fbpx

coppia

Uomo. Donna. E Uoma. La single perfetta.

Uomo. Donna. E Uoma. La single perfetta. 1544 1024 Silvia Pedri

A inizio agosto ero un uomo perfetto. Non solo avevo temporaneamente rinunciato all’amore perché nel contesto sentimentale non capivo cosa mi circondava e come potevo muovermi. Ma, molto saggiamente, investivo il tempo guadagnato per me stessa in tanta bella creatività, esperienze nuove, impegnative, audaci, interessanti, giuste per me.

Fantastico. Dormivo anche pochissimo ed ero fiera di me.
Fino a che un giorno ho avuto un collasso.

Una cosa nell’insieme piuttosto spaventosa. Una nausea acutissima come non avevo mai avuto. Qualcosa voleva uscire dal mio interno. Ma non dallo stomaco, era una nausea totalmente sterile, senza pace. Voleva uscire dal mio corpo. Ho capito dove stavano andando le energie. Mi sono sdraiata e sono svenuta, ma con somatizzazioni collaterali che non avevo mai avuto mai immaginato e che mi risparmio di raccontare.

Messaggio chiaro:  “Cara figliola, io, la tua Anima, dentro questo bel burattino non ci voglio stare un minuto di più. Quello non sei tu, è una parte di te. Tu non sei al centro di te ora. Continua un minuto di più e mi dai ancora la nausea e io me e vado ancora.

Che fare? Niente. Quando uno è nella nebbia che cosa fa? Ci sta. Non è che ci sono sempre strumenti di consapevolezza e orientamento da tirare fuori dal cappello.

Ma, con tempismo perfetto, qualche giorno dopo ho iniziato il mio corso intensivo con un uomo vero più vero uomo di me fortunatamente e anche terapeuta espertissimo, esperienza che mi ha rivoltato. O basterebbe dire liberato.

Uomo Donna Androgino - Silvia Pedri

Ero grande, ero forte. Brava. Bravo. Un uomo perfetto. Potevo incontrare uomini piccoli e deboli. Potevo essere in una perfetta autonomia, in perfetta solitudine, in un perfetto equilibrio di brillante autosufficienza senza amore, senza l’amore che volevo. Che cosa ero? Ero metà di me. E quel che è peggio la metà sbagliata! 😉 =D
Ci provavo gusto? La mia Anima si sentiva a posto, sentiva di avere la forza, la motivazione, il senso, la VITA, l’amore a sufficienza per percorrere ancora a lungo quella strada? NOOO. Messaggio chiaro! NO.


Ora sono donna. lo ero anche prima. Solo avevo perso, in questa vita, l’abitudine ad esserlo, evidentemente costretta da altre priorità, imprigionata da tanti condizionamenti, come tante di noi.
Ho sempre avuto quel tipo di femminilità. Ora ho ripreso a sperimentarlo. Ora non sono più “la grande”. Non sono più “la forte”. Sono libera e debole come tutti gli esseri umani.
Non sono più “la ambiziosa”. Certo, voglio essere efficace nella vita, voglio che ciò che faccio sia ricevuto da più persone possibili. Ma non è prioritario. Non è la mia felicità. La mia felicità sono io. E IO non sono un uomo.

Io ho il piacere di essere una donna. Io ho il diritto di godere di piaceri di donna. Di rendere forte il mio uomo. Di avere a fianco un uomo forte o un uomo che si sente forte che è lo stesso. Di essere la sua donna. Di essere femminile. Voglio che il potere maschile sia suo. È la sua felicità. Ed è la mia.

Come dicono le costellazioni famigliari, “Io sono sono più grande di te, io non sono più piccola di te, sono pari”. Perciò ci si può incontrare, divertire insieme e crescere insieme. Energie simili si incontrano. Simili e complementari. Nessuno ha diritto di giudicare o guidare l’altro. Ognuno ha l’opportunità di entrare nell’altro, di capire e apprezzare l’altro, di prendere e dare.


Come donna dò il mio amore, il mio sostegno, e la mia spiritualità e per me è un piacere, ma quante cose io stessa imparo! Quanto è arricchente lo scambio tra polarità! Di quanto ho bisogno! In quanti aspetti, in cui l’altro è forte, io sono immatura?

Sicuro che so amare così bene? Quanto femminile posso imparare anche dal mio uomo? Quanta ricchezza c’è in una persona ricca!

Sicuro che non ho imparato ad amare proprio grazie all’incontro col maschio, che ha forzato, forgiato in me la DONNA!?

Che cosa è una donna senza un uomo? Una “uoma” perfetta, perfettamente equilibrata, brillante e autosufficiente. E infelice.
Sono pari, ma sono pari come donna.

Esprimo la mia creatività con il massimo divertimento e successo possibile.

Se sono felice come donna ho l’entusiasmo e l’energia per farlo, altrimenti no.

E ho bisogno di dare amore e ricevere amore. Come donna.

.

.

 

“L’uomo lunare e il mascolino divino” – FONTE: El Portal de Alana

L’Uomo Lunare è l’uomo Presente, sensibile che offre nobiltà, protezione, rifornimento e forza per la creazione di ogni vita. Esplora la sua Anima, ed è in grado di pulire la sua energia dai programmi che lo alienano.

L’uomo Lunare sta nascendo nei cuori e nei corpi di molti uomini, nasce in silenzio.

Occorrono uomini iniziatori, come nelle antiche tribù, che accompagnano i loro fratelli, fianco a fianco, per ritornare alla loro Essenza Mascolina. I loro genitori raramente poterono iniziarli.

L’uomo del nostro tempo mantiene internamente il desiderio di riconquistare il suo orgoglio sacro di Amante e di Padre, protettore dell’ambiente.

Kali Yuga è il tempo delle donne sole, ma nell’Unità di Coscienza che cresce, anche questo sta volgendo al termine.

La Donna Radiosa risana e inizia l’Uomo Lunare.

Può fare questo perché si nutre dal suo interno, sente lo Spirito vibrare nel suo corpo, ha raggiunto una sensualità che cresce, indipendentemente dalla sua età, a causa della sua profonda connessione con l’Essenza della Vita.

Quindi ha l’opportunità di superare la sua tendenza a controllare l’uomo e possederlo.

La Respirazione di lei, come una terra arieggiata che può contenere il seme senza soffocarlo, gli permette di rimanere, guarire, essere un rifugio e crescere.

Lui gli offre il suo sostegno che, a forza di abituarsi ad autogenerarsi, lei ha dimenticato fosse possibile ricevere.

Lei ha forgiato o sta forgiando la sua indipendenza, ma il desiderio di un’Unione autentica rimane intoccabile nelle sue profondità. Lei sta cominciando a distinguere tra il distacco e la rinuncia.

La guerra dei sessi, indotta, ormai sta finendo.

Il Paradiso sulla Terra, convoca coppie, coppie equilibrate, e sta intensificando incontri. Questi incontri fanno parte delle prossime fasi del Risveglio, perché, di tutte le illusioni romantiche, la relazione nell’intimità è un’iniziazione ad un’apertura sempre più ampia del cuore di entrambi. L’uomo Lunare è l’amante compagno della Donna Solare, la Donna Radiosa.

Insieme costituiscono il Paradiso della Nuova Terra, un Eden che fiorisce e non conosce esilio.

Da “Mindfulness per le Relazioni Affettive – L’arte di Amare con Consapevolezza” di Attilio Piazza e Monica Colosimo.

La donna che vive in una condizione di pace e di armonia è una donna che ha integrato in sé i suoi due aspetti, maschile e femminile, ed è una donna serenamente in grado di accogliere ed essere accolta, di ricevere e farsi ricevere.

È in grazia dei suoi talenti, che sa portare con gioia e condividere nel mondo.

Nelle relazioni è autentica, al centro di sé, e si occupa da questo suo Spazio delle tante cose che le sono chieste, coniugando armoniosamente i diversi ruoli che a vita le darà da incarnare in questo mondo, compagna, moglie, madre se così sarà, ma saprà essere felice anche quando non in relazione, da single o da donna senza figli.

Ci sono molte donne, sempre di più in verità e per fortuna oggi, che divengono professioniste importanti e rilevanti su un piano sociale e produttivo ma che restano profondamente connesse alla loro femminilità e capaci di offrire il meglio di sé in ogni sfera personale e professionale (e di essere felici).

Ed è questo che auguriamo alle donne che praticano la Mindfulness.

—————-.–.—————-

Al Mio Re – Edizione speciale
Ebook, audiobook e bonus “Regressione per la Felicità in Amore”

al-mio-re

“Una grande storia d’amore dai suoi inizi alla sua massima espressione.
Un percorso unico, attraverso il tempo e lo spazio, che porta molto lontano”
In questa  edizione speciale,  oltre all’ebook potrai trovare l’audiobook e il bonus audio “Ipnosi Regressiva per la Felicità in Amore”,  una meditazione di rilassamento profondo con induzioni ipnotiche per la regressione ad altre vite e ad altri spazi-tempo, espressamente riadattata per poterne fare un uso individuale e formulata per la liberazione dei blocchi nella sfera affettiva.
Scoprilo nel mio e-commerce.

Se ti è piaciuto l'articolo, leggi anche:

  • L’antico autentico valore del Natale
    No, dico ma voi sapete che periodo stiamo vivendo? Il più importante di tutti.L’introspezione, la guarigione. Il letargo è il momento più creativo di tutti. Lo Spirito scende in noi e ci illumina dent...
  • Gatto in scatola
    Quando vidi un Giaguaro dentro una scatola (per sua volontà) capii che doveva esserci sotto qualcosa. Non sotto alla scatola. Dico proprio  sotto questo amore per le scatole che i felini mostrano di a...
  • Con amore, dire di No
    "Tutto triste, il camaleonte si rese conto che, per conoscere il suo vero colore, doveva posarsi sul vuoto." (Alejandro Jodorowsky) A volte bisogna dire di no.A volte bisogna dire basta.Quando?Qu...
  • Dire di sì all’Amore
    Per dire “ ti amo ” gli indiani Yanomami usano queste parole: ”YA PIHI IRAKEMA”, che tradotto suona pressapoco così: “Sono stato contaminato da te", ossia una parte di te è entrata in me, dove vive e ...
  • Se non sei concentrato non ti puoi espandere
    "Se non sei concentrato non ti puoi espandere."Sembra il detto di uno di quei guru che guidano al Successo. Ma potrebbe essere una massima macrobiotica, o di filosofia cinese. È entrambe le cose!È que...
  • Quando il Successo è maturo
    Quando il frutto è maturo..."If you can dream it you can do it"Walt DisneyIl successo si ha quando non te ne importa più, quando hai già imparato come si fa. "Massì! Ho capito…" Se riesci a vederlo ne...
  • Ad amare comincia Tu!
    Cominciamo bene… Comincia tu!Gli incontri importanti hanno qualcosa di estremo, piacevole e compulsivo.Tanto è vero che non gli si sa resistere.E loro aprono Vie Nuove nella vita di ciascuno…Come si s...
  • Sciamanesimo Italiano o Magia della Natura?
    Esiste lo Sciamanesimo Italiano?"I forti calori dell’estate si sono ormai attenuati, non è più tempo di forza e di eccessi, e la Natura inizia a ripiegare con pudore la sua bellezza ancora sfavillante...

Karma: tu stanne fuori!

Karma: tu stanne fuori! 1500 1125 Silvia Pedri

Il tradimento come tema karmico non è necessariamente un tradimento sessuale. Può anche manifestarsi in questo modo ma è molto molto di più, è molto più distruttivo…  E’ il tradimento di un qualche Valore e, fatto con più o meno inconsapevolezza o leggerezza, compromette e distrugge TUTTO, fa crollare e sbriciolare anche o soprattutto cose che con lui hanno relazione solo indiretta, ovviamente le cose che ci stanno a cuore!

Siccome è un tema, del tema si fa esperienza fino a che non lo si vede.  So che i temi karmici lasciano l’impronta in noi: sono come una capacità, un talento, o a volte una via obbligata di cavolate da fare, per vederle. E sicuramente lasciano anche l’impronta in noi come vittime: continuiamo a farci prendere alle spalle da questo genere di cose finché non le vediamo. Ma intanto, certamente, ne siamo terrorizzati.

Per non parlare del tema del dolore, che ha inzuppato come biscotti molte delle nostre vite, in modi inenarrabili. Ma succede: si sperimenta tutto!

“E questo fa paura, tanta paura, paura di star bene, di scegliere e sbagliare.”
(Tiziano Ferro)


La questione è: quando li vediamo questi temi, agiti e subìti, come ne usciamo? Certo che fuori è buio. Anche buio.

Come accendiamo la nostra luce interiore per restare immuni dal buio!?

1 .  Intanto quando vedi una cosa, quando la vedi veramente significa che oramai ne sei fuori, altrimenti sarebbe parte di te e non della tua visuale, non la vedresti, non ne avresti alcuna possibilità. Solo quando sei fuori puoi scegliere.

 

2 .    Il problema è che quando ne sei uscito, ne hai finalmente consapevolezza, ma ci sono ancora tutte le ferite. Sei ancora una vittima che chiede aiuto (ammesso che abbia il coraggio di chiederlo e la volontà di stare meglio, le vittime sono molto pigre e auto-referenziali, hanno paura di qualsiasi cambiamento) e che non vede soluzione.Eppure la risposta c’è. :)) La risposta è “stanne fuori”.

Quello è il tuo karma. Bene: è SOLO il tuo karma. Non sei tu. Tu sei mille altre influenze e mille altre opportunità di azione e sviluppo. Tanto è vero che stai iniziando ad accorgerti di tutto ciò, dei tuoi temi, dei tuoi blocchi, dei tipi di ferite che ti caratterizzano, degli errori che fai… tutto, tutto è collegato e ha una ragione di essere. Non lo sapevi, ne hai fatto esperienza alla cieca, sbattendo il muso qua e là. Ora sei più grande e puoi vedere tutto da fuori. Puoi fare un passo indietro e dire la verità: non sono io: io sono di più. Se ora vedo è perché appunto sono più grande e se sono più grande posso anche fare di più, non essere schiavo della mia piccolezza e inconsapevolezza.
Se vedo le mie trappole ne sto fuori.Per certi versi, è quello che dice il libro “Il tagliatore di diamanti”. Smetti di produrre quel karma, stanne fuori, come vittima e soprattutto come carnefice, e sarai libero da quel karma!
Scelgo di starne fuori. Scelgo di non alimentare più quel karma, di onorare i valori che quel karma offendeva. Scelgo di non farmi più alimentare, terrorizzare, manipolare da esso. Perché finché ne sono terrorizzato ne sono dentro! Non vedo nulla. Ogni cosa che vedo è una occasione che mi farà del male e mi fotterà. E se sono terrorizzato lo farà, sicuramente, perché io farò esattamente le cose (senza rendermene conto) per invogliarlo a farlo! D’altra parte si diceva, la parte vittima… a lei piacciono le conferme! ;)) L’immobilismo nel dolore è lo stato che più le si addice e lei combatterà tutte le battaglie che potrà per mantenermi in quello stato, per proteggermi, in quello stato, perché altrove… pensa se stessi bene che pericolo, che crollo, ne morirei.
“Paura di star bene” eccòme! Paura delle vertigini, eccòme! Comunque, si diceva… Sono più grande. Sono libero. Lo disinnesto il karma! Se ti capisco, karma, mi capisco, divento per la prima volta padrone della mia vita. QUESTO è il potere della consapevolezza.

gelosie-estreme-copia

 

3 .   L’energia ha sempre doppia polarità, se si è vittima di una cosa si è carnefice della medesima, se si è inermi si è anche potentissimi. Di ogni tema che si incarna si è entrambe le cose, si oscilla tra entrambe le cose, a volte in vite diverse, a volte anche nel corso della medesima esistenza. In ogni caso, è una energia che abbiamo. E se la riconosciamo possiamo scegliere COME usarla. Quando la vediamo e integriamo cioè la accettiamo come parte costituente di noi, dei nostri talenti oppure della nostra ricca e profonda visione del mondo.
Lei diventa parte di noi, parte dei nostri strumenti.Io, ad esempio, so che in alcune vite sono stata crudele, so che cos’è la crudeltà. So come si manifesta in me e negli altri. So che non voglio usarla perché fa karma, ma che è un potere che ho: se qualche uomo – animale – spirito male intenzionato si osasse avvicinare basta una mia mezza occhiata per fargli cambiare strada, sa che non ho tempo da perdere in chiacchiere. ;)))Infatti, avere a che far col buio è compito mio, è mio talento, e sono io ad aiutare te, che sei più innocente ma anche ingenuo in questo. Io nel buio ci vedo benissimo. 🙂 Ho fatto e faccio sempre tanto esercizio… In tanti tanti tipi di buio. 😉
Questo tema ORA è in mano mia. NON sono più io in mano sua. Ogni volta che mi si ripropone, che lo intravedo nella mia vita, lo riconosco lo prendo con le pinze e lo tolgo dalla mia visuale e sensibilità! Perché in fondo non è vero che gli altri sono crudeli con me, è solo la mia percezione.

E questo è il primo enorme vantaggio della consapevolezza. Uno dei vantaggi che si ottengono tramite le regressioni.

A volte ciò che ci frena è solo la paura e l’inconsapevolezza della fiducia nel nostro potere personale, che già abbiamo usato e sappiamo usare, con naturalezza, con saggezza. Se solo riusciamo a percepirlo lo possiamo prendere. Se solo riusciamo a vederlo non abbiamo più paura dei suoi rischi, sono rischi del tutto circoscritti e non più attuali, non possiamo più avere paura di sbagliare, e la nostra azione si può fare più fluida, più serena più sicura.

 

Ti è piaciuto l’articolo?
Leggi anche la prima parte: Fuori dal Karma, subito!

—————-.–.—————-

Cavaliere Newsletter Bonus Silvia Pedri

Iscriviti alla mia newsletter e avrai subito in regalo l’ebook “La Via del Cavaliere: Racconti e spunti iniziatici per cavalieri e aspiranti tali”.

Visita il mio shop: conosci le mie pubblicazioni e scopri in che modo possiamo crescere insieme!

Se ti è piaciuto l'articolo, leggi anche:

  • L’antico autentico valore del Natale
    No, dico ma voi sapete che periodo stiamo vivendo? Il più importante di tutti.L’introspezione, la guarigione. Il letargo è il momento più creativo di tutti. Lo Spirito scende in noi e ci illumina dent...
  • Gatto in scatola
    Quando vidi un Giaguaro dentro una scatola (per sua volontà) capii che doveva esserci sotto qualcosa. Non sotto alla scatola. Dico proprio  sotto questo amore per le scatole che i felini mostrano di a...
  • Con amore, dire di No
    "Tutto triste, il camaleonte si rese conto che, per conoscere il suo vero colore, doveva posarsi sul vuoto." (Alejandro Jodorowsky) A volte bisogna dire di no.A volte bisogna dire basta.Quando?Qu...
  • Dire di sì all’Amore
    Per dire “ ti amo ” gli indiani Yanomami usano queste parole: ”YA PIHI IRAKEMA”, che tradotto suona pressapoco così: “Sono stato contaminato da te", ossia una parte di te è entrata in me, dove vive e ...
  • Se non sei concentrato non ti puoi espandere
    "Se non sei concentrato non ti puoi espandere."Sembra il detto di uno di quei guru che guidano al Successo. Ma potrebbe essere una massima macrobiotica, o di filosofia cinese. È entrambe le cose!È que...
  • Quando il Successo è maturo
    Quando il frutto è maturo..."If you can dream it you can do it"Walt DisneyIl successo si ha quando non te ne importa più, quando hai già imparato come si fa. "Massì! Ho capito…" Se riesci a vederlo ne...
  • Ad amare comincia Tu!
    Cominciamo bene… Comincia tu!Gli incontri importanti hanno qualcosa di estremo, piacevole e compulsivo.Tanto è vero che non gli si sa resistere.E loro aprono Vie Nuove nella vita di ciascuno…Come si s...
  • Sciamanesimo Italiano o Magia della Natura?
    Esiste lo Sciamanesimo Italiano?"I forti calori dell’estate si sono ormai attenuati, non è più tempo di forza e di eccessi, e la Natura inizia a ripiegare con pudore la sua bellezza ancora sfavillante...

Paura d’amare, non ti conosco!

Paura d’amare, non ti conosco! 851 479 Silvia Pedri

Non puoi evitare di amare per evitare di soffrire. Soffriresti troppo. 😉

Non puoi evitare di vivere per evitare di morire. La vita oscilla naturalmente tra piacere e dolore, tra fragilità e forza, delicatezza e intensità, fatica e splendore.

L’unico luogo stabile e sicuro è il cuore. Il centro, la bussola, la verità. L’unica casa calda sono i legami. L’unica identità che abbiamo, l’unico posto nel mondo, ovunque siamo, sono i nostri legami. L’unico sostegno alla nostra solitudine e alla nostra debolezza, sono i nostri legami, l’unico sostentamento alla nostra vita.

L’unica cosa che ti permette di espanderti sono le tue radici, solide, nei tuoi affetti.

Siamo nati per essere in relazione.

Sai che il tuo cane tra qualche anno o tra qualche decennio morirà. Lo sapevi. Questo non ti ha impedito però di prenderlo cucciolino, nutrirlo, allevarlo, giocarci, curarlo e amarlo disperatamente. E quanta gioia ti ha dato!

I tuoi genitori, il tuo cane, i tuoi amici, i tuoi amori… fanno parte del tuo cuore e resteranno sempre con te. Un giorno, sotto certi aspetti, ti abbandoneranno. Ma resteranno sempre con te!

Tutto ciò che ami è tuo per sempre. In questa vita e oltre.

Tutto ciò che ti ha veramente amato non ti abbandona mai. Il legame resta, l’energia resta, il calore resta.

Giorno dopo giorno.

E la vita è tutta lì.

E’ solo lì.

Amore non è dipendenza. Amore è libertà, è forza, è piacere, è vita.

gattozen-appagamenti-attaccamenti

Gli ostacoli sono solo la manifestazione delle paure. Una volta sciolte quelle, si sciolgono anche loro.
Le paure sono naturali, non c’è niente che si possa fare se non rispettarle. Rispettare la bellezza di quello che è, forze e fragilità. Sentire e essere ciò che siamo. Sentire ciò che è più grande di noi e, dolcemente, ci muove.
Lasciamo essere le paure. Lasciamo essere gli ostacoli. Per il momento, ne abbiamo bisogno.

Keep calm. Keep safe.

L'amore è una cosa grande e cosa semplice

Spesso, in realtà, si ha bisogno di ostacoli. Per avere dei confini entro cui essere liberamente senza limiti.
L’illimitatezza nuda e cruda è indigeribile.

Come si mangia un Elefante? A piccoli bocconi. Masticando bene.
La Vita è cosa grande.
Non troppo grande per essere mangiata. A piccoli bocconi. :))

Keep calm. Keep safe.

—————-.–.—————-

dimmi-se-mi-ama-v2ok

Iscriviti alla mia newsletter e avrai subito in regalo l’ebook “Dimmi se mi ama: Questioni d’Amore”.
Storie straordinarie e comuni. Storie vere di persone coraggiose e sensibili. Come te.

Visita il mio shop: conosci le mie pubblicazioni e scopri in che modo possiamo crescere insieme!

Se ti è piaciuto l'articolo, leggi anche:

  • L’antico autentico valore del Natale
    No, dico ma voi sapete che periodo stiamo vivendo? Il più importante di tutti.L’introspezione, la guarigione. Il letargo è il momento più creativo di tutti. Lo Spirito scende in noi e ci illumina dent...
  • Gatto in scatola
    Quando vidi un Giaguaro dentro una scatola (per sua volontà) capii che doveva esserci sotto qualcosa. Non sotto alla scatola. Dico proprio  sotto questo amore per le scatole che i felini mostrano di a...
  • Con amore, dire di No
    "Tutto triste, il camaleonte si rese conto che, per conoscere il suo vero colore, doveva posarsi sul vuoto." (Alejandro Jodorowsky) A volte bisogna dire di no.A volte bisogna dire basta.Quando?Qu...
  • Dire di sì all’Amore
    Per dire “ ti amo ” gli indiani Yanomami usano queste parole: ”YA PIHI IRAKEMA”, che tradotto suona pressapoco così: “Sono stato contaminato da te", ossia una parte di te è entrata in me, dove vive e ...
  • Se non sei concentrato non ti puoi espandere
    "Se non sei concentrato non ti puoi espandere."Sembra il detto di uno di quei guru che guidano al Successo. Ma potrebbe essere una massima macrobiotica, o di filosofia cinese. È entrambe le cose!È que...
  • Quando il Successo è maturo
    Quando il frutto è maturo..."If you can dream it you can do it"Walt DisneyIl successo si ha quando non te ne importa più, quando hai già imparato come si fa. "Massì! Ho capito…" Se riesci a vederlo ne...
  • Ad amare comincia Tu!
    Cominciamo bene… Comincia tu!Gli incontri importanti hanno qualcosa di estremo, piacevole e compulsivo.Tanto è vero che non gli si sa resistere.E loro aprono Vie Nuove nella vita di ciascuno…Come si s...
  • Sciamanesimo Italiano o Magia della Natura?
    Esiste lo Sciamanesimo Italiano?"I forti calori dell’estate si sono ormai attenuati, non è più tempo di forza e di eccessi, e la Natura inizia a ripiegare con pudore la sua bellezza ancora sfavillante...

Amore è Sentirsi Accettati?

Amore è Sentirsi Accettati? 450 450 Silvia Pedri

Qualche mese fa ho letto una intervista a Fabio Volo, nel pieno del suo successo personale e professionale, una persona serena, felice, straordinariamente fertile.
Da ciò che raccontava, si capiva che dalla sua felicità sentimentale aveva trovato nuovo carburante per ogni parte della sua vita: nuove consapevolezze, nuova fiducia, nuove idealità, nuova creatività.
È naturale, tutti i successi sono collegati e si alimentano tra di loro.
Fabio Volo riconosceva che quel “donnino” forte ed esile gli aveva cambiato la vita. Sapeva che era lei e solo lei la sua donna, quella con cui avrebbe potuto realizzare il suo sogno di avere una famiglia, quella che dopo una vita solitaria e scapestrata, gli aveva fatto venire voglia, una voglia profonda persistente e duratura, di trascorrere la vita insieme a lei.

Lettori all’apice della curiosità e dell’estasi.
Intervistatore chiede “Perché? Perché lei? Che cosa c’è di speciale in lei e tra di voi?”

La domanda “Perché la ami?” scoperchia sempre mondi, se uno guarda e sa vedere… E’ anzi così vasta ed abissale la risposta che spesso, all’opposto, fa vacillare e perdere l’equilibrio e ogni cognizione di orientamento…
Fabio Volo risponde: “Non lo so. Mi sento accettato.”
Testuali parole. Le ricordo bene.
Tutto lì.

Passa la vita a fare il ragazzaccio e a sentirsi un fuori casta sia in famiglia sia con gli amici sia sul lavoro e finalmente si accorge che… va bene così. È tutto così semplice da essere banale.
Nel corso del tempo Fabio Volo ha imparato ad apprezzarsi per quello che era e che era riuscito a combinare nella vita, ha imparato a guardarsi, vedersi, rispettarsi e abitare la sua pelle con coraggio e dignità e a poco a poco a riconoscere il proprio valore, a prescindere da quanto fosse contestato dal pubblico, dalla critica, o dal suo stesso padre, che per molti anni non gli ha parlato.
Ciò che c’è fuori è ciò che c’è dentro e viceversa. In realtà lui si vergognava perciò attirava attacchi e ostruzionismi. Ma anche aveva il coraggio di essere quello che era (ebbene sì, un fuori casta! un creativo senza arte né parte ma con impegno e passione) perciò attirava anche un successo incredibile.

fabio volo_amore_coppia_felicità_successo

.

 

Le persone amano chi è quello che è.

Tutti vorrebbero essere quello che sono e avere successo. Perciò ti seguono. Per prendere un pezzettino di te, della tua libertà, del tuo coraggio, del tuo valore.
E col tempo Fabio Volo si è vergognato sempre meno e si è amato sempre di più. Ha iniziato a provare piacere e fierezza per quello che è.  Ha imparato ad accettarsi nel bene e nel male. Ha imparato a vedere che il male in lui non esisteva, che ciò che lui si rimproverava erano semplicemente passaggi di crescita, fisiologici e necessari, benefici.
Si rimproverava di avere sempre deriso la famiglia, che poi aveva scoperto essere un valore fondamentale per lui. Ma ne aveva semplicemente paura. Contestarla era il suo modo di venirne a patti, anzi di venirle vicino, provocarla e interrogarla in continuazione. Si rimproverava la superficialità del suo periodo in cui lui stesso aveva coniato il sostantivo “trombamico”. Ma era una parte di lui, delle sue esperienze, era il meglio che poteva fare allora, è stato nutriente ed è stato benissimo così, nessuna nostalgia, nessun rimorso, nessun rimpianto.
E chissà quante altre cose uno si può rimproverare! Poi smette di rimproverarsi. E inizia ad accettarsi. Poi, all’improvviso, per la prima volta nella sua vita, uno si sente accettato. Esatto, proprio così. SI SENTE accettato.

Non voglio dire che qualsiasi donna per Fabio Volo sarebbe stata quella giusta. Senza dubbio un legame così forte come quello che lui ha con la sua futura moglie ha radici vaste e profonde. Voglio dire che ha potuto TROVARE la donna della sua vita e ha potuto STARE con lei e apprezzare, ADORARE lo stare insieme a lei perché SI SENTIVA accettato, insieme a lei e anche senza di lei e prima di lei.

Io non credo che sia tanto raro l’amore incondizionato (“Ti amo per quello che sei così come sei”). Se è raro, cambiate pianeta. Nel senso proprio di cambiate il pianeta! Sarebbe un pianeta senza amore. Interamente da rifare.
L’amore è solo quello. Non le proiezioni che si appiccicano sopra le persone. Tu mi dai l’amore di mamma, tu mi dai l’amore di papà. E le etichette di salvatore o di carnefice che mettiamo sulla fronte ai disgraziati in cui ci imbattiamo. No.
L’amore è TI VEDO – TI AMO. Il “perché” è un altro capitolo. Se sono uno scrittore posso scriverci romanzi e saggi interi. Ma potrebbe anche interessarmi poco. Mi interessa, piuttosto, che SEI TU.
Certo che ti accetto! Non nel senso che prendo la accetta e ti faccio a pezzi. Questo pezzo mi piace perché mi ricorda papà nelle cose buone, questo pezzo mi fa impazzire perché mi ricorda papà nelle cose cattive e non lo voglio proprio vedere anzi te lo dico subito mi fa schifo e per favore cambialo!
Che fatica vivere così, accettando la gente con l’accetta. Che complicazione. La vita sa essere tanto complicata quando si è tanto stupidi.
No l’amore è quello e solo quello: amo te perché sei tu così come sei. Prendo il pacchetto completo. Quello mi interessa, quello è importante per me. Il pacchetto non completo non avrebbe senso né per te né per me. L’amore è sempre quello. L’accettazione è inclusa.

È più frequente che sia tu che fai fatica a crederci. E’ più frequente che sia tu che non riesci a vedere l’amore incondizionato quando c’è perché non riesci ancora a concepirlo, a ritenerlo possibile e reale per te.
Tu non l’hai ancora provato per te stesso.

Ti sei mai ACCETTATO?

Sembra strano da dirsi, ma hai mai accettato la tua esistenza in toto, per quello che è, in tutti i suoi aspetti, perché sei tu, la tua vita ha il tuo odore, il tuo sapore, la tua forza, i tuoi profumi…
Ti sei mai SENTITO accettato? In ogni parte della tua vita presente, passata e pure nei sogni futuri?
Beh nel frattempo ti dò una notizia, una cosa in cui credo e che ho visto con i miei occhi e che tante altre persone hanno visto e sperimentato.
Quando ti SENTIRAI accettato troverai una persona che ti accetta totalmente, per tutto quello che sei, e che magari ti aiuta a scoprirti ulteriormente.
Non solo ma sarà la persona che ti amerà proprio per tutte le cose che sei. Amerà le cose che tu accetti di te, le cose che tu ami di te, le cose che ami ma hai sempre considerato inaccettabili di te, le cose che non ami di te ma che ugualmente sono espressione della tua forza e della tua bellezza, della tua ricchezza interiore.
Non solo ma in realtà più che trovarla ti accorgerai di averla.
Era già lì e tu non riuscivi a vedere il suo sguardo amorevole e puro come quello di un bambino.
Una mia amica si è accorta dello sguardo del suo uomo dopo il rito del matrimonio, mentre guardava le foto. È rimasta colpitissima dalla sua tenerezza, dalla dolcezza, dall’ amore incondizionato che esprimeva. E non credo che non avesse mai guardato il suo compagno negli occhi. Semplicemente non lo aveva visto. Non credeva possibile, reale, quel tipo di amore, per lei.
Era già lì e tu non riuscivi a reggere le sue dimostrazioni di amore incondizionato perché ti facevano troppa paura.
Non potevi vederle. Quando le vedevi non potevi riceverle. Facevano troppo male. Ma il dolore era solo quello della tua paura, della convinzione limitante che l’amore non potesse essere per te, che se l’amore un giorno fosse inciampato in te avrebbe prima o poi invariabilmente cambiato direzione, distolto lo sguardo e ti avrebbe dimenticato, avrebbe capito di essersi sbagliato perché tu lo sai, non ne sei degno, e invariabilmente lo avrebbe saputo anche lui.

Ma la vita ti dà prima che tu sia pronto a ricevere. Ti dà quando chiedi. Basta che solo una parte di te chieda.

E …il gioco inizia. Puoi sperimentare.
Allora? Ti SENTI accettato? 😉

Se ti è piaciuto l'articolo, leggi anche:

  • L’antico autentico valore del Natale
    No, dico ma voi sapete che periodo stiamo vivendo? Il più importante di tutti.L’introspezione, la guarigione. Il letargo è il momento più creativo di tutti. Lo Spirito scende in noi e ci illumina dent...
  • Gatto in scatola
    Quando vidi un Giaguaro dentro una scatola (per sua volontà) capii che doveva esserci sotto qualcosa. Non sotto alla scatola. Dico proprio  sotto questo amore per le scatole che i felini mostrano di a...
  • Con amore, dire di No
    "Tutto triste, il camaleonte si rese conto che, per conoscere il suo vero colore, doveva posarsi sul vuoto." (Alejandro Jodorowsky) A volte bisogna dire di no.A volte bisogna dire basta.Quando?Qu...
  • Dire di sì all’Amore
    Per dire “ ti amo ” gli indiani Yanomami usano queste parole: ”YA PIHI IRAKEMA”, che tradotto suona pressapoco così: “Sono stato contaminato da te", ossia una parte di te è entrata in me, dove vive e ...
  • Se non sei concentrato non ti puoi espandere
    "Se non sei concentrato non ti puoi espandere."Sembra il detto di uno di quei guru che guidano al Successo. Ma potrebbe essere una massima macrobiotica, o di filosofia cinese. È entrambe le cose!È que...
  • Quando il Successo è maturo
    Quando il frutto è maturo..."If you can dream it you can do it"Walt DisneyIl successo si ha quando non te ne importa più, quando hai già imparato come si fa. "Massì! Ho capito…" Se riesci a vederlo ne...
  • Ad amare comincia Tu!
    Cominciamo bene… Comincia tu!Gli incontri importanti hanno qualcosa di estremo, piacevole e compulsivo.Tanto è vero che non gli si sa resistere.E loro aprono Vie Nuove nella vita di ciascuno…Come si s...
  • Sciamanesimo Italiano o Magia della Natura?
    Esiste lo Sciamanesimo Italiano?"I forti calori dell’estate si sono ormai attenuati, non è più tempo di forza e di eccessi, e la Natura inizia a ripiegare con pudore la sua bellezza ancora sfavillante...

Chi se ne frega dell’ Anima Gemella! Voglio l’amore in carne e ossa.

Chi se ne frega dell’ Anima Gemella! Voglio l’amore in carne e ossa. 500 334 Silvia Pedri

Ho appena ascoltato un video di una “guida spirituale” particolarmente attiva e forse anche seguita, almeno sul web. In questo video lei condivideva in parte la sua esperienza con la sua Anima Gemella. Diceva che come ormai è noto loro due non vanno tanto d’accordo… A me la cosa, scusate, fa ridere. Il paradosso di trovare antipatica la tua anima gemella è irresistibile. Ma ci pensate che sfiga. È la tua Anima Gemella e ti sta pure antipatico! Non puo neanche lasciarlo. La vita a volte affonda il coltello in bagni di sangue inesplicabilmente crudeli… O_O
Va bene… mi spiego.

Può essere stata una attrazione folle e va bene, buon per voi! Ce ne fossero. Può essere, a livello animico, un rapporto karmico importantissimo, anzi sicuramente lo è, altrimenti non ci sarebbe attrazione. Ma se ti sta antipatico, mollalo. Se è uno stronzo, mollalo. Impara dall’esperienza in modo da renderla preziosa ma non rimanerne appesa. Se sta con un’altra, mettiti l’animo in pace e lascialo andare o, per meglio dire, mollalo.
Vedo in te gli occhi dell’ossessione. Della follia. Sento da te parole che sento in molte persone. Attaccamenti…
Ci sono due categorie di persone che non hanno dubbi: i malati di mente e i santi, chi non ha capito niente e chi ha capito tutto. Vediamo di non fare parte dei primi.
(e lo dico, tutti i giorni, a me prima che a chiunque altro)

Allora… intanto lancio una bomba sul mito dell’unicità. Che vada pure in briciole! Non mi interessa. Abbiamo vite lunghe quasi centinaia di anni. È evidente: non si incontra una e una sola persona che abbiamo già incontrato in altre vite, o che ci fa da specchio in modi positivi e negativi fortissimi e illuminanti, o che ha rapporti particolarmente intimi con la nostra anima, o che a prescindere da ciò potrebbe trascorrere la sua vita con noi ed essere il nostro one-and-only in nome di una vita di crescita insieme a 360 gradi.
Ce n’è più d’una di anima gemella. Nell’arco di una sola esistenza sulla terra ne incontriamo diverse. E non lo dico solo io. Non solo, ma potrei avere una vita meravigliosa e meravigliosamente costruttiva anche con una persona con cui ho avuto poco o niente a che fare e su altri piani di esistenza. In questo caso il progetto delle nostre anime sarebbe quello di inaugurare una nuova eterna alleanza… Caso raro ma non da esclududere.

A volte ti accorgi che un tuo rapporto è particolarmente magico e profondo. Resti sopraffatta dall’incanto che ti crea assaporarne tutti gli aspetti, fino ai più mistici…
Ma verifichi ogni giorno come ti fa sentire!
Mi fa crescere o mi fa sentire in trappola?
Ogni giorno ti chiedi: COME STO? Cosa sento? Cosa sta accadendo?
Solo questa consapevolezza, del sentire e dell’agire nel presente,  rende immune dagli effetti devastanti delle ossessioni, dal buttarsi via dietro una proiezione, dall’arroganza di confondere la fede con l’illusione.

 

-.–.–.–.–.-

 
“Giovanna: Ho 46 anni ed è da un quarto di secolo ormai che cerco l’ Anima Gemella. Ho letto alcuni libri sull’ anima gemella, che è fatta per me ed esiste, in qualche parte del mondo, e che bisogna soltanto trovarla. Ma ad oggi sono in aumento i momenti dove non ci credo più, eppure una voce dentro di me dice che da qualche parte dovrà pure esistere un uomo adatto a me. Quindi mi chiedo: esiste o è soltanto una credenza?”
(estratto dal sito di Micaela ed Elmar Zadra)

mio commento:
Ogni atteggiamento di attesa inerte è una perdita di energia e quindi di consapevolezza. La vista e tutti i sensi si annebbiano completamente.
Si tratta di un atteggiamento contro natura infatti.
La natura è calma. Ma viva. In primavera è evidente quanto la sua vitalità sia fervida. Ma la natura è viva anche in autunno, in modo più interiorizzato. In autunno elabora quei processi invisibili di depurazione e nutrimento senza i quali in primavera non ci sarebbero fiori e in estate non ci sarebbero frutti.
Aspettare l’anima gemella ha senso solo se durante l’attesa ci si chiede come mai le si impedisce di arrivare. Cosa c’è in me che ne rende impossibile l’attrazione. Le leggi naturali sono semplici: i frutti maturano quando sono pronti, non quando glielo chiediamo. Noi siamo pronti? Siamo maturi?
Questo atteggiamento di attesa inerte (e malinconica e autodistruttiva) mi ricorda alcuni messaggi di canalizzatori di entità cosmiche. Gli extraterrestri buoni stanno arrivando. (perché poi la terra dovrebbe ospitare spilungoni blu e di varia luminosità in carne-astrale e ossa?? Che vengono a manifestarsi a fare?? Ma poi, che diamine, ce n’è pieno!! appena allineiamo il nostro comportamento con la Luce, dalle stelle soffiano in massa sulle nostre vele per ispirarci, guidarci…) I buoni stanno arrivando, dicevo, anzi dicevano ;)) e, se ora avete pazienza, tra di loro troverete finalmente la vostra anima gemella stellare!
Cioè… fammi capire… devo attendere indefinitamente l’arrivo del Messia perché la mia vera anima gemella è tra loro, in qualche stella lontana lontanissima, con un bellissimo, sicuramente, corpo astrale che, probabilmente, non vedrò mai!?? Allora il resto del tempo, ora, lo posso passare sospirando. L’anima gemella esiste. Lo ha detto il canalizzatore. Ho fede, arriverà. Lo ha detto il canalizzatore.
Una volta c’erano le religioni per tenere schiavo il popolo. Dicevano che il Paradiso esiste e arriverà. Adesso ci sono i canalizzatori (ugualmente sedicenti portavoci di Dio).
Tenere schiavo il popolo è facile: 1) lo si anestetizza, in modo che neanche senta i suoi disagi. 2) gli si toglie energia.
Chi sente di non avere alcuna responsabilità sugli eventi della sua vita non avrà mai la forza di cambiarli. Perciò si vendono anzi regalano (la schiavitù merita un minimo di investimento: rende tanto poi, si succhia tanta buona energia!) illusioni, attese, astrazioni.
…Pur di toglierci, rubarci, il qui e ora, la NOSTRA realtà.

 

………………………..
ESISTE solo l’ amore!

E’ LUI a forgiare la realtà. Si segue il flusso dell’ amore e si impara ad amare, ad essere se stessi e ad essere con l’altro, ad ogni passo.

Tutto il resto è secondario: è e sarà la cosa giusta per me, che amerò con tutto il cuore, accettando le difficoltà e accogliendo ogni giorno la meraviglia e gratitudine…

 

 

(CONCLUSIONI dopo la foto…)
anima gemella_amore_coppia_silviapedri
.

.
– Cosa vale la pena?
– Quando guardi gli occhi e lasci entrare l’altro in te e tu entri nell’altro e diventate uno. Questa relazione di amore è per sempre, lì non c’è noia.
(…)
– Qui da voi la terra si sfrutta, non si venera. La felicità è tanto semplice! Consiste nel rispettare ciò che siamo, e siamo terra, cosmo e grande spirito. E quando parliamo della madre terra, parliamo anche della donna che deve occupare il suo posto di educatrice.
– Qual’è la missione della donna?
– Insegnare all’uomo ad amare. Quando avranno imparato, avranno un’altra maniera di comportarsi con la donna e con la madre terra. Dobbiamo vedere il nostro corpo come sacro e sapere che il sesso è un atto sacro, quello è il modo per renderlo dolce e ci riempie di senso. La vita arriva per mezzo di questo atto d’amore. Se banalizzi questo, cosa ti resta? Restituire il potere sacro alla sessualità cambia la nostra attitudine verso la vita.
Quando la mente si unisce al cuore tutto è possibile…

(Abuela Margarita, guaritrice e guardiana della tradizione Maya)

.

.
“La donna emotivamente è più coraggiosa, più predisposta a trasformarsi, più empatica e sensibile, più attenta, più presente. Questa caratteristica è una inclinazione tipica dell’essere femminile, il suo talento relazionale.
In questo senso la felicità della coppia è in mano sua. Lei porta tempesta e porta il sole. Rinnovamento. Lei ha una predisposizione maggiore per nutrire attraverso il calore dell’amore e la luce della consapevolezza… Lei ha la concretezza e la determinazione necessarie per poterlo fare.

Il Mondo è in mano sua.”

(Silvia Pedri)

Se ti è piaciuto l'articolo, leggi anche:

  • Gatto in scatola
    Quando vidi un Giaguaro dentro una scatola (per sua volontà) capii che doveva esserci sotto qualcosa. Non sotto alla scatola. Dico proprio  sotto questo amore per le scatole che i felini mostrano di a...
  • Con amore, dire di No
    "Tutto triste, il camaleonte si rese conto che, per conoscere il suo vero colore, doveva posarsi sul vuoto." (Alejandro Jodorowsky) A volte bisogna dire di no.A volte bisogna dire basta.Quando?Qu...
  • Dire di sì all’Amore
    Per dire “ ti amo ” gli indiani Yanomami usano queste parole: ”YA PIHI IRAKEMA”, che tradotto suona pressapoco così: “Sono stato contaminato da te", ossia una parte di te è entrata in me, dove vive e ...
  • Quando il Successo è maturo
    Quando il frutto è maturo..."If you can dream it you can do it"Walt DisneyIl successo si ha quando non te ne importa più, quando hai già imparato come si fa. "Massì! Ho capito…" Se riesci a vederlo ne...
  • Ad amare comincia Tu!
    Cominciamo bene… Comincia tu!Gli incontri importanti hanno qualcosa di estremo, piacevole e compulsivo.Tanto è vero che non gli si sa resistere.E loro aprono Vie Nuove nella vita di ciascuno…Come si s...
  • Sciamanesimo Italiano o Magia della Natura?
    Esiste lo Sciamanesimo Italiano?"I forti calori dell’estate si sono ormai attenuati, non è più tempo di forza e di eccessi, e la Natura inizia a ripiegare con pudore la sua bellezza ancora sfavillante...
  • Il senso della Felicità
    "LO SCIAMANESIMO è UNA VIA PER TROVARE IL SENSO DELLA VITA, NON LA FELICITA’."Questa è una frase bellissima. Anche questa è una bella propaganda. Fa sentire speciali, superiori perfino alla esigenza u...
  • Per avere Visione non è necessaria la vista (e allora cosa?)
    Esref Armagan è un pittore non proprio di grido ma quotato in tutto il mondo, vive in Turchia ha una cinquantina d’anni, autodidatta, dipinge a olio, con una tecnica esclusiva, quadri dolcissimi e vis...

Amore so chi sei…

Amore so chi sei… 300 402 Silvia Pedri

La “poligamia”/”poliandria”, alcuni proclamano, è naturale. Lo sarà forse per gli uomini. Per certi uomini. E contenti loro e le loro compagne contenti tutti. Ognuno si crea la propria vita a sua immagine e somiglianza ed è giusto così.

Ma per le donne… Pensate… La donna deve nutrirne (energeticamente, s’intende!) due (e non nella stessa famiglia ma in direzioni e modi disparati). Deve avere cura di due persone, almeno (e non ce ne vogliono due per avere cura di lei ;)).
Deve essere in sintonia intimità complicità, a tutti i livelli, con due persone (e nemmeno identiche ;)). O_O

Io non sono ancora fidanzata e già ho crisi di panico toste e sostanziose per amore, che ribaltano ogni volta ogni prospettiva. Il solo pensiero di averle periodicamente doppie mi tramortisce più di un parto gemellare.
Le gioie di amori plurimi? Ma tenétevele! =D

 

.

 

Tranquillo, non sono un ansiolitico.
Vieni già “mangiato”, non sono la regina del focolare. Vieni già tranquillo, non sono un anestetico.

Sono un amplificatore.
Sentirai di più. Sentirai di più te stesso. E non ti piacerà. E ti piacerà.
Vedrai te stesso al buio, con occhi luminosi.
E ti piacerà. E non ti piacerà.
Vedrai me stessa al buio. E non ti piacerà. E ti piacerà.
E poi ti saprai orientare.
Con me, sarai la tua bussola.
E potrai andare dove vuoi.

Non spaventarti, sarò la tua Paura.
E tu la mia.
E ci piacerà.

 

.
“Ti amo da vivere, non da morire.”

Si potrebbe imparare a non vedere sempre la rovina in fondo alle cose belle. Anche perché di fatto non c’è mai. C’è creazione, rigenerazione.

È giusto essere disposti a morire per qualcosa che si sente e in cui si crede ma è meglio non dare per scontata la disfatta, non chiamarla. Non porta onore!

Va bene per i masochisti, per i vanitosi, o per chi ha così tanta paura che non riesce a prevedere altro e non conosce altro modo per avere un po’ di pace che non rilassarsi nel pensiero del fallimento. Ti amo da morire: brucio in fretta e puf non se ne parli più.

Che sia una impresa o una persona, meglio amarla fino alla vita, proteggerla fino alla vita.
Non è un discorso quantitativo ma qualitativo. Probabile la ami anche oltre questa vita terrena. Ma ORA la amo PER la vita, nella prospettiva della vita, nella prospettiva, inesorabile, del risultato non del sacrificio, in nome della Vita, con la massima vitalità che possiedo, e PER LA MASSIMA VITA, mia sua di tutti.

Se ti è piaciuto l'articolo, leggi anche:

  • Gatto in scatola
    Quando vidi un Giaguaro dentro una scatola (per sua volontà) capii che doveva esserci sotto qualcosa. Non sotto alla scatola. Dico proprio  sotto questo amore per le scatole che i felini mostrano di a...
  • Con amore, dire di No
    "Tutto triste, il camaleonte si rese conto che, per conoscere il suo vero colore, doveva posarsi sul vuoto." (Alejandro Jodorowsky) A volte bisogna dire di no.A volte bisogna dire basta.Quando?Qu...
  • Dire di sì all’Amore
    Per dire “ ti amo ” gli indiani Yanomami usano queste parole: ”YA PIHI IRAKEMA”, che tradotto suona pressapoco così: “Sono stato contaminato da te", ossia una parte di te è entrata in me, dove vive e ...
  • Se non sei concentrato non ti puoi espandere
    "Se non sei concentrato non ti puoi espandere."Sembra il detto di uno di quei guru che guidano al Successo. Ma potrebbe essere una massima macrobiotica, o di filosofia cinese. È entrambe le cose!È que...
  • Quando il Successo è maturo
    Quando il frutto è maturo..."If you can dream it you can do it"Walt DisneyIl successo si ha quando non te ne importa più, quando hai già imparato come si fa. "Massì! Ho capito…" Se riesci a vederlo ne...
  • Ad amare comincia Tu!
    Cominciamo bene… Comincia tu!Gli incontri importanti hanno qualcosa di estremo, piacevole e compulsivo.Tanto è vero che non gli si sa resistere.E loro aprono Vie Nuove nella vita di ciascuno…Come si s...
  • Sciamanesimo Italiano o Magia della Natura?
    Esiste lo Sciamanesimo Italiano?"I forti calori dell’estate si sono ormai attenuati, non è più tempo di forza e di eccessi, e la Natura inizia a ripiegare con pudore la sua bellezza ancora sfavillante...
  • Il senso della Felicità
    "LO SCIAMANESIMO è UNA VIA PER TROVARE IL SENSO DELLA VITA, NON LA FELICITA’."Questa è una frase bellissima. Anche questa è una bella propaganda. Fa sentire speciali, superiori perfino alla esigenza u...

Ad amare comincia Tu!

Ad amare comincia Tu! 594 558 Silvia Pedri

Cominciamo bene… Comincia tu!
Gli incontri importanti hanno qualcosa di estremo, piacevole e compulsivo.
Tanto è vero che non gli si sa resistere.
E loro aprono Vie Nuove nella vita di ciascuno…
Come si sviluppano è totalmente imprevedibile. Dipende dall’alchimia di luci e ombre, forme e colori di ognuno di noi.
Per tutti, è una danza, più o meno aggraziata e leale, di passi avanti e indietro.
Più è consapevole più è leale umile e stimolante, anche quando si rimane bloccati in una posizione, scomoda.
Più è consapevole più c’è rispetto e amore per i limiti dell’altro e accettazione per i propri e coraggio per superarli.
L’amore non è cieco. Tutt’altro! E’ la migliore scuola per imparare a vedere veramente chi siamo noi e chi è l’altro da noi (che poi non ci assomiglia? 😉

“Comincia tu” di Massimiliano Pani e Piero Cassano, 1984, album Catene.

Amore è il luogo
senza confini
dove un tempo
c’era Paura
e adesso
c’è solo Coraggio.

Ti amo voluttuosamente
ti amo immensamente
ti amo impazientemente
ma soprattutto
ti amo
timidamente.
Ti porto via
ti porto lontano
ma soprattutto
ti porto a te stesso
mi porti via
mi porti lontano
ma soprattutto
mi porti a me stessa.
Tienimi con dolcezza
amore mio,
la dolcezza dei tuoi silenzi
la dolcezza delle tue paure
la dolcezza delle tue fughe,
che sono le mie,
l’interminabile dolcezza
del tuo amore,
l’insostenibile bellezza
del tuo cuore,
che è il mio.
Prendimi con dolcezza
amore mio.
Amore intreccia
le nostre mani
Amore lega
i nostri corpi.
Noi possiamo solo
prendere e dare.
Amami con dolcezza
come ti amo io.

Troppo grandi
per stare dentro ai margini,
il colore sbava
la mano trema
il disegno infantile
non ci aiuta
a capire la realtà.
Non sappiamo nulla
al di fuori
di quello che sentiamo.
Amori che sfondano
i confini delle paure
e fanno male.

Reggeremo
l’insostenibile Grazia
di esserci incontrati.
Prima di noi
niente.
Dopo
tutto.
Io non sono niente
sono solo
la tua cosa da baciare.

Mani che modellano la luce
resto impotente
di fronte a tanta bellezza.
resto ferma.
resto.

Queste sono alcune delle mie poesie del 2015. Molte le puoi trovare anche in altrettanto poetiche forme grafiche, a centinaia, gratuitamente a disposizione tua e dei tuoi amici, su Pinterest.

Queste sono ancora inedite (ma protette da copyright). Se ti hanno toccato e coinvolto avrai piacere di leggere la mia prima raccolta, un percorso di 200 tappe poetiche… “La Ricerca dell’Anima Gemella”

O il mio ultimo romanzo, “Il Risveglio della Nuova Umanità” la più bella storia d’amore su un asteroide mai raccontata sul pianeta Terra!

Se ti è piaciuto l'articolo, leggi anche:

  • L’antico autentico valore del Natale
    No, dico ma voi sapete che periodo stiamo vivendo? Il più importante di tutti.L’introspezione, la guarigione. Il letargo è il momento più creativo di tutti. Lo Spirito scende in noi e ci illumina dent...
  • Gatto in scatola
    Quando vidi un Giaguaro dentro una scatola (per sua volontà) capii che doveva esserci sotto qualcosa. Non sotto alla scatola. Dico proprio  sotto questo amore per le scatole che i felini mostrano di a...
  • Con amore, dire di No
    "Tutto triste, il camaleonte si rese conto che, per conoscere il suo vero colore, doveva posarsi sul vuoto." (Alejandro Jodorowsky) A volte bisogna dire di no.A volte bisogna dire basta.Quando?Qu...
  • Dire di sì all’Amore
    Per dire “ ti amo ” gli indiani Yanomami usano queste parole: ”YA PIHI IRAKEMA”, che tradotto suona pressapoco così: “Sono stato contaminato da te", ossia una parte di te è entrata in me, dove vive e ...
  • Se non sei concentrato non ti puoi espandere
    "Se non sei concentrato non ti puoi espandere."Sembra il detto di uno di quei guru che guidano al Successo. Ma potrebbe essere una massima macrobiotica, o di filosofia cinese. È entrambe le cose!È que...
  • Quando il Successo è maturo
    Quando il frutto è maturo..."If you can dream it you can do it"Walt DisneyIl successo si ha quando non te ne importa più, quando hai già imparato come si fa. "Massì! Ho capito…" Se riesci a vederlo ne...
  • Sciamanesimo Italiano o Magia della Natura?
    Esiste lo Sciamanesimo Italiano?"I forti calori dell’estate si sono ormai attenuati, non è più tempo di forza e di eccessi, e la Natura inizia a ripiegare con pudore la sua bellezza ancora sfavillante...
  • Il senso della Felicità
    "LO SCIAMANESIMO è UNA VIA PER TROVARE IL SENSO DELLA VITA, NON LA FELICITA’."Questa è una frase bellissima. Anche questa è una bella propaganda. Fa sentire speciali, superiori perfino alla esigenza u...

Dire di sì all’Amore

Dire di sì all’Amore 1246 698 Silvia Pedri

Per dire “ ti amo ” gli indiani Yanomami usano queste parole: ”YA PIHI IRAKEMA”, che tradotto suona pressapoco così: “Sono stato contaminato da te”, ossia una parte di te è entrata in me, dove vive e cresce…

Ciò che crei ti sta creando.
Ciò a cui ti dedichi con amore, con passione, divertimento, gioia, entusiasmo, piacere,… riempie di Vita e Luce la tua esistenza, di motivazione, di potere creativo, di bellezza.
Si tratta sempre di una crescita reciproca. Un guardarsi e amarsi: rispecchiarsi nelle luci e nelle ombre dell’altro e amare entrambe come parte dell’altro e parte di noi. Accoglierle, comprenderle, benedirle. Amare è guarire. Modellarsi intorno alla massima luce che possiamo, volta per volta, reggere.

Le anime gemelle si creano. A partire dai loro ideali, dai loro valori.
Si nutrono, si ispirano, si stimolano. Si vedono… È  la più grande occasione che ti è concessa per vedere, coi tuoi occhi e con gli occhi di un atro, che meglio di qualsiasi altri sanno vedere, te stesso e il tuo Mondo. E guarirlo.

Lasciati vedere, lasciati essere, vulnerabile, indifeso, inadeguato. Fidati. Lasciati fare.
Che tu viva o muoia ne uscirai glorioso, benedetto da forza e consapevolezza incommensurabili.

“Tutto triste, il camaleonte si rese conto che, per conoscere il suo vero colore, doveva posarsi sul vuoto.”

Se ti è piaciuto l'articolo, leggi anche:

  • L’antico autentico valore del Natale
    No, dico ma voi sapete che periodo stiamo vivendo? Il più importante di tutti.L’introspezione, la guarigione. Il letargo è il momento più creativo di tutti. Lo Spirito scende in noi e ci illumina dent...
  • Gatto in scatola
    Quando vidi un Giaguaro dentro una scatola (per sua volontà) capii che doveva esserci sotto qualcosa. Non sotto alla scatola. Dico proprio  sotto questo amore per le scatole che i felini mostrano di a...
  • Con amore, dire di No
    "Tutto triste, il camaleonte si rese conto che, per conoscere il suo vero colore, doveva posarsi sul vuoto." (Alejandro Jodorowsky) A volte bisogna dire di no.A volte bisogna dire basta.Quando?Qu...
  • Se non sei concentrato non ti puoi espandere
    "Se non sei concentrato non ti puoi espandere."Sembra il detto di uno di quei guru che guidano al Successo. Ma potrebbe essere una massima macrobiotica, o di filosofia cinese. È entrambe le cose!È que...
  • Quando il Successo è maturo
    Quando il frutto è maturo..."If you can dream it you can do it"Walt DisneyIl successo si ha quando non te ne importa più, quando hai già imparato come si fa. "Massì! Ho capito…" Se riesci a vederlo ne...
  • Ad amare comincia Tu!
    Cominciamo bene… Comincia tu!Gli incontri importanti hanno qualcosa di estremo, piacevole e compulsivo.Tanto è vero che non gli si sa resistere.E loro aprono Vie Nuove nella vita di ciascuno…Come si s...
  • Sciamanesimo Italiano o Magia della Natura?
    Esiste lo Sciamanesimo Italiano?"I forti calori dell’estate si sono ormai attenuati, non è più tempo di forza e di eccessi, e la Natura inizia a ripiegare con pudore la sua bellezza ancora sfavillante...
  • Il senso della Felicità
    "LO SCIAMANESIMO è UNA VIA PER TROVARE IL SENSO DELLA VITA, NON LA FELICITA’."Questa è una frase bellissima. Anche questa è una bella propaganda. Fa sentire speciali, superiori perfino alla esigenza u...

Con amore, dire di No

Con amore, dire di No 851 315 Silvia Pedri

“Tutto triste, il camaleonte si rese conto che, per conoscere il suo vero colore, doveva posarsi sul vuoto.”
(Alejandro Jodorowsky)

 

A volte bisogna dire di no.
A volte bisogna dire basta.
Quando?
Quando l’unione ci ha fatto perdere il nostro equilibrio e non ci consente di riprendercelo.
Quando ci siamo smarriti e allora il nostro dovere più importante e urgente, nei confronti di noi stessi e della sacralità della vita, è ritrovarci.

Non puoi scegliere tutto ciò che ti accade. Puoi scegliere come viverlo.
Se l’unione resiste sarà solo in armonia alle leggi cosmiche del rispetto reciproco e della crescita reciproca.
Ciò che è vivo cresce.
Ciò che non cresce si sta preparando a morire per concimare ciò che verrà.

 

quadro di Mauro Drudi, olio su tela cm 175 x 120, 2010.

quadro di Mauro Drudi, olio su tela cm 175 x 120, 2010.

 

Recentemente ho letto l’intervista a un personaggio pubblico la cui storia d’amore è terminata. Lei, con grande onestà e sensibilità, rifletteva che solo ora si era accorta che lei viveva e si vedeva solo negli occhi di lui…

Ora rifletto io:
Ma significa che quando lui li chiudeva un attimo lei andava in fase off di non-esistenza o in fase stand by di esistenza-non-alimentata?
Ma significa che lui non vedeva una cosa che c’era ma solo le sue proiezioni su di essa? E se lui crescendo e cambiando cambiava le sue proiezioni vedeva una persona diversa e di fatto creava una persona diversa??

La verità è che lui togliendosi e togliendola dal suo campo visivo le ha dato la morte ma le ha fatto il regalo più grande della sua vita: le ha dato la vita, e questa volta la vita vera, che lei è costretta a crearsi da sé!


…E se non mi credi ancora, te lo racconto, te lo canto! con la mia voce e le parole di Ornella Vanoni.

Una ragione di più

“Una ragione di più” brano composto da Franco Califano, Ornella Vanoni, Luciano Beretta, Mino Reitano e Franco Reitano, cantato da Ornella Vanoni (1969)

 

 

Leggi anche: Alla vita, di’ di “Sì!”
Le anime gemelle si creano.

Ciò che crei ti sta creando.
Ciò a cui ti dedichi con amore, con passione, divertimento, gioia, entusiasmo, piacere… riempie di Vita e Luce la tua esistenza, di motivazione, di potere creativo, di bellezza.
Si tratta sempre di una crescita reciproca. Un guardarsi e amarsi: rispecchiarsi nelle luci e nelle ombre dell’altro e amare entrambe come parte dell’altro e parte di noi. Accoglierle, comprenderle, benedirle. Amare è guarire. Modellarsi intorno alla massima luce che possiamo, volta per volta, reggere.
Le anime gemelle si creano….

Se ti è piaciuto l'articolo, leggi anche:

  • L’antico autentico valore del Natale
    No, dico ma voi sapete che periodo stiamo vivendo? Il più importante di tutti.L’introspezione, la guarigione. Il letargo è il momento più creativo di tutti. Lo Spirito scende in noi e ci illumina dent...
  • Gatto in scatola
    Quando vidi un Giaguaro dentro una scatola (per sua volontà) capii che doveva esserci sotto qualcosa. Non sotto alla scatola. Dico proprio  sotto questo amore per le scatole che i felini mostrano di a...
  • Dire di sì all’Amore
    Per dire “ ti amo ” gli indiani Yanomami usano queste parole: ”YA PIHI IRAKEMA”, che tradotto suona pressapoco così: “Sono stato contaminato da te", ossia una parte di te è entrata in me, dove vive e ...
  • Se non sei concentrato non ti puoi espandere
    "Se non sei concentrato non ti puoi espandere."Sembra il detto di uno di quei guru che guidano al Successo. Ma potrebbe essere una massima macrobiotica, o di filosofia cinese. È entrambe le cose!È que...
  • Quando il Successo è maturo
    Quando il frutto è maturo..."If you can dream it you can do it"Walt DisneyIl successo si ha quando non te ne importa più, quando hai già imparato come si fa. "Massì! Ho capito…" Se riesci a vederlo ne...
  • Ad amare comincia Tu!
    Cominciamo bene… Comincia tu!Gli incontri importanti hanno qualcosa di estremo, piacevole e compulsivo.Tanto è vero che non gli si sa resistere.E loro aprono Vie Nuove nella vita di ciascuno…Come si s...
  • Sciamanesimo Italiano o Magia della Natura?
    Esiste lo Sciamanesimo Italiano?"I forti calori dell’estate si sono ormai attenuati, non è più tempo di forza e di eccessi, e la Natura inizia a ripiegare con pudore la sua bellezza ancora sfavillante...
  • Il senso della Felicità
    "LO SCIAMANESIMO è UNA VIA PER TROVARE IL SENSO DELLA VITA, NON LA FELICITA’."Questa è una frase bellissima. Anche questa è una bella propaganda. Fa sentire speciali, superiori perfino alla esigenza u...

Le favole di Re Marco Carlo e della Piccola Principessa

Le favole di Re Marco Carlo e della Piccola Principessa 150 150 Silvia Pedri
tutta la verità, vi prego, sull'amore. - favole alchemiche iperboliche

tutta la verità, vi prego, sull’amore. – favole alchemiche iperboliche

E’ uscito!

Per Antares edizioni, il mini-ebook…

LE FAVOLE DI RE MARCO CARLO E DELLA PICCOLA PRINCIPESSA – TUTTA LA VERITA’, VI PREGO, SULL’AMORE
5 storie per un totale di 5.000 parole di pura magia.   disponibile SOLO in regalo, e in esclusiva per Te!

Chi si iscrive alla newsletter lo riceverà in automatico nella sua casella di posta fino a febbraio 2016. Chi è già iscritto, me lo può richiedere personalmente tramite il modulo CONTATTI in Homepage.

Cogli il tuo regalo! E passaparola…

 

 

 

Nuova favola vera! una storia molto antica… .

Sua altezza reale Re Marco Carlo dovette inchinarsi per abbracciare e stringere a sé la sua piccola principessa. La piccola principessa ebbe paura, ma si lasciò prendere e sollevare. Prima che potessero rendersene conto toccarono il Cielo con la sommità della testa (erano così leggeri!) e risvegliarono una stella, che li illuminò (erano così belli!). Il mondo corse all’indietro e si incastrò tra due lancette che erano i confini del loro regno e il loro regno divenne reale. Il castello di carta crespa divenne di mattoni, i Draghi di carta pesta presero a volare. E quando la piccola stella li baciò e li rimbalzò sulla terra, loro caddero su un prato, tenendosi per mano. (era così morbido!) Drago Bianco e Drago Nero, si inchinarono, curiosi, a guardare. E li riconobbero… TO BE CONTINUED

 

Approfitta del Nuovo Mini-Ebook, “Le Favole di Re Marco Carlo e della piccola principessa”!
Un libro fremente di intensità poetica e d’amore e di energia trasformativa…
La guarigione avviene (solo) tramite la Bellezza e l’Amore…

Buona Alchimia e Buon Divertimento!
Buona Lettura!

Spassionatamente, ti consiglio di cogliere questa occasione speciale.
Un libro così artistico e sinergico non sarà a lungo a disposizione di tutti e gratuitamente.
(perché dico “artistico e sinergico”? me lo dirai tu dopo che lo avrai letto. ci sono diverse sorprese dentro… 🙂

 

A partire dal 15 febbraio 2016, non sarà più in distribuzione! Verrà ampliato e adattato per la pubblicazione e la vendita… 😉

Non hai niente da perdere e una esperienza da guadagnare, che potrebbe darti molto.

Iscrivi ora alla newsletter. Sarai il primo ad essere aggiornato su tutte le mie attività. E, in più, riceverai il libro, subito, in automatico, nella tua casella di posta.  Ti aspettiamo!

Se ti è piaciuto l'articolo, leggi anche:

  • L’antico autentico valore del Natale
    No, dico ma voi sapete che periodo stiamo vivendo? Il più importante di tutti.L’introspezione, la guarigione. Il letargo è il momento più creativo di tutti. Lo Spirito scende in noi e ci illumina dent...
  • Gatto in scatola
    Quando vidi un Giaguaro dentro una scatola (per sua volontà) capii che doveva esserci sotto qualcosa. Non sotto alla scatola. Dico proprio  sotto questo amore per le scatole che i felini mostrano di a...
  • Con amore, dire di No
    "Tutto triste, il camaleonte si rese conto che, per conoscere il suo vero colore, doveva posarsi sul vuoto." (Alejandro Jodorowsky) A volte bisogna dire di no.A volte bisogna dire basta.Quando?Qu...
  • Dire di sì all’Amore
    Per dire “ ti amo ” gli indiani Yanomami usano queste parole: ”YA PIHI IRAKEMA”, che tradotto suona pressapoco così: “Sono stato contaminato da te", ossia una parte di te è entrata in me, dove vive e ...
  • Se non sei concentrato non ti puoi espandere
    "Se non sei concentrato non ti puoi espandere."Sembra il detto di uno di quei guru che guidano al Successo. Ma potrebbe essere una massima macrobiotica, o di filosofia cinese. È entrambe le cose!È que...
  • Quando il Successo è maturo
    Quando il frutto è maturo..."If you can dream it you can do it"Walt DisneyIl successo si ha quando non te ne importa più, quando hai già imparato come si fa. "Massì! Ho capito…" Se riesci a vederlo ne...
  • Ad amare comincia Tu!
    Cominciamo bene… Comincia tu!Gli incontri importanti hanno qualcosa di estremo, piacevole e compulsivo.Tanto è vero che non gli si sa resistere.E loro aprono Vie Nuove nella vita di ciascuno…Come si s...
  • Sciamanesimo Italiano o Magia della Natura?
    Esiste lo Sciamanesimo Italiano?"I forti calori dell’estate si sono ormai attenuati, non è più tempo di forza e di eccessi, e la Natura inizia a ripiegare con pudore la sua bellezza ancora sfavillante...