. Avevo sempre riempito le mie giornate di un devodevo dopo l’altro, sistemati uno dopo l’altro appositamente in una sequenza tale che mi fosse impossibile eseguirla. Apposta. Così ero sicura che non avrei fatto quello che dovevodovevo e sarei rimasta con il costante, stabile, noto, affanno, il ronzio cacofonico, la vibrazione viscerale, costante, sorda e doloroso, il rumore di fondo del senso di colpa. Ma meglio il senso di colpa abituale, per non avere fatto abbastanza, per non essere abbastanza, che il senso di colpa, quello sì, oltraggioso, ingestibile, nuovo, per essere felice, per vivere semplicemente ogni momento al momento giusto nel posto giusto e godermelo.

Per un giorno sono rimasta nel mio bozzolo e ogni parete del bozzolo mi rimandava un disagio diverso, mi rimbalzava sul muso la mia allergia alla Felicità, e ogni muro mi faceva sentire stretta e sciocca, tra i devodevo e i vogliovoglio, in una danza frenetica in cui non si va mai a tempo e non si apprezza mai l’armonia perché l’armonia non c’è, si è fuori fase, fuori tempo presente.

Il giorno dopo mi accorsi che vedere per la prima volta, sentire su di sé, in modo semplice e crudo, per la prima volta, questa dinamica, aveva creato un distacco, una disidentificazione, una distanza, una nuova possibilità, una nuova libertà. Mi accorsi improvvisamente che ne ero fuori. Ero fuori da questo asfittico stupido bozzolo. Potevo muovermi. Potevo muovermi meglio, in sintonia, in armonia, nel pieno rispetto di me, di tutti i miei devo e di tutti i miei voglio.

E qualche giorno dopo fu un grande giorno. Arrivarono i colori professionali e mi consacrai al Leone e allora fu Festa e fu Forza e fu Amore e fu Sesso… Ma questa è un’altra storia! To be continued.

*****
Quando un mandala si colora, finalmente si attiva, diventa un corpo vivo.
Questi mandala, da cui prendo ispirazione per questa serie di articoli, sono colorati seguendo l’ispirazione dello Spirito e dei colori che uso.

Puoi anche acquistarli: scrivimi via mail cliccando qui se sei interessato.

Mandala farfalla - Silvia Pedri

Mandala farfalla - Silvia Pedri

*****

Dedicati ad un rito prezioso: te lo meriti!
Scopri le mie meditazioni sonore con messaggi subliminali.

Bellezza Femminile senza età | Meditazione

Una meditazione per sentirti  attraente, affascinante e in sintonia con il Flusso della Vita e dello Spirito. Ogni parola di questa meditazione è misurata e controllata e posizionata in modo da essere efficace al massimo grado, sintetica ma esaustiva, così da creare concretamente tutte le condizioni per sentirti ogni giorno più bella ed elegante, a modo tuo.

Bellezza femminile senza età | Meditazione

 

Piena espressione di se stessi | Meditazione

Un viaggio sciamanico profondo che va valorizzato in momenti di tranquillità, solitudine e concentrazione.
Abbandonati al suo potere e ti darà grandi risultati. La meditazione è infatti pensata per rendere la tua creatività fertile e meravigliosa, sviluppare una comunicazione efficace e ricevere l’energia spirituale di amore puro che ti renderà un’opera d’arte magnifica, magnetica e fertile.

 

Se ti è piaciuto l'articolo, leggi anche:

  • Orso: la tua Potenza la sua Protezione
    La Ferocia dell’Orso mi rilassa. Non perché ne abbia bisogno ma non si sa mai. =D Piuttosto mi affascina il suo equilibrio, la combinazione di Forza e Pacatezza, introspezione ed espansione, arte dell...
  • Reggere il senso di colpa di essere Felice
    Estate tempo di aria aperta e movimento. Primavera no. L’estate invece sembra che riceva il benestare di tutte le autorità più autorevoli e possa fare il bello e il cattivo tempo e noi con lei.Possiam...
  • La Lucertola ti fa abitare i tuoi Sogni
    Sono sempre stata sia mistica sia creativa e ho sempre saputo che non ero io a creare. Ciò che si crea non è di questo mondo. l’azione stessa del Creare ha qualcosa di divino, in modo quasi blasfemo. ...
  • Il Leone che ti Nutre
    Io non so disegnare. Ma a volte gli animali disegnano per me, al mio posto. Mi entrano nelle mani, prendono possesso del mio corpo, si rispecchiano nel mio spirito e si esprimono tramite me.Anni fa, a...

Gallo Mago Vacca e autodeterminazione - Silvia Pedri

ll Mago, il Gallo, la Vacca e l’autodeterminazione

ll Mago, il Gallo, la Vacca e l’autodeterminazione 876 339 Silvia Pedri

Le fregature stanno nelle piccole cose. Sono loro che fanno la differenza. Una azione a cui non fai caso. Ma neanche. A volte basta una intenzione. Un atteggiamento, un moto e-motivo che sposta montagne, smuove l’energia. La tua energia e non solo.
Ebbene sì, siamo tutti collegati.

Anne Givaudan e Haziel sono solo alcuni degli esoteristi e studiosi delle energie “invisibili” che lo ripetono. Non un solo moto emotivo, non un solo movimento della tua energia andrà sprecato, nel bene come nel male.
Osserva e consuma i moti di rabbia o rancore. Anche i più piccoli contatti elettrici della tua aura andranno ad alimentare ben più grandi conglomerati di energia che prima o poi avranno modo di scaricarsi come tuoni o esplodere come bombe ovunque troveranno correnti fertili.
Consuma i tuoi dolori, bruciali e col loro Fuoco illumina la tua pace. Illuminerai tutto intorno a te, ben al di là della tua vista, della tua consapevolezza e della tua immaginazione.
Collabora con azioni gentili e costruttive alla gestazione di un Mondo di Pace e Gioia.
Pace e Gioia per te e per tutto ciò che ti circonda. Siamo tutti collegati

Il motto dell’Alchimia, “Così dentro così fuori, così sopra così sotto”, è sempre valido. Se questo pianeta è infettato da forme pensiero devastanti, che minacciano la sopravvivenza stessa del pianeta e soprattutto dell’umanità, è perché noi stessi ne portiamo i germi, in piccolo. Magari facciamo sinceramente tutto il nostro meglio per contrastare ciò che ferisce i nostri cuori e i nostri Valori e umilia la nostra dignità. Eppure, in piccolo, in minima parte, ne siamo complici.
Ne siamo complici quando non ce ne accorgiamo.
Quando ce ne accorgiamo, facciamo luce. Siamo dentro e siamo fuori il Sistema. Siamo liberi. Siamo responsabili. Siamo coscienti di essere anche oscurità. Ma siamo sufficientemente coraggiosi per sentirla la nostra oscurità, guardarla da fuori, essere anche altro.
Conviene fare luce, con umiltà.

Gallo Mago Vacca e autodeterminazione - Silvia Pedri

Conoscevo, tanto tempo fa e ancora l’altro giorno, un Mago, un esperto di radionica (e questo già lo rende potenzialmente pericoloso) ma anche esperto di esoterismo, alchimia, varie simbologie divinatorie. Uno potente. Uno sia di là che di qua. E non era affatto pericoloso. Conosceva le leggi del karma, ne aveva già fatto esperienza: le rispettava! Era semplicemente una persona completa. Ma nonostante fosse sapiente era ancora impegnato a combattere con se stesso. Non contro se stesso. Piuttosto al proprio fianco, per superare le prove, mettere in luce le sue oscurità.
Un giorno, e per molti giorni a venire, per anni, al suo servizio, per questo scopo, fu un Gallo. Il Gallo non lo sapeva. L’Universo sì. Il Gallo divenne ben presto suo torturatore. Il Gallo faceva il gallo, esprimeva la sua vitalità, molta vitalità benedetto gallo, cantando a tutte le ore. Il Mago non poteva più fare il mago. Quando insegnava, quando faceva terapie, quando studiava le sue cose da mago… anche il Gallo esprimeva se stesso. Quando dormiva, o cercava di dormire, all’alba, il Gallo, euforico, lo svegliava.

Il Mago ne parlò col fattore o meglio col proprietario del sordido pollaio, scrisse lettere anonime… sicuramente si consultò con Dio. Non ebbe mai risposta. Nemmeno dal Gallo. Il Gallo stava il suo posto e faceva la sua vita. Il Gallo e il Mago entrambi erano se stessi ed esprimevano se stessi. Ognuno nel suo Mondo. Appartenevano a mondi incomunicabili. Erano entrambi belli, buoni e giusti. Il Mago odiava il Gallo. Il Gallo non odiava il Mago. Il Mago aveva la Visione. Il Gallo no. Si può riflettere e argomentare chi avesse ragione e anche chi fosse più intelligente o più evoluto spiritualmente. Non è questa la sede. Non ce ne frega niente.

Il Gallo e il Mago avevano lo stesso diritto di esistenza. Il Mago poteva sprigionare fulmini e tempeste, morte e distruzione, pandemie e ordinanze giuridiche. Era in grado. Poteva. Ma sapeva. E allora non fece. Conosceva le leggi del karma, ne aveva già fatto esperienza: le rispettava! E allora non poteva farlo.

Ogni vita ha diritto di vivere. E quando ci dà fastidio è lì solo per mostrarci parti di noi che non riuscivamo a vedere (ah quanto il Mago era sicuro di avere ormai trasceso il suo EGO, quell’ego fiero tronfiotto che il Gallo gli sbatteva in faccia e nelle orecchie!) oppure è lì per provocare in noi reazioni distruttive e vedere come rispondiamo (ah quanto il Mago avrebbe eliminato all’istante tutti i Galli che gli danno fastidio!! uno o migliaia, a seconda del fastidio. e non sarebbe a corto di mezzi e li userebbe tutti… ) Ma il Mago sapeva. E allora non poteva. E allora scelse.

Scelse di vedere la propria Ombra. Scelse di non peggiorare il proprio karma, che già essere un mago di periferia gli bastava, che già per essere ora un Mago di brutta periferia doveva averne fatte di cose brutte nelle altre vite.
Basta così. Basta manipolazione. Basta sopraffazione. Basta egoismi.
Basta così. Un due tre liberi tutti. Liberi di essere. Liberi dal karma. Liberi dall’odio.

Tutte le creature viventi hanno diritto alla vita.
La libertà e la sofferenza di ogni creatura sulla terra riguarda ogni creatura sulla terra.
Tutti la percepiscono. Tutti ne soffrono, tutti ne sono contaminati, condizionati e influenzati. In modi invisibili e anche in modi visibili. Sulla sofferenza si regge gran parte della Struttura sociale.
La libertà e la sofferenza di ogni creatura sulla terra riguarda ogni creatura sulla terra.
Ne va del nostro karma. Ne va della nostra Vita.

Gallo Mago Vacca e autodeterminazione - Silvia Pedri

Qui Milano. Nuove Abitudini. Ubbidire a regole insensate. Tutte. Sempre. Comunque. Anche i runners!

Molti passavano per la dimora del Mago, anche se si trovava in una sordida periferia. Alcuni vi sostavano a lungo per studiare insieme al Mago. Tutti si erano accorti del Gallo. A nessuno il Gallo dava fastidio. Solo al Mago.

Dobbiamo consumare le nostre ombre, bruciarle e col loro Fuoco fare spazio alla nostra Pace e lasciare che a poco a poco si espanda e diffonda, che diventi virale, contagiosa, che illumini e riscaldi…
Pace e Gioia per te e per tutto ciò che ti circonda. Siamo tutti collegati…

Un giorno, pochi giorni fa, il Mago mi chiese quante vacche avevo ucciso (tra atroci sofferenze, s’intende, mica si fa le cose a metà noi!) quel mese che stava per chiudersi.
Quel mese nessuna, pensai.
Lui disse basta una fettina di 30 grammi e hai ucciso una mucca.

Empatia esseri viventi - Silvia Pedri

E io in quel momento pensai che conoscevo bene le leggi del karma, ne aveva già fatto esperienza. E che se ora mi trovavo lì da lui, piena di cicatrici ancora fresche di vittima e di carnefice, era perché dovevo averne fatte di cose spiacevoli nelle altre vite, e ora ne avevo abbastanza di distruggermi e distruggere e contribuire alla distruzione certa del pianeta e di conseguenza mia, e che non se ne poteva più, che meritavano Giustizia e Salvezza, Pace e Gioia, io per prima =D e poi tutti quanti!
Liberi di essere, finalmente, nel nostro pieno, autentico, originario, naturale splendore!

Sapevo. Potevo dire basta. Posso smettere di contribuire alla violenza. Smettere di agire violenza, sentire violenza. E salvarmi. O almeno non peggiorarmi.
Tutte le creature viventi hanno diritto alla vita.
La libertà e la sofferenza di ogni creatura sulla terra riguarda ogni creatura sulla terra.

E chi pensa che la natura dell’Universo sia predatoria è perché non ha ancora sentito sufficiente dolore o orrore sulla propria pelle, non ne è ancora stufo, non è ancora arrivato al punto di saturazione, non ha ancora conosciuto, per esperienza, le leggi del karma e non ha ancora SCELTO.
Se vuoi, puoi scegliere quale Universo contribuire a creare.

****

“Universo predatorio”: roba vecchia.
Guarda “Lotte tra dei” su Facebook

*****

Dedicati ad un rito prezioso: ascolta una delle mie meditazioni sonore con messaggi subliminali.

Sintonia con il Flusso del Risveglio | Meditazione

Le sue parole sono formulate per condurti e mantenerti nello stato di massimo rilassamento, benessere psicofisico e nutrimento.
La seconda parte della meditazione è dedicata all’assorbimento di affermazioni e concetti chiave per allinearsi sulle frequenze energetiche di una vita piena di soddisfazioni, di amore e di gioia, di abbondanza e opportunità, di leggerezza e agio.
La terza parte è la più preziosa e potentemente efficace. Consiste nella ripetizione per tre volte di queste affermazioni di verità a un volume non udibile, metodo che assicura un assorbimento molto potente in quanto il nutrimento emotivo e mentale penetra negli strati più profondi e inconsci dell’essere oltrepassando qualsiasi tipo di barriera conscia che può essere data da vergogne, paure, senso di inadeguatezza e tutte le convinzioni limitanti che ne derivano.

Sintonia con il Flusso del Risveglio | Meditazione

 

Meditazione Coltiva l’Abbondanza

Con “Coltiva l’Abbondanza“, ho preparato e ti metto a disposizione una meditazione per arare il  tuo terreno interiore e renderlo fin da subito fertile per tutti i tipi di abbondanza che desideri: materiale, spirituale, creativa, professionale e relazionale. Ogni parola è stata scelta per essere un balsamo di guarigione per ogni persona che ascolta.
Ho evocato ogni canale sensoriale per fare in modo che durante la meditazione tu possa essere pienamente a tuo agio e coinvolto. Ogni parola è misurata e controllata e posizionata in modo da essere efficace al massimo grado, sintetica ma esaustiva, così da creare concretamente tutte le condizioni per tutti i tipi di abbondanza che desideri, in armonia con la propria autentica natura e in armonia col Mondo circostante.

Coltiva l’Abbondanza | Meditazione estesa

 

Se ti è piaciuto l'articolo, leggi anche:

  • Orso: la tua Potenza la sua Protezione
    La Ferocia dell’Orso mi rilassa. Non perché ne abbia bisogno ma non si sa mai. =D Piuttosto mi affascina il suo equilibrio, la combinazione di Forza e Pacatezza, introspezione ed espansione, arte dell...
  • Reggere il senso di colpa di essere Felice
    Estate tempo di aria aperta e movimento. Primavera no. L’estate invece sembra che riceva il benestare di tutte le autorità più autorevoli e possa fare il bello e il cattivo tempo e noi con lei.Possiam...
  • La Lucertola ti fa abitare i tuoi Sogni
    Sono sempre stata sia mistica sia creativa e ho sempre saputo che non ero io a creare. Ciò che si crea non è di questo mondo. l’azione stessa del Creare ha qualcosa di divino, in modo quasi blasfemo. ...
  • Il Leone che ti Nutre
    Io non so disegnare. Ma a volte gli animali disegnano per me, al mio posto. Mi entrano nelle mani, prendono possesso del mio corpo, si rispecchiano nel mio spirito e si esprimono tramite me.Anni fa, a...

Arte Sognare Reale - Raffaella

L’Arte di Sognare Reale: Raffaella Galoppi

L’Arte di Sognare Reale: Raffaella Galoppi 1200 628 Silvia Pedri

A volte fare magie non è così facile come sembra.
A volte sembra facile proprio perché lo è.
Sempre si arriva al paradosso che la Gioia è dono ed è frutto anche di coraggio, determinazione, perseveranza.
Raffaella ci guida con leggerezza e profondità, con giocosità e saggezza, alla conquista della cosa più audace, sublime, ricca e complessa a cui un essere umano possa aspirare, la semplicità.

Le donne che ospito in questo ciclo insegnano l’arte di Sognare Reale.
Sono donne comuni e sono anche donne speciali. Hanno un sorriso e uno sguardo limpidi e radiosi. Sono fuori dagli schemi ma non fuori dal mondo. Sono felicemente integrate nel loro mondo. Sono fuori dal vecchio mondo. Sono se stesse. Audacemente, consapevolmente.
Nel loro piccolo, sono donne che incarnano il mio ideale di rivoluzione femminile. Si sono formate, con amore e dedizione, da sole e alle migliori scuole, e poi fanno quello che gli pare come gli pare, e ci riescono. Hanno avuto coraggio. O forse erano troppo più grandi dei piccoli schemi di oggi e dovevano per forza trovare il modo.
Come tutte le Donne, sono canalizzatori e trasformatori di luce, colore e ispirazione, di emozioni e spiritualità.
Sono individui autonomi ma niente affatto solitari (e non necessariamente autosufficienti in tutto). Hanno radici che affondano nella terra. Ma anche si estendono ed espandono in lungo e in largo nello spazio…
Personalmente le ringrazio di essere quello che sono e di avere collaborato con me.
Grazie a Silvia, Cinzia, Francesca , Monika, Simona e Marzia già intervistate nei precedenti appuntamenti di questa rubrica, e a Raffaella, protagonista di questo appuntamento.

Arte Sognare Reale - Raffaella

Raffaella, protagonista di questa intervista

Riusciresti a definire – la Donna che sei e – il Sogno che stai realizzando?
Esploratrice senza confini e non so se mi riferisco solo a me in quanto donna oppure anche all’anima. Punto in alto, consapevole di come mi sono costruita ad arte la strada per espandere la Coscienza. Ecco, dunque, che questo è il sogno dell’anima: giungere a vivere l’esperienza nella materia ed integrare ciò che viene chiamato Spirito.

Come Lui ha costruito te?
Mi sta levigando, raffinando attraverso percorsi anche assai difficoltosi per poi farmi agganciare con lo stato di totale semplicità! Ho vissuto momenti di grande paura e non sono scappata da essa. Ho visto me in tutte le mie facciate per poi trovare l’unica realtà. E solo così posso vedere ora la perfezione in ogni momento.

Come è evoluto?
Grazie all’intuito, quella cosa magica che le donne hanno naturalmente. Attraverso il channeling, la lettura dell’aura. Attraverso il processo dei 21 giorni di Alimentazione Pranica. Ora posso dire di sentirmi una Senza Confini. Navigo nei mondi. Faccio ancora esperienza ogni tanto del cibo di materia, ma il mio stile di vita è in sintonia maggiore con il cibo liquido. Fluido dentro e fluido fuori. Tutto scorre sempre di più e mi sento come un fiume in piena carico di Energia Vitale.

Che Senso ha il tuo Sogno? Che cosa porta a te e a chi ne usufruisce? Quale moto del cuore soddisfa?
L’unico senso che ha questo cambiamento è vivere il contatto con la Coscienza. Sento che chi è intorno a me, per esempio le mie figlie e non solo…, si caricano di vita. Vivo l’Uno: “Te Sei Me ed Io Sono TE”. Questo è vivere il Centro, il Cuore.

Quale è, all’opposto, l’aspetto che ti ha sorpreso?
Ho passato un periodo assai difficile, quella che viene chiamata “la notte buia dell’anima”. Ho fatto esperienza della sofferenza in modo cosciente. Sono, però, ancora qui, presente, attenta e connessa.

Quale è la dote che ha salvato la vita a te?
La grande determinazione.

Quale è la dote che ha salvato la vita al tuo Sogno?
L’intuito, la Fiducia. La fantasia rendendola una meravigliosa concretezza.

Come si fa a riconoscere quale è il nostro Sogno?
Senti un palpito nel Cuore. Qualcosa bussa alla tua porta e nessuno e niente ti può fermare.

Come si fa ad amarlo, rispettarlo e onorarlo, finché morte non ci separi da Lui?
Tu sei esattamente quel sogno, tu sei quella realtà.
Amati, rispettati, onorati. E e sarà così anche per Lui.

E soprattutto come si fa ad andarci sempre d’accordo?
Ti troverai anche a gridare e a piangere per poi gioire illimitatamente… fino a non prenderti più sul serio. Ma utilizzerai Lui, il tuo Sogno, per metterti al servizio dell’Universo.
Poi ti inchinerai e vedrai quanto tutto è abbondanza. Tutto funziona col moto del DONO.

Per informazioni sull’attività di Raffaella: pranicenter.com

 

Se ti è piaciuto l'articolo, leggi anche:

  • Orso: la tua Potenza la sua Protezione
    La Ferocia dell’Orso mi rilassa. Non perché ne abbia bisogno ma non si sa mai. =D Piuttosto mi affascina il suo equilibrio, la combinazione di Forza e Pacatezza, introspezione ed espansione, arte dell...
  • Reggere il senso di colpa di essere Felice
    Estate tempo di aria aperta e movimento. Primavera no. L’estate invece sembra che riceva il benestare di tutte le autorità più autorevoli e possa fare il bello e il cattivo tempo e noi con lei.Possiam...
  • La Lucertola ti fa abitare i tuoi Sogni
    Sono sempre stata sia mistica sia creativa e ho sempre saputo che non ero io a creare. Ciò che si crea non è di questo mondo. l’azione stessa del Creare ha qualcosa di divino, in modo quasi blasfemo. ...
  • Il Leone che ti Nutre
    Io non so disegnare. Ma a volte gli animali disegnano per me, al mio posto. Mi entrano nelle mani, prendono possesso del mio corpo, si rispecchiano nel mio spirito e si esprimono tramite me.Anni fa, a...