fbpx

felici

Quando il Successo è maturo

Quando il Successo è maturo 1003 537 Silvia Pedri

Quando il frutto è maturo…

If you can dream it you can do it
Walt Disney

Il successo si ha quando non te ne importa più, quando hai già imparato come si fa. “Massì! Ho capito…” Se riesci a vederlo nell’immaginazione, tutto quello che si immagina lo si può fare e lo si farà. Ciò che senti è ciò che SEI. È la promessa che hai fatto alla tua Anima e che la tua Anima ha fatto a te.

 

tartaruga e freesbe vita

“Non c’è nulla da temere. Ogni seme sa come diventare albero.”
Jorge Bucay

Ma QUANDO? È quando non ti interessa più che accada, perché significa che l’hai già dentro di te, l’hai già realizzato a livello energetico, maturato, prodotto e digerito.
No, non è consentito nessun attaccamento al risultato. Quando gli impedimenti interiori sono svaniti, la via si apre facile e scorrevole.

Nel Vangelo apocrifo di Tommaso i discepoli chiedono a Gesù:
QUANDO arriverà il Regno?”
“Non verrà se lo aspettate. Il Regno del Padre è diffuso su tutta la terra, e gli uomini non lo vedono.”

Altrove si legge: “Il Regno è dentro e fuori di voi. Quando conoscerete voi stessi comprenderete di essere voi i figli del Padre.”

Il “Regno” si costruisce a partire dall’alchimia interiore, è lo stato di integrazione tra il sé inferiore o personalità e il Sé Superiore, o Anima. Il Regno è fuori di noi solo in quanto dentro di noi, solo se siamo pronti ad esserlo.

fragola tartaruga

 

Come trovare al più presto il tuo posto vero?
Senza affrettarti.

Chi si affretta si avvicina alla morte in avanti.
Chi ritarda si avvicina alla morte all’indietro.
Fra le due cose: l’eternità.
Chi agisce a tempo ignora la morte.

[Tratto da G. Mallasz, Dialoghi con l’angelo]

La via è quella di fare senza fare. Fare senza un io che si affanni nella preoccupazione di raggiungere qualcosa, fuori di noi. Noi è ciò che vorremmo raggiungere. Noi è ciò che vorremmo diventare. Noi è ciò che vorremmo realizzare. Siamo tutt’uno. Preoccupiamoci di essere noi stessi!

Il nostro destino è scritto nei nostri talenti e nei nostri desideri, dentro di noi.
Conosci, rispetta e onora ciò che sei! Ama, fai quello che ami. E non temere altro.

 

fragola-e-foto-tartaruga-nb19470

Fai un solo passo verso il Sé e il Sé farà due passi verso di te.”
Advaita Vedanta

 

La via per ricevere ciò che desideri è semplicemente sapere ciò che vuoi e sapere di essere degno di riceverlo e sapere che lo riceverai.
Amarsi significa fare tabula rasa per ricominciare da capo: eliminare il senso di colpa, perdonarsi per il male che abbiamo fatto, per il male che ci siamo fatti e per quello che ci siamo lasciati fare.
Il passato serve per essere capito, sentito, elaborato, e poi dimenticato.
Per essere liberi come appena nati o nati di nuovo.

Quando avrai energia sufficiente la tua memoria funzionerà benissimo.
dice Don Juan a Carlos Castaneda in “L’arte di sognare”.

Quello che puoi immaginare, quello che sai, potrai essere. Tutto ciò che sai puoi diventarlo. Conoscenza è energia, conoscenza è potere. Ma… Se il tuo livello di energia non è pari all’importanza di quel che sai potrai ben dire addio alla tua conoscenza: non riuscirai mai ad accedervi. L’energia tende ad essere cumulativa: se segui impeccabilmente la via del guerriero, giungerà il momento in cui la tua memoria si aprirà. Sii impeccabile.
Essere impeccabile significa mettere in riga la tua vita per sostenere le tue decisioni e poi fare molto di più del tuo meglio per mettere in atto quelle decisioni.

Rabbi Pinhas soleva dire “Ciò a cui si corre dietro non lo si ottiene; ma ciò che si lascia venire ci vola incontro. Apri la pancia a un grosso pesce e troverai i pesciolini con la testa all’ingiù.”
(M. Buber, I Racconti dei Hassidim)

Se ti preoccupi di non aver ricevuto abbastanza è perché non ti sei ancora concesso di renderti conto dei beni che hai e del Bene che sei, dello straordinario potere rivoluzionario che hai…

Fai spazio nel cuore per le cose che devono arrivare e stanno arrivando. Scopri con me come!

Crescere nel cambiamento

Crescere nel cambiamento 955 604 Silvia Pedri

Sono qui per te. Sono qui per sostenerti nella tua crescita.

In Amore. In Libertà.

Che in ogni persona il quoziente di felicità cresca, progressivamente, e si stabilizzi sui massimi livelli è mia intenzione. Che le persone cambino non è mia intenzione.

Non sono io a decidere dove dovrebbero cambiare. Solo loro sanno che cosa è giusto per loro, solo la loro anima e il loro corpo lo sanno. Io sono la mia anima e il mio corpo. Non ho diritto di interferire, nemmeno su richiesta.  

Io gli apro gli occhi sulla loro Verità, li metto a contatto con la loro Forza.

Nessun giudizio, nessuna opinione, nessun condizionamento da parte mia. Non do ciò che non vorrei ricevere.

La prima cosa che cerco di dare è rispetto. Rispetto. Prendo chi vuole venire da me per quello che è e facciamo un pezzo di strada insieme. E impariamo ad apprezzarci.

Mi sintonizzo sulla loro ricerca, li guido, li contengo, li proteggo ma sono e restano liberi. Sono liberi di prendere dall’esperienza fatta insieme quello che vogliono e di usarlo come vogliono. Mi prendo cura di loro in modo che l’esperienza con me sia scoperta e nutrimento, e che possano prenderne il massimo. Come vivono quando escono dalla mia porta non è affar mio. Non voglio che siano migliori voglio che siano di più.

Le persone sono già nel punto giusto al momento giusto: è il punto della loro vita che stanno vivendo ora. Ma possono concedersi il tempo e il modo di sentirlo, per esserci davvero. Non è possibile giudicare se è bello o brutto. Ogni situazione è perfetta, è piena di vita e di bellezza, anche o soprattutto  quelle più turbolente. Possono essere mossi dal desiderio o dalla necessità di cambiamento ma in pratica non c’è alcun cambiamento che debbano fare. I cambiamenti avvengono da sé, in seguito alla maturazione naturale delle cose, della vita, dei frutti.

Si tratta ora solo di aprirsi e di lasciare entrare la luce e il calore. Richiede fiducia, coraggio e disponibilità al cambiamento. Come il cambiamento avverrà, è qualcosa di totalmente imperscrutabile e al di là della nostra portata. Dipenderà dalla nostra consapevolezza, che dipenderà dalla nostra natura. E noi non conosciamo mai veramente la nostra natura: si dispiega sotto i nostri occhi ogni giorno, meravigliandoci di come reagiamo agli eventi, che sono sempre nuovi… e noi sempre nuovi…

Siamo vivi, siamo in mutamento. Ci concediamo la quiete per accorgerci di dove siamo. E riprendere il viaggio.

Insieme.

. ———- Come faremo, lo sapremo giorno per giorno ———- .

 

Se il tuo desiderio di migliorare deriva dal tuo senso di inadeguatezza la prima cosa da migliorare è il tuo senso di (in)adeguatezza!
Poi puoi iniziare a goderti la vita.
Facendo sempre meglio le cose che ti piace fare. 😉

 


Mi ha stupito il mio insegnante quando, durante il corso di formazione in counseling terapie sistemiche energetiche e regressive, mi ha detto che in nessun modo imparavo velocemente quanto giocando.
Io non ho mai giocato in vita mia! Ero convinta di non sapere proprio prendere la vita come un gioco. E invece la Natura è più forte delle abitudini o delle convenzioni.
Ogni forma di apprendimento raggiunge il suo massimo successo attraverso il gioco.
Ogni esperienza è vissuta in totalità e pienezza, nel massimo coinvolgimento, per il massimo beneficio, se è vissuta con lo spirito del gioco.
Durante il corso intensivo di formazione, con simulazioni di ogni tipo, non ho potuto fare a meno di lasciarmi trascinare, di approfittare di questa straordinaria occasione con famelico desiderio, col massimo impegno e serietà, insomma giocando tutto il santo tempo!
È così che ogni mio approccio, col cliente che chiede consulenza o terapia, è diventato leggero e profondo, coinvolgente, sorprendente, sicuramente intenso, a volte drammatico, ma sempre entusiasmante e divertente… in una parola? giocoso!

Tutto è valorizzato dallo spirito del gioco. Nulla però si presta di più al senso di avventura sperimentazione e scoperta tipico del gioco delle terapie sistemiche.
Sono stata formata alle costellazioni familiari e sistemiche da molti anni di studio e pratica, con i primi e più importanti costellatori italiani ed europei.  Ho scoperto invece di recente l’opportunità di applicare queste conoscenze alle terapie individuali.
Evolutiva e terapeutica è qualsiasi cosa che espanda la visione, che crei consapevolezza, che attivi l’energia, che porti forza e armonia. Questo si ottiene con la sessione sistemica. Questo applicato a qualsiasi situazione dell’esistenza percepita come una trappola o sulla quale semplicemente si vorrebbe sperimentare una visione più chiara.
Di sperimentare si tratta. Attraverso precise regole del gioco, il mentale viene completamente bypassato. Si è fuori dalle convinzioni, fuori dalle convenzioni. Dentro, totalmente e solamente dentro a quello che è.

È possibile? E’ possibile. Ma molto di più. E’ entusiasmante. È stupefacente. È rivelatorio. È liberatorio.
È un vero gioco evolutivo, più o meno ambizioso a seconda delle ambizioni del giocatore.
La vita è un gioco.
Ogni tanto, cambia le regole! 😉

[Estratto da un mio articolo di prossima pubblicazione]

Scopri cosa posso fare per te: visita la pagina Parlami e scopri come possiamo crescere insieme.

—————-.–.—————-

dimmi-se-mi-ama-v2ok

Iscriviti alla mia newsletter e avrai subito in regalo l’ebook “Dimmi se mi ama: Questioni d’Amore”.
Storie straordinarie e comuni. Storie vere di persone coraggiose e sensibili. Come te.

Visita il mio shop: conosci le mie pubblicazioni e scopri in che modo possiamo crescere insieme!

Intervista a un’Anima Cristallo Arcobaleno

Intervista a un’Anima Cristallo Arcobaleno 721 757 Silvia Pedri

Francesca viene dalla Luce. No, non è affatto un angelo, è una persona come noi, un essere umano, una delle anime incarnatesi di recente per supportare il Passaggio, per illuminare il Varco.

È un’anima giovane per questo pianeta, antichissima per altri sistemi solari e galassie. Francesca è un’anima cristallo arcobaleno, una avanguardia spirituale insieme alle anime indaco. Anime che, per come sono, mostrano la via. Anime che sono e che portano Futuro.

Per questo è importante incontrarle, conoscerle se possibile, averle vicino se è concesso. Noi abbiamo avuto questo privilegio e ne è nata un’intervista che spazia tra i temi della vita, dello spirito e della conoscenza, che illustra come si vive col cuore, come si è fragili e come si è potenti e come usare questa energia.
Un ritratto al presente che mostra a tutti gli esseri umani come potrebbero essere nel futuro.
Un’intervista che conduce per mano a vedere la Terra da una prospettiva più ampia, cosmica, per aiutarla a rinnovarsi, dal suo interno, a partire da ognuno di noi.

Il testo che segue è un estratto in anteprima da questa incredibile intervista.

 

INT: Alle persone che non hanno avuto la fortuna di vivere esperienze straordinarie come le tue che cosa consigli? 

FRANCESCA: Secondo me ci sono in giro un sacco di persone, che a vedere dai risultati straordinari che producono, devono essere davvero straordinarie. Sul serio. E sono persone normalissime. Nessun trauma a stroncarli e a costringerli a rinascere. Nessuna Missione spirituale ad animarli di furore sacro. Sono persone che progrediscono, dove e come possono ma spesso facendo passi da giganti, perché hanno deciso che vogliono progredire. E sempre di più si avvicinano a se stesse, assomigliano a se stesse, e sono felici.

Ho il sospetto che dal 2012 siamo in piena apocalisse. Lo si vede a livello climatico, economico, sociale, politico. E se non bastasse puntuali arrivano le epidemie e i cataclismi. Come previsto.
Però, nello stesso tempo, succedono due cose. Il mondo non è uguale per tutti. Puoi stare con l’Apocalisse o starne fuori. Sì, è tua scelta. Dipende solo da con che cosa ti sintonizzi. Se hai paura pieghi la testa e fai il gioco di chi ancora cerca di manipolarti e sfruttarti. Loro sono forti, certo, hai ragione, si tratta dell’intero complesso mediatico e politico che imbriglia la Terra per non parlare delle alleanze occulte con cui sono tutt’uno. E tu sei sempre più debole. Provando paura, ti indebolisci, perdi le tue difese mentali, intuitive, fisiche, spirituali insomma.

L’apocalisse esiste ed è ora. Ma non è per tutti. Esiste ed è reale per te. Ma non per te. Quando c’è il diluvio tu casualmente eri andato a fare una passeggiata in montagna. E i tuoi amici anche, perché sono come te, vibrano allo stesso modo. Vibrano nella fiducia, nella creatività. Sono altrove. Ma in realtà succede molto di più.
Non solo tu casualmente ti salvi sempre, ma sempre di più vivi nel paese delle opportunità, delle risorse, letteralmente un altro mondo.

Come esistono tante umanità esistono tanti mondi che le ospitano, e le rendono felici o infelici. Non solo ma le rendono potenti o impotenti. La stessa energia distruttiva che percorre tutto il pianeta in realtà non è altro che una tempesta elettrica di luce. Sì, ammetto, siamo tutti un po’ sconvolti.

(Ride)

 INT: Lo senti anche tu?

FRANCESCA:  Sì. Certo. Attraversiamo prove e dolori che sembrano fulminarci e farci secchi. Ma invece ci rinforzano e, quel che è meglio, ci illuminano.
Compiamo o possiamo compiere rivoluzioni copernicane intorno a noi e arrivare davvero al centro del nostro essere, liberarci di tutto ed essere noi. Ora.

sole
Proprio in questi anni il potenziale energetico a disposizione per noi anime incarnate sulla Terra è molto forte. Probabilmente non è così forte da milioni di anni, dall’inizio del nostro Mahayuga. Lo vedo nelle persone, dicevo. Si vede anche nei pianeti. Senza spingere lo sguardo molto lontano, tutti i pianeti del sistema solare si surriscaldano e gli strati protettivi di ozono, gas o campi elettromagnetici… si dissolvono. Siamo investiti da una quantità di radiazioni e luce, materiale e spirituale, mai vista. Certo, è ovvio, solo chi è luce, chi è caldo, chi è spirito, chi è vasto e può contenere il massimo spettro vibratorio, si salva. Ma è anche una grandissima opportunità, per chi è coraggioso, di compiere salti evolutivi.

Sappi che, ora, puoi fare tutto. Abbi fiducia in te, abbi fiducia nello Spirito, perciò in te, nella tua infinitezza. Liberati da ciò che non è tuo e scopri e crea te stesso, a tua immagine e somiglianza, per la gioia del tuo cuore e a beneficio di tutti. Chi non si arrende può vivere già nel futuro. Il futuro esiste già. Sotto i patetici ridicoli oppressori esiste già una griglia fitta di creativi in tutti i settori che collaborano tra di loro e danno vita a un Nuovo Mondo.”

 

Estratto da:  “Vengo Dalla Luce – Libro intervista a un’anima Starseed Cristallo-Arcobaleno” –  di Silvia F. M. Pedri. Prossima uscita.

Tu ed io, nella Libertà, nella Crescita

Tu ed io, nella Libertà, nella Crescita 1200 627 Silvia Pedri

Silvia, Solstizio d'Estate 2016

Io sono i miei vestiti, quelli che ho scelto, che ho pagato, i vari abiti che sono nel mio armadio e che variamente indosso. Sono io. Così sono così mi esprimo. Ma io non sono i miei abiti. Neanche tu lo sei.

Io sono il mio corpo fisico, questo straordinario, sofisticatissimo strumento col quale al momento di incarnarmi ho scelto di compenetrarmi per fare, nel modo migliore, le esperienze che mi spettano. Il mio corpo mi rappresenta. Lo infondo, ogni secondo, con il mio intento, con il mio Spirito. E lui filtra ogni mia sensazione. Ma io non sono il mio corpo.

Io sono la caratteristiche della mia personalità che compongono il mio ruolo e il mio personaggio sociale e anche il mio personaggio interiore per questo viaggio attraverso questa esistenza. Grazie ad esse, interagisco con altri, simili e complementari e si impara insieme… Ci si specchia ci si confronta. La mia personalità filtra e focalizza il mio modo di sentire e di pensare e i miei talenti e le mie direzioni di sviluppo. Ma io non sono la mia personalità.

Io sono la mia Anima, anche lei con specificità e direzioni proprie e con una storia personale ben definita. Io sono la mia Anima e faccio esperienza di questa dimensione, faccio esperienza di tutti i limiti e del superamento di tutti i limiti. Interagisco con altre Anime, a me più o meno note, più o meno affini, in nome dell’evoluzione, della conoscenza e dell’amore, e del progredire dell’intero Universo a cui appartengo. Ma io non sono la mia Anima.

Io sono la mia Anima e insieme tante frequenze spirituali, non incarnate e anche in parte incarnate, che fanno parte della mia famiglia, siamo interconnessi e fusi insieme. Insieme osserviamo e agiamo e impariamo.
Ma io non sono solo Anima e Spirito e poi Luce della Fonte.
Sono anche personalità, corpo e vestiti.

Nella carne, nelle emozioni, nei pensieri, e attraverso i ruoli che scelgo di vestire, sento tutto, senza filtri, senza difese.

 

Sento la gioia del mondo. Sento il dolore del mondo. Il mondo è attraversato da vene e arterie e infiniti capillari di gioia e di dolore. È la sua natura, la sua pulsazione. Non posso non sentire, con tutto il mio corpo. E’ roba mia. Ma non sono io. Ne sono distrutta deliziata o esaltata. E allo stesso tempo li vedo, i dolori, le gioie, le glorie, le ferite, per quello che sono, con distacco, e provo ad assecondarli, nella maniera migliore, per quanto posso, ispirandoli o indirizzandoli, con dolcezza, con amore, con fermezza. Sono sfiancata, inebriata e allo stesso tempo incuriosita dallo spettacolo.

Dal successo di ogni mio movimento, di ogni mia decisione, dipende la mia vita. A seconda di come mi oriento potrei essere portata avanti o spazzata via. Ma resto sempre io. Ma la mia vita è qui solo per sperimentare la manifestazione della mia anima, in pratica, l’espressione dei miei valori spirituali. Tutto il resto, tutto il resto, è irrilevante. È uno spettacolo inebriante. Posso esplodere di successo o di sventura. In ogni settore della vita, in ogni esperienza, il mio coinvolgimento è totale. Il mio rischio è oggettivamente totale. E allo stesso tempo è un coinvolgimento completamente disinteressato. Mi interessa tutto. Mi spendo totalmente, per ogni cosa in cui credo. Non mi interessa niente. Niente mi appartiene. Nulla mi condiziona. Tutto mi costruisce nulla mi distrugge. Sono più evanescente, inafferrabile e inattaccabile, ma anche più stabile e forte del nulla.

Mi interessa apprezzare l’Amore e i prodigi che l’Amore crea. In questo trovo sublime Bellezza. Mi interessa contribuire alla Bellezza e all’Armonia.

L’essere umano è Creatore. L’essere umano è la più sorprendente manifestazione dello Spirito. È Spirito che conosce se stesso. E’ le mani di Dio.

Silvia, Solstizio d'Estate 2016

Silvia, Solstizio d’Estate 2016

 

Non riesco a non dare fiducia al 100% alle persone. Vedo la loro luce interiore.

Non voglio non dare fiducia al 100% alle persone. Non mi importa se queste persone, chiunque, mi tradiranno, cioè tradiranno se stessi e il meglio che possono fare. Fanno comunque e sempre del loro meglio. Potessero essere liberi e felici non lo sarebbero?

Non importa se ne soffrirò o ne soffriranno. Chiunque cresca va incontro a prove, a sfide, a ostacoli, a crolli, cadute, tutto può succedere, nel bene come nel male. E tutto quello che deve succedere, per mostrare e guarire le nostre debolezze, succederà! Si passa attraverso tutto. Ma so che la luce non muore mai. A volte è soffocata. Ma non muore mai. Ogni volta che è messa alla prova ha l’opportunità di conoscere meglio se stessa e brillare di più.

Stabile, al centro del tuo essere, sempre.

Silvia Pedri - Scrittrice e consulente

Credo negli esseri umani, esseri che evolvono giorno dopo giorno, come meglio credono e come meglio possono, per rispettare se stessi e il loro diritto alla loro divinità.

Credo negli esseri umani. Credo in Te. Credo in Me.

Credo che insieme possiamo cambiare noi stessi e il mondo.

Per una vita felice.

 

—————-.–.—————-

Cavaliere Newsletter Bonus Silvia Pedri

Iscriviti alla mia newsletter e avrai subito in regalo l’ebook “La Via del Cavaliere: Racconti e spunti iniziatici per cavalieri e aspiranti tali”.

Visita il mio SHOP e scopri tutte le mie pubblicazioni oppure visita la pagina dedicata ai CONSULTI: ti mostrerò in quale modo possiamo crescere insieme!
Vuoi leggere di più su di me? Scopri le mie competenze e la mia mission nella pagina IO, SILVIA.

Con amore, dire di No

Con amore, dire di No 851 315 Silvia Pedri

“Tutto triste, il camaleonte si rese conto che, per conoscere il suo vero colore, doveva posarsi sul vuoto.”
(Alejandro Jodorowsky)

 

A volte bisogna dire di no.
A volte bisogna dire basta.
Quando?
Quando l’unione ci ha fatto perdere il nostro equilibrio e non ci consente di riprendercelo.
Quando ci siamo smarriti e allora il nostro dovere più importante e urgente, nei confronti di noi stessi e della sacralità della vita, è ritrovarci.

Non puoi scegliere tutto ciò che ti accade. Puoi scegliere come viverlo.
Se l’unione resiste sarà solo in armonia alle leggi cosmiche del rispetto reciproco e della crescita reciproca.
Ciò che è vivo cresce.
Ciò che non cresce si sta preparando a morire per concimare ciò che verrà.

 

quadro di Mauro Drudi, olio su tela cm 175 x 120, 2010.

quadro di Mauro Drudi, olio su tela cm 175 x 120, 2010.

 

Recentemente ho letto l’intervista a un personaggio pubblico la cui storia d’amore è terminata. Lei, con grande onestà e sensibilità, rifletteva che solo ora si era accorta che lei viveva e si vedeva solo negli occhi di lui…

Ora rifletto io:
Ma significa che quando lui li chiudeva un attimo lei andava in fase off di non-esistenza o in fase stand by di esistenza-non-alimentata?
Ma significa che lui non vedeva una cosa che c’era ma solo le sue proiezioni su di essa? E se lui crescendo e cambiando cambiava le sue proiezioni vedeva una persona diversa e di fatto creava una persona diversa??

La verità è che lui togliendosi e togliendola dal suo campo visivo le ha dato la morte ma le ha fatto il regalo più grande della sua vita: le ha dato la vita, e questa volta la vita vera, che lei è costretta a crearsi da sé!


…E se non mi credi ancora, te lo racconto, te lo canto! con la mia voce e le parole di Ornella Vanoni.

Una ragione di più

“Una ragione di più” brano composto da Franco Califano, Ornella Vanoni, Luciano Beretta, Mino Reitano e Franco Reitano, cantato da Ornella Vanoni (1969)

 

 

Leggi anche: Alla vita, di’ di “Sì!”
Le anime gemelle si creano.

Ciò che crei ti sta creando.
Ciò a cui ti dedichi con amore, con passione, divertimento, gioia, entusiasmo, piacere… riempie di Vita e Luce la tua esistenza, di motivazione, di potere creativo, di bellezza.
Si tratta sempre di una crescita reciproca. Un guardarsi e amarsi: rispecchiarsi nelle luci e nelle ombre dell’altro e amare entrambe come parte dell’altro e parte di noi. Accoglierle, comprenderle, benedirle. Amare è guarire. Modellarsi intorno alla massima luce che possiamo, volta per volta, reggere.
Le anime gemelle si creano….

Quando il gioco si fa duro, vinciamo Noi. Insieme, per la Guarigione…

Quando il gioco si fa duro, vinciamo Noi. Insieme, per la Guarigione… 787 787 Silvia Pedri

Chi ha avuto un trauma rimane per sempre all’età del trauma,
fino a che non cura il trauma.
Allora può avere l’età che sceglie.
Cogli ogni occasione per vedere e per amare e farti amare!
La vita aspetta te.

 

SIMONA:
Ci sono traumi da cui non guarisci mai … Semplicemente lavori affinché ti facciano il meno male possibile.
A volte riesci a non piangere, altre ti si spezza nuovamente il cuore.
Ma la vita è molto buona e sa ricompensarti a piene mani.
SILVIA:
Grazie della tua testimonianza, Simona. La vita è infinita e ogni piccolo passo, ogni “lavoro affinché facciano il meno male possibile” cambia le carte in tavola e il gioco ricomincia. Bisogna avere coraggio e fiducia. Tanto.
Si è delicati, tanto.
La vita ci ha dato un cammino più duro e più ricco.
Siine fiera.
E la vita ci guiderà…

 

“Vicino e difficile ad afferrare è Dio, ma dove è pericolo cresce anche ciò che ti salva.”
(Hoelderlin)

“Le ferite dello spirito guariscono senza lasciare cicatrici”
(Hegel)

 

TERESA:
E’ così, ma superarle con amore forse e la via, io sono stanca, soprattutto se c’è ignoranza.

SILVIA:
L’ignoranza fa parte del mondo, non la si può togliere. è quella che ci ha fatto male una volta e che ancora, per alcuni, batte sul dente che duole… ci sarà sempre ignoranza nel mondo per permetterci di farne esperienza, capirla, capirci guarirci e infine scegliere.

“Le cose vecchie sono passate. (…) Ecco, io faccio nuove tutte le cose.”
Apocalisse

“Vivi nella verità e la verità ti farà libero.”
Nuovo Testamento

 

FILIPPO:
Grazie di ciò che hai scritto io ho subito un trauma ed è da anni che me lo portò addosso,non so’ più a chi rivolgermispesso ho incubi, ma per i traumi non c’è medicina, io ci lavoro sopra da tempo, so che questo trauma mi danneggia so che non mi serve, ma malgrado i miei sforzi sono riuscito in parte a toglierlo, in un certo senso lo rivivo,ma non mollo, continuerò a cercare sempre di debellarlo.

SILVIA:
Serve. Serve eccome. Serve a renderti più completo, ricco, forte vasto, profondo, sensibile, speciale, con risorse esclusive e straordinarie… certo non ti permette di svilupparti in modo equilibrato, ovvio. Alcune cose della vita ti sono precluse, sei e resti menomato, fino a quando non hai ristabilito completamente la “giustizia” DENTRO di te. La strada è più lunga, molto più faticosa e anche, a ben guardare, più incerta. Ma la ricompensa è molto maggiore!

 

I miei post sono strumenti di ispirazione e di guida. Usali!

E se ti serve altro, chiedi! e ti sarà dato.

Circa tecniche di guarigione mirate e profonde, consiglio:

1) http://www.traumahealing.it/sono lavori talmente di qualità! O_O io li ho fatti per anni, con grande soddisfazione e piacere e sicuramente col tempo saranno diventati ancora più efficaci, le energie in gioco più forti, gli operatori più esperti… è il lavoro che più di ogni altro unisce scienza umanità e spirito insieme. E’ il lavoro più delicato e insieme più mirato che esiste in giro.

2) Vi posso seguire nell’assunzione di erbe che agiscono a tutti i livelli, dal fisico al più spirituale e, con tempo e costanza, smuovono qualsiasi concrezione energetica e blocco del sistema nervoso. non sono un medico per cui disclaimer bla bla bla. ma ho ampia esperienza diretta e indiretta. A voi la scelta e la responsabilità, come in tutte le cose. 😉

3) Vi posso seguire in incontri individuali via SKYPE: aiutare e sentire, VEDERE, capire, CENTRARTI, prendere CORAGGIO, adottare le migliori strategie per AGIRE nel modo più coerente con la realtà esterna e fedele alla tua realtà interiore. ho poco tempo, a causa degli innumerevoli progetti che sto curando ultimamente, perciò non accetto tutti. ma ho una vita, un curriculm e una sensibilità molto ricchi e “particolari” e voglio in ogni modo metterli al servizio.

Vai a vedere TUTTE le mie grafiche (180) sul mio Profilo Pinterest (clicca qui)

Attingi a piene mani. NUTRITI BENE!

e FAI GIRARE! 😉

L’autogenerazione della Nuova Umanità

L’autogenerazione della Nuova Umanità 2250 819 Silvia Pedri

La Risonanza Schumann, la frequenza vibrazionale del nostro pianeta, a detta di diversi radiestesisti qualificati che conosco personalmente, è raddoppiata nel giro degli ultimi tre mesi.

(E di certo non intende diminuire ;))

Praticamente la Terra si sta scrollando di dosso i suoi abitanti.
Non a caso loro non capiscono più niente, sono in panico totale, esattamente tra estasi pace coraggio e disperazione. =D
Insomma un po’ nervosi diciamo.

Beh sappiatelo, se non si vuole fare cervella frullate e fritte bisogna ballare in sincro. Vibrare forte anche noi. Questo è il processo di ascensione. Questa è l’espansione. Espandere le nostre facoltà e le nostre possibilità. Espandere la nostra capienza per la felicità, per l’amore, per il successo, senza permettere che questo nuovo spazio che si sta aprendo in noi ospiti la paura. No. Deve restare innocente e pulito. Come cosa nuova. Noi siamo nuovi.

Keep Calm. Nutriti bene. Di bellezza, di amore, di calore, di dolcezza. Stai con te stessa. Osservati. Tutto viene fuori, anche parti oscure che non credevi di avere o di avere così. Salutale. Sono inoffensive in fondo se non gli dai corda. E secondo me ti possono anche servire per essere più profonda, più autentica, più vera, più ricca.
Non mancare nessuna opportunità di ESSERE.
La tua personalità e la tua anima stanno crescendo e desiderano solo esprimersi. Respira. …Keep Calm. …And Go!

Keep Calm significa anche stai centrato, stai meditativo. Per risonanza cosmica, le onde cerebrali sono forzate verso le frequenze gamma. Questo, letteralmente, può farci impazzire. Questo sicuramente accentua e velocizza ogni processo, di malattia, di rivelazione, di guarigione. Bisogna 1) sapere reggere queste frequenze, essere e stare a una vibrazione spirituale elevata. 2) sapere bilanciare queste frequenze trascorrendo regolarmente periodi di sonno o di veglia a onde theta, delta e più basse e lente ancora. Questo, letteralmente significa espansione: espandere lo spettro delle facoltà cerebrali… dall’iperveloce all’iperlento. E questo porta a VITA NUOVA, questo inevitabilmente induce nel cervello connessioni neuronali nuove e infinite nuove possibilità nella nostra esistenza.

In questo post ho raccolto diversi testi, miei e altrui, che ci ispirano in questo processo.

 

RUOLO DELLE ANIME INDACO E DELLE ANIME CRISTALLO

…A questo punto, è importante affermare che è imperativo, per chi ha compiuto la transizione nella consapevolezza del suo sé angelico, essere anche consapevole di quanto sia importante essere umano ed essere ben ancorato nelle dimensioni o piani materiali. Il nocciolo fondamentale della Transizione è quello di portare il “Paradiso” sulla “Terra”, e non di essere dispersi in uno stato immateriale di paradiso. C’è del lavoro da fare per gli Angeli Umani.
Creare una Nuova Terra che porterà il Paradiso su di essa e, poiché il “paradiso” non è un luogo ma uno stato di coscienza, questi Angeli Umani devono lavorare per portare gli stati dimensionali superiori di coscienza sul piano Terrestre. Una volta ottenuto questo, una nuova cultura planetaria nascerà e rispetterà tutti gli esseri come manifestazioni dell’Essenza Divina. Questa cultura rifletterà quel rispetto nella sua pace, armonia e creatività.
Quando un Indaco si apre alla consapevolezza della Quinta Dimensione diventa consapevole di se stesso come Creatore. La consapevolezza di Quinta Dimensione ama creare. Tutti i sistemi di credenza religiosa e i sistemi economici sulla Terra oggi sono creazioni di Forme Pensiero di Quinta Dimensione, che manteniamo al loro posto con il nostro continuo sostegno di queste stesse forme pensiero. Esse formano una griglia di Quinta Dimensione intorno alla Terra.
Ma, a questo livello la coscienza è ancora preoccupata dalle dualità di “buono” e “cattivo”, che determinano quale tipo di sistema sia migliore per la Terra. Il passo successivo nella coscienza è quello di spostarsi oltre la dualità, in un regno dove tutto è visto come parte di un bene maggiore e per il bene del complesso più grande.
Questo stato avanzato è conosciuto come Coscienza di Sesta Dimensione ed è il regno del Bambino Cristico o Magico. Tutti i bambini Cristallo nascono in questo livello di consapevolezza. Essi hanno accesso immediato agli aspetti magici e spirituali di chi sono e sono capaci di fondere l’immaginazione e la creazione in modi fantastici e gioiosi. Se venissero lasciati liberi di agire, essi creerebbero immediatamente un pianeta magico. Devono, però, affrontare ancora una coscienza largamente tridimensionale e lottano contro gli schemi e i comportamenti che trovano qui.
Con questo arriva una consapevolezza della giocosità della vita e il ruolo dello Spirito attraverso gli esseri umani su questo pianeta. Allora tutta la vita viene vista come magica e benedetta e tutta la vita è diretta e portata avanti attraverso il lavoro dello spirito. A questo punto, l’essere comprende il principio della resa al flusso di un’onda evolutiva più grande, mentre esercita ancora il diritto di essere un creatore a livello individuale.
La coscienza Cristallo, quando è maturata abbastanza a questo livello, può allora spostarsi al livello della Settima Dimensione, dove la consapevolezza si apre alla natura della missione spirituale dell’essere. Un adulto Cristallo o Cristico a questo livello è pronto ad assumere una missione planetaria come portatore di coscienza dimensionale superiore agli altri. Il lavoro può includere l’insegnamento e il risanamento su grande scala, o può semplicemente portare l’energia nel campo aurico, affinché altri possano accedere alle vibrazioni superiori sul proprio sentiero d’ascensione.

(fonte: http://www.formazioneindaco.it/gli-adulti-indaco)

 

VEDERE E AMARE: DUE VIE DI LIBERTA’ E CRESCITA

per avere rapporti gioiosi e costruttivi con le persone bisogna rispettarle, onorare il loro particolare modo di essere, ci piaccia o meno, ci costi fatica o dolore o meno.
se accettiamo la realtà siamo liberi.
per accettare la realtà così com’è bisogna vederla, accorgersene.
per vederla non bisogna avere proiezioni, bisogni e carenze infantili…
questo significa essere adulti! adulti equilibrati e saggi come bambini.

(Silvia F. M. Pedri, postato sul mio Profilo Facebook il 21.09.2015)

 

Allora… c’è il giudizio che è la capacità di discernere, riconoscere e distinguere, e c’è l’amore che è la capacità di includere.
è un po’ come lo yin e lo yang. non voglio fare competizioni e… dare giudizi. In realtà sono profondamente innamorata di entrambi. perché sono inclusiva. perché sono innamorata appunto, perché amo e mi rendo conto a tanti livelli delle cose. E l’amore se possibile è ancora più potente e sapiente della chiara visione.
Ad esempio posso osservare punti di forza e meno forza nelle persone, o anche più a livello soggettivo persone che mi piacciono di più, altre di meno e all’interno delle persone che mi piacciono di più come di quelle che mi piaciono di meno posso osservare cose che ammiro, cose che mi incantano, e cose che non farei o anche semplicemente cose che non sono in sintonia con me e che anzi mi fanno anche irritare un po’ e prendo le mie distanze, a buon diritto. ma perché non devo amare tutto? In me non amo tutto? Beh se non accetto e amo tutto in me peggio per me, non so cosa mi perdo. E così dentro così fuori di me. La via del risveglio è proprio questa! e anche la via della felicità e del potere creativo divino. la libertà di essere… con che coraggio giudico una cosa “brutta” quando magari il giorno dopo mi posso accorgere (càpita) che invece è bella e giusta, con che pochezza discerno e distinguo quando è tutto manifestazione della forza più Grande che ci crea e che ci anima? con che avarizia mi privo della possibilità di CONTEMPLARE IL TUTTO, tutti i colori all’interno di una persona, di me o della vita stessa? con che grettezza riesco a non trovarli BELLI!??
I love it all. I want it all.

(Silvia F. M. Pedri, postato sul mio Profilo Facebook il 08.10.2015)

 

to be continued dopo l’immagine…

 

voglio solo il meglio_ Nuova Umanità

questa è la Via. questo è il percorso, l’arrivo e la partenza…

GIORNO DOPO GIORNO NOI CREIAMO UNA NUOVA REALTA’. ECCO COME.

L’unico modo per respingere gli attacchi (spiriti, persone, situazioni) è non attirarli, esserne incompatibili. L’unico modo per esserne totalmente refrattari è non averne paura. l’unico modo di non averne paura è coltivare se stessi con amore e fiducia.
E improvvisamente ci si accorge che la realtà risponde in modo diverso.
Quando all’interno del proprio essere esistono solo cose positive le cose negative non hanno appiglio alcuno.
SOLO la paura attira i pirana.
Viviamo in un pianeta in piena apocalissi e rigenerazione.
In mezzo alle pestilenze solo chi è forte si salva. ed è forte chi ama ed è felice.
Camminiamo in campi di mine antiuomo. eppure per alcuni la vita è dolce e stimolante, rende inquieti sì, è tutto mobile e nuovo, ma di fatto le ceneri sono fertilisime e ci accorgiamo di quante opportunità esistono e che siamo sempre al sicuro, nel posto migliore, nel modo migliore per noi…
Tutti fronteggiamo i nostri demoni. tutti facciamo fatica. ma quanta strada stiamo facendo! possiamo osservare i cambiamenti… ed esserne fieri.
Sono grata a tutte le persone che stanno crescendo insieme a me e con la loro sola presenza mi sono di nutrimento e di ispirazione.
Siamo motori costretti ad andare superveloci. bisogna avere molta attenzione. altrimenti si sbanda. o si cade.
Comunque non si ha scelta. bisogna aggiornare i motori. non c’è riposo. o si va superveloce e si imparara come si fa. o si fa resistenza, si regredisce in cerca di sollievo, e si sta a anche peggio. keep calm and be present. e quando si incontrano energie disturbanti, lasciare scorrere… non sono noi.

(Silvia F. M. Pedri, postato sul mio Profilo Facebook il 05.10.2015)

 

 

farfalla buca barattolo_ Nuova Umanità

INTEGRATO DISINTEGRATO O LIBERO

I media sono la mano imbonitrice del Sistema.

– Indeboliscono (nutrendoti senza sosta, in modo manifesto e occulto, di informazione falsa, sviante, falsa anche riguardo proprio alla tua salute o alla salute del pianeta, e mirata a diffondere paura e a creare dipendenza)
– Umiliano (facendoti sentire sempre inadeguato rispetto a chi ha più soldi di te chi è più bello di te chi ha più successo di te, in base a standard fittizzi creati apposta per l’uso)
– massificano (facendoti sentire che è regolare essere tutti uguali, con le stesse debolezze le stesse malattie e gli stessi desideri. in base a standar fittizzi etc… ;))
– Manipolano (beh a questo punto puoi fare quelo che vogliono loro, fondamentalmente ubbidire, sostenere il sistema ed essere distruttivo e autodistruttivo. d’altra parte che puoi fare con quelle poche forze mentali emotive e fisiche che ti sono rimaste?)

Che fare? Niente.
è roba vecchia.
Non ci puoi discutere. proprio perché sei diverso. non avresti argomenti.
Puoi vedere e sapere dove collocarti all’interno del sistema.
In base a dove ti senti meglio…

Nel sogno di stanotte mi veniva fatto notare che è una situazione simile, anzi identica, con le dovute proporzioni, a quella che io ho vissuto in un gruppo di sciamanesimo ormai parecchi anni fa.
quando mi sono accorta che, in modi manifesti e occulti, il Sistema tentava solo di sottrami energia umiliarmi e manipolarmi in modo che restassi debole e inoffensiva (e provvedessi al sostentamento del sistema) quando mi sono accorta di questo non mi è restato che andarmene, senza indugi, senza sentimentalismi, senza rancori.
Non puoi più ubbidire al sistema, non puoi combatterlo.
Appena me ne sono tirata fuori è iniziato un periodo di grande accelerazione: tutta l’energia che ero abituata a produrre e perdere all’improvviso era tutta per me e mi portava senza che me ne accorgessi a fare cose che non avevo nemmeno mai immaginato possibili per me.

Tornando a noi, alla prospettiva sociale più ampia che stavamo trattando, non esiste solo il sistema. anzi tipico di questa civiltà è che il sistema si sta sempre più sgretolando. Si autodistrugge in realtà. e di fatto non provvede più a nulla, mangia solamente, divora tutto. si dedica con così tanto impegno e finezza alla sua opera di persuasione proprio perché sta morendo, sono gli ultimi colpi di coda del Drago. è inutile restarci appesi, come un lattante con la mamma. La tetta è velenosa. Appesi lì, siamo nel posto giusto per morire di fame.
Se non si vuole o non si può essere competitivi all’interno del sistema, delle vecchie strutture economiche e sociali ancora dominanti, allora si scivola ai margini.
Non avete idea di quanti universi in fermento sono già attivi ai margini!
Ho visto anche quelli nel mio sogno di stanotte e li riconosco in questa realtà.
Stai dentro dove e quando ti è utile, per osservare, per imparare… o eventualmente, perché no, se possibile trarne beneficio. ma se sei incompatibile col sistema perché hai già troppa energia per i suoi gusti e non sei utilizzabile…
Allora sì ne vieni espulso.
Allora potresti aprire gli occhi. Potresti incontrare persone felici e creative là fuori, cose che non avresti mai immaginato di vedere e di essere. quando scegli di non essere schiavo né aspirante tale, tutta l’energia che eri abituato a produrre e perdere all’improvviso è tutta per te!…

Ai margini non si sta passivi, non si sta in attesa di aiuto, dalla terra o dal Cielo.
Vi garantisco, non arriverà.
O meglio, si può scegliere se stare ai margini come perdenti o starci come vincenti. i vincenti hanno fede in se stessi e nelle leggi spirituali, sono intraprendenti e ostinati senza essere ossessivi, si mettono in gioco con il piacere di sapere quello che stanno facendo e con la serenità di essere se stessi.
essere se stessi è un atto profondamente rivoluzionario, provocatorio e dissestante. molti intorno a te si sentiranno minacciati e reagiranno. energie buttate, le loro, mi spiace per loro. tu sei già oltre. e non si può più tornare indietro.
QUESTI vincenti sono ancora un sottobosco ma stanno spuntando come funghi creando reti, utilizzabili poi da tutti, mettendo in circolo competenze e talenti, tutto il meglio che possono, la loro personale luce. fanno fatica. fanno miracoli.
La Terra e i Cieli sono luoghi pieni di risorse.
Essere se stessi è essere unici, non (vd sopra) indebolibili, umiliabili, massificabili e manipolabili.
Vivere con lealtà a se stessi e alla propria verità, supportare e farsi supportare da amici e alleati in sintonia, questo è essere invincibili.
è la luce che dà il vero potere creativo. è la luce che si fa strada nelle tenebre e si apre la via… è la luce che crea reti di risonanza.
Io coltivo la Luce.

(Silvia F. M. Pedri, postato sulla mia pagina fb il 24.09.2015)

 

 

yoga colore danza donna_ Nuova UmanitàE

SSERE IN GRADO DI PRENDERSI CURA DI SE’ E DI CONSEGUENZA CREARE, INSIEME, UN MONDO MIGLIORE.

“E poi… Siamo pratici. Noi stessi siamo la persona più importante da coltivare e fare crescere. La nostra intera esistenza, tutto il nostro mondo, la felicità nostra e delle persone che ci stanno intorno, tutto dipende da noi, da come stiamo. Siamo la persona con cui staremo per tutta la vita, altro che compagno, altro che genitore, o figli. Funzionare bene è l’unica risorsa della nostra vita. Sia l’hardware sia i sistemi operativi e i programi devono girare splendidamente per permetterci massima energia, massima ispirazione spirituale, massime opportunità. La vita risponde sempre con generosità a una persona generosa con se stessa e con gli altri. Offre continui stimoli a chi li desidera. Chi è sano e in equilibrio sviluppa fiducia e chi ha fiducia è pronto ad attrarre e ricevere il meglio.
Tieni poi conto che in noi e solo in noi risiede la nostra fabbrichetta di amore, la sorgente da cui ci apriamo alla vita e diciamo di sì. L’amore si produce, si mette in circolo, si coltiva meravigliandosi delle cose belle e buone della vita, con il cuore di un bambino…
E tieni conto anche che noi, il nostro compagno di una vita, siamo a disposizione 24 ore su 24 per esercitarci nell’amore, nell’attenzione, nell’empatia… Non sono degno di empatia io? Non sono degno di prendermi cura di me? La stessa compassione che provo per gli altri la posso provare per me stesso. Dovrei ben provarla. Sono un essere vivente anche io. Merito come tutti di essere amato e rinascere a me stesso, forte e al sicuro.”

(estratto da un romanzo ancora inedito di Silvia F. M. Pedri)

 

 

viola_ Nuova Umanità

STARE AL PASSO CON LA NUOVA PULSAZIONE DEL PIANETA

La frequenza Schumann, la vibrazione del pianeta Terra, è vertiginosamente aumentata nelle ultime settimane e giorni!
tutto sul pianeta è “frullato”. resta in piedi solo chi è centrato, chi conosce il proprio sè, e sente il proprio centro, perché conosce l’amore.

Ecco un ulteriore punto di vista, che condivido:

<< Tutto ciò che potete constatare all’ interno si manifesta anche all’esterno. Per il momento, attualmente, ci sono notevoli energie a bassa frequenza che vengono a destabilizzare il mondo, che vengono a destabilizzare la vita. Queste energie non fanno parte solo del vostro mondo, vengono da ovunque, esse perturbano tutto ciò che è in trasformazione, tutto ciò che è in cambiamento. Per potervi proteggere da queste energie, occorre continuamente adattarvi, continuamente elevare il vostro ideale di vita, continuamente elevare la vostra coscienza.
La confusione inizia a regnare ovunque in questo mondo, si estenderà a tutta la vostra società, sia a livello politico, che a livello sociale, a livello spirituale, a livello religioso. A tutti i livelli, la confusione sarà sempre maggiore! Questa confusione è completamente voluta, diremmo anche programmata per meglio confondere gli umani, ma coloro che resteranno in questa discendenza d’Amore saranno pur anche attraversati da quelle energie di confusione, tuttavia per loro ciò non durerà e non li destabilizzerà a lungo.
Sono questi gli ultimi momenti, gli ultimi secondi del regno dell’ oscuro, del regno della luce oscura, sono i periodi, i momenti più difficili da vivere per tutto ciò che vive sulla Terra, voi compresi!
Sorvegliate tutti i vostri pensieri, tutte le vostre emozioni, poiché potrete sorprendervi ad avere pensieri che pensavate di avere dimenticato, ad avere emozioni che pensavate non appartenervi più. In realtà, questi pensieri o queste emozioni non vi appartengono, vi sono apportati dalla luce oscura per perturbarvi meglio. Allora, non sconvolgetevi se avete a volte dei pensieri oscuri, dei sentimenti non sempre fraterni che vengono a perturbarvi. Dite semplicemente: “ciò non mi appartiene, io appartengo alla Luce, appartengo all’ Amore, appartengo all’Energia Cristica! ” Vedrete che se avete la volontà di pensare così immediatamente, tutte quelle energie vi fuggiranno poiché sapranno di non avere alcuna presa su di voi.
Sarà duro per voi, figli della terra, vivere certi momenti, ma quanto sarà dolce dopo vivere altri momenti e vivere l’eternità, l’eternità nella pienezza, l’eternità nell’ Amore, l’eternità in questa consapevolezza di appartenere realmente ai figli della Luce.
Ma per arrivare a questo punto siate molto vigilanti! Sappiate che ad ogni passo che voi fate, la luce oscura è là per provare a farvi cadere, ed alcuni non le resistono. Allora, ve l’abbiamo detto spesso e ve lo ripetiamo: siate caritatevoli gli uni verso gli altri, se uno fra voi cade, se uno fra voi ha dei cattivi pensieri, se uno fra voi non è come auspichereste che fosse, sul cammino che ha intrapreso, tendetegli la mano con molta compassione, con molto Amore poiché voi non sapete se, nel momento in cui è perturbato, non siano proprio quelle energie destabilizzanti che lo stanno perturbando.
Provate a vedere le cose migliori nei vostri fratelli, provate a vedere sempre il meglio di voi stessi, provate ad ignorare sempre più ciò che non è Luce poiché voi siete innanzi tutto Luce, siete innanzi tutto i bambini, i figli della Luce! >>
(Monique Mathieu
traduzione italiana di Maria Rosa Fogliati per Acquaracity.org
estratto da: http://camminanelsole.com/lombra-vive-i-suoi-ultimi-momenti/)

 

–.–.–.

 

Ancora circa l’onda Schumann… questo articolo che segue è vecchiotto… parla al futuro. mentre tutto questo sta avvenendo ORA. 😉

 

Lei fa riferimento ad una anomalia spazio-tempo che presto colpirà la terra, facendole cambiare piano dimensionale. Cosa vuol dire questo con esattezza?

Il discorso oltre che spirituale è dannatamente reale e scientifico, e può essere spiegato perfettamente da un concetto noto come funzione d’onda quantica o onda di probabilità, concetti legati alla fisica quantistica. In verità l’universo è molto piu complesso di quel che sembra, alterazioni della realtà avvengono ogni istante attorno a noi ma non le avvertiamo per una funzione che si chiama coerenza della realtà per cui avvertiamo attorno a noi solo un universo reale e coeso.
Noi viviamo tutti i giorni immersi in un mondo tridimensionale con i suoi limiti (apparenti) e le sue leggi fisiche.
Ma, in certe ere, a intervalli regolari, il nostro pianeta – che è piu di quel che sembra – viene attraversato da una alterazione spazio-temporale, una sorta di energia quantica che contiene informazioni di una nuova time-line che quindi viaggia nel cosmo (naturalmente non in maniera rilevabile dalle nostre apparecchiature, viaggia cioè tra le dimensioni) e colpisce appieno la Terra.

Potete immaginarlo come un gatto che cammina velocemente sotto un tappeto: non potete vederlo ma noterete la deformazione nel tappeto dove cammina. Così fa l’Onda quantica (il gatto) con il tessuto spaziotempo (tappeto).

Il problema viene quando il nostro “gatto” colpisce qualsiasi altro oggetto sulla sua traiettoria: l’impatto causerebbe un’alterazione anche del piano fisico di questo oggetto, che nel nostro caso è la Terra, creando una serie di ripercussioni sia su di un piano materiale che sottile ed energetico.
Tutto dipende dalla qualità e la purezza delle vibrazioni del pianeta e di chi lo abita. Potete immaginare una reazione di questa sorta: due realtà differenti come l’Onda e il nostro settore spaziotempo conviveranno per un certo periodo di tempo (da pochi mesi a più tempo, secondo la Bibbia e i miti norreni, anche tre anni). In questo periodo, lo spazio e il tempo attorno alla Terra cambiaranno frequenza: immaginate di essere seduti o sdraiati su una gigantesca cassa acustica usata per i concerti rock accesa: vibrereste ad ogni nota. Naturalmente questa nuova “nota di fondo” universale darà un turbo, potenzierà le persone e cose che possiedono vibrazioni ad essa compatibili, mentre dall’altra parte chi avrà pensieri e abitudini disarmoniche col nuovo “rumore di fondo” del cosmo avrà forti difficoltà, che andrano dalle nevrosi e psicosi fino alla pazzia aggressiva.

Più difficile è spiegare che persino i Soli o i Pianeti possono vibrare in più di una densità dimensionale. A seconda dell’ammontare dell’energia del pianeta, e delle esperienze karmiche dei suoi abitanti, un corpo celeste può vibrare a più frequenze, in più realtà.

Ciò che sta per succedere è che il nostro pianeta sta per crescere in termini di densità dimensionale, fluendo dalla terza alla quarta densità, e questo avverrà quando l’Onda colpirà il nostro sistema solare.
La Terra influenza gli esseri umani con il proprio campo elettromagnetico/gravitazionale, e grazie ad un meccanismo bioorganico-vibratorio di ritorno (biorganic/vibratory feedback) persino la stessa Terra è influenzata dal pensiero e dalla condotta umana.

Naturalmente, nella stessa maniera la Terra è connessa con gli altri corpi celesti nel cosmo, specialmente col Sole. Si ipotizza anche che, attraverso questa matrice o ragnatela cosmica si possano attivare cunicoli spazio-temporali magnetici a livello cellulare, ovvero a livello di DNA e che questo si connetta ai Campi Morfogenetici e all’Iperspazio, rendendo così possibile la percezione di cognizioni anomale, ma anche connettendo tutta l’umanità in rete.

Tutto ciò serve a farvi capire che, qualdo l’Onda colpirà la Terra, forzerà il pianeta ad un salto evolutivo che normalmente prende centinaia o migliaia di anni per avvenire. La forza vibrazionale dell’Onda influenzerà in maniera diretta i campi gravitazionali dei pianeti del nostro sistema solare, e di conseguenza anche le persone che li abitano. Da un punto di vista umano, il primo stage dell’arrivo dell’Onda verrà notato solo dal comportamento anomalo delle persone e da aberrazioni nei cicli naturali, con frequenti uragani, pioggie, terremoti, eruzioni e via dicendo.

Negli stati mediani dell’arrivo dell’Onda, assisteremo ad autentiche scene di follia di massa e di isteria collettiva, mentre d’altro canto alcune persone percepiranno in sè una maggiore pace e forza, una profonda “armonia” col creato, e un’allargamento del proprio spettro percettivo, con l’allargarsi di fenomeni PSI ed ESP.
L’Onda porta le situazioni all’estremo, fa emergere il meglio o il peggio che giace in voi.
Negli stati avanzati dell’arrivo dell’Onda, le cose peggioreranno: il feedback di ritorno generato dalla stessa mente e corpo delle persone ma amplificato degli effetti dell’Onda, colpirà la Terra con grande intensità, amplificata alle loro emozioni, ormai senza vincoli.

Questo peggiorerà gli scompensi climatici, ma d’altro canto il feedback di ritorno delle persone positive calmerà parzialmente la Terra impedendo il peggio. Se i pensieri positivi saranno più forti di quelli negativi generati dalla rabbia e dalla paura, allora il pianeta reggerà, e si passerà all’ultimo stadio dell’Onda.
La Terra quadrimensionale inizierà ad emergere dall’interno di quella tridimensionale.
Tutte le persone che avranno cambiato le proprie frequenze vibratorie in accordo con la frequenza armonica dell’Onda vedranno, percepiranno ed interagiranno con un nuovo mondo.

Tutti gli altri rimarranno nel “vecchio” mondo tridimensionale, semidistrutto dai cataclismi, e a loro sembrerà che milioni di persone siano scomparse di colpo. Ma sono solo andate nella 4° dimensione. Sarà come quando i Tuatha De Danann dei miti celtici “svanirono” nel mondo del Sidhe, o come quando Re Artù scomparve nell’isola di Avalon. Questi miti in realtà solo mementi dell’azione dell’Onda sul tessuto spaziotemporale in epoche passate.

(liberamente tratto da: http://www.hackthematrix.it/?p=7203)

 

-..-..-..-

 

  fiori montagna neve_ Nuova Umanità

COSA SUCEDERA’ è TUTTO DA VEDERE… PERCHE’ DIPENDE DA NOI! 😉

“Coloro che cercheranno le prove di questo cambiamento alla televisione o tra il pubblico in trance non le potranno mai vedere. Inoltre, la maggior parte del cambiamento nella natura vibrazionale è di carattere intuitivo, la prova la si trova attraverso l’intuizione. Come il cambio delle stagioni, serve tempo ed è un processo graduale, ma la primavera segue sempre l’inverno anche quando sembra che non voglia lasciarle il passo.
(…)
Questa è la grande questione: la natura fortemente vibrazionale del mondo in cui viviamo, dal nostro DNA alla musica dei pianeti nel nostro sistema solare; la trasformazione è avviata. Ciò che essa determinerà sul piano geologico, geopolitico e personale è da vivere e vedere, ma ci trasformeremo, ci piaccia o no.”
(…)

“Possiamo fissare per tutto il giorno la matrix maniacale e le sue malvagie strategie, ma le soluzioni positive abbondano e sono pronte per essere raccolte. Attivarsi vibrazionalmente per questo passaggio lo rende manifesto ed accelera i suoi effetti su tutti e tutto.
Se avete mai visto quelle dimostrazioni musicali in cui una corda fatta vibrare fa iniziare le altre intorno a vibrare alla stessa frequenza, potete capire a cosa mi riferisco. Qui stiamo parlando di un livello più profondo – quantico – di trasferimento vibrazionale. Si manifesta come vite cambiate, pensieri in risonanza, risveglio della consapevolezza mentale e spirituale. Se piante e animali rispondono alla musica, quanto più gli umani possono reagire alla musica delle sfere e al cambio cosmico vibrazionale?
Tutto ciò che dobbiamo fare è lasciarci andare al cambiamento!”

autore: Zen Gardner http://www.zengardner.com/about/
estratto da: http://camminanelsole.com/come-permettere-e-tradurre-il-cambio-vibrazionale-zen-gardner/
fonte originale: http://www.zengardner.com/allowing-vibrational-change/
traduzione di Sabina Gulli

Guarigione esoterica: come liberarsi dagli spiriti parassiti

Guarigione esoterica: come liberarsi dagli spiriti parassiti 405 509 Silvia Pedri

A volte ci sembra di non essere in noi. Agiamo in modo distruttivo o autodistruttivo, feriamo le persone che amiamo o perdiamo la pazienza inutilmente con quelle che non amiamo, finiamo con lo stare male… e il tutto a causa di una logorante ansia e instabilità emotiva… E’ tutto amplificato e fuori controllo…

E’ così.

A volte abbiamo ragione. Non siamo noi stessi. Letteralmente. Siamo preda di forze apparentemente più grandi di noi. Vediamo subito di che si tratta e come liberarcene!

Quando la luce è massima crea un’ombra scurissima.
È quando le forze della luce prendono il sopravvento che le forze del Buio si scatenano.
Intorno a noi un sottilissimo soffio ci divide dai regni più celestiali come da quelli più inferi. Di sporcizia l’aldilà, esattamente come l’Aldiqua, è pieno. Non sono un’esploratrice del Buio. Mi interessa però sapere come funziona. Bisogna conoscere sia il Buio sia la Luce. Senza l’uno non si può capire l’altra né trovarla né frequentarla.

 

bene, male, demoni, luce, buio, purificazione, gatto, esoterismo, nuova umanità, magia

 

Lo sciamanesimo andino parla di energie pesanti. Esistono energie più sottili, leggere, piacevoli e benefiche. Ed esistono energie pesanti, gravose da reggere e intossicanti.
La natura è fatta di opposti che danzano insieme…

Mai come oggi i sensi umani sono aperti e le comunicazioni spirituali frenetiche e a 360 gradi.
Tutto è a nostra disposizione, qualsiasi tipo di energia. L’energia si muove per risonanza, per affinità. Ogni forma di vita ha in sé sia luce sia ombra.
La guerra tra Bene e Male a livello cosmico avviene anche dentro ognuno di noi. Ognuno di noi vi partecipa in forma attiva, che lo sappia o no.
Tu da che parte stai? Ora lo vediamo insieme… 😉

 

Come si attirano le forze oscure?

Per affinità. Producendo energie oscure.
Non serve essere Hannibal Lechter (anche se certamente aiuta ;))  A volte basta essere molto sensibili.
Normalmente (salvo casi molto rari in cui le energie siano così alte e luminose da essere inaccessibili a attacchi di sorta) le cadute emotive sono rischiose.

È curioso notare che i media ci bombardano di notizie, scelte e preparate con cura, spaventose, raccapriccianti e terrorizzanti.
Stuart Wilde, già una decina di anni fa, quando la situazione non era ancora così estrema, raccomandava di proteggersi il più possibile, ad esempio come prima cosa gettando via il televisore.

Noi creiamo le energie che ci compongono e che ci circondano.
Orrore e paura producono energie oscure, sporcizia eterica. E così anche rabbia, disprezzo, tristezza e tanta altra robaccia poco poetica.

Spiriti parassiti, di qualsiasi genere e natura siano non mi interessa (non sono così morbosa da dedicarmi alla loro contemplazione e catalogazione. mi interessa solo sapere come funziona la vita e come farla funzionare per il suo e il nostro massimo bene), spiriti parassiti dicevo non aspettano altro.

Si cibano di questo tipo di energia. Ne vengono inevitabilmente attratti. E una volta attratti non se ne vanno più. Ogni forma di vita ama la stabilità. Anche loro amano mettere su casa. A tal fine però necessitano di approvvigionamenti energetici costanti lì dove sono, nella persona che li ospita.
Gli spiriti parassiti non sono disturbanti perché sottraggono energia (anzi a volte ne forniscono, se a loro fa comodo), lo sono perché sottraggono libertà e in particolare la libertà e la lucidità per vivere bene.
Alimentano la paura del futuro e creano zizzania in giro, o dipendenze… Le energie oscure si devono moltiplicare.

Nella tua benevolenza, Signore, e nel tuo amore per l'uomo, liberami dalla malattia e concedimi la salute di cui il corpo ha bisogno per servire agli scopi dell'Anima.

 

Come si può immaginare, molti di noi subiscono interferenze spirituali di questo tipo, senza volerlo e senza saperlo. E sì, come dicevamo prima, contribuiscono ad alimentare e coltivare la sporcizia spirituale del mondo.

Non è che non si viva. Posto che gli altri ci sopportino, si può fare tutto. Ma tutto è più faticoso.
Si è sbilanciati, in balia di emozioni ingigantite e si è sempre più disturbati nella sintonia con la realtà, come un segnale con interferenze appunto, che non coglie.

Spiriti negativi soffiano sul fuoco dei nostri piccoli o grandi tormenti e inducono scelte sbagliate. Lo fanno in nome della loro sola sopravvivenza, i cui interessi però sono antitetici alla nostra di sopravvivenza.
La nostra natura, la nostra anima è luce.
Noi siamo felici quando siamo leggeri e trasparenti, non densi e pesanti, quando sappiamo cogliere la bellezza di ciò che porta vita, amore, sorriso e poesia.

 

Come capire quando noi e/o altri siamo /sono disturbati da ospiti indesiderati?

Da quanto detto finora, si delineano facilmente caratteristiche e comportamenti.
Aggiungo che non tutte le persone possedute sono manipolatorie e aggressive. Si può creare dipendenza in tanti modi (ci vorrebbe un post solo per descriverli). O anche non crearla affatto. Esistono persone buone che si tengono i loro tormenti per sé e sono negative solo per chi sceglie di essere intimo con loro e diventarne vittima. (ma si possono anche curare e vedremo come!). All’opposto, ad esempio una madre che fa del male ai suoi figli certamente non sa quello che fa ma fosse un’anima più forte e una personalità più buona forse potrebbe resistere agli influssi spirituali assetati di sangue che la muovono. Chiaramente è sempre una lotta di trincea. È quando sono deboli che si può venire a patti con loro e farli traslocare: più prendono piede e territorio più se ne è oppressi e non si può che nutrirli con abitudini intossicanti o azioni perverse.
(“perverso” = “contrario al verso della felicità”)

 

bene, male, demoni, luce, buio, purificazione, gatto, esoterismo, nuova umanità, magia

La nostra vita non è mai al di fuori del nostro controllo.
La nostra vita non è fuori dal nostro controllo neanche quando il suo fluire è condizionato da pesanti correnti.

Come si fa pulizia? Come si prende piena padronanza di se stessi e del proprio destino?

La cura è più semplice della diagnosi. Si può non essere sicuri di essere liberi da interferenze. Ma in ogni caso esistono metodi infallibili, e fai da te, per prevenire e per curare.

Sconsiglio di fare i magonzi né tanto meno di andare da magonzi. Riti di bando, anche fatti da persone sincere e colte, per ciò che ho visto finora, lasciano il tempo che trovano. Fanno parte dell’intrattenimento che questi spiriti ci offrono.

Il segreto di queste forze distruttive è che sono stupide. Trattare con loro è semplice.
Per fare arretrare uno stato dai suoi confini ci vorrebbero sanguinose, infinite battaglie. Per sfrattare chi si sia insediato in casa nostra servirebbero non so quali logoranti e dispendiose procedure. Per fare sloggiare entità e spiriti basta rendergli il territorio inospitale.
Se non trovano lì più alcun alimento lo vanno a cercare altrove.

Il concetto è semplice, la realizzazione non è immediata e non certo priva di costi e fatiche. Se abbiamo dei parassiti è perché li stiamo mantenendo.
Ognuno ha il suo modo. Abitudini fisiche malsane: fumare, bere, drogarsi… Abitudini emotive e mentali malsane: paura del futuro, ira, atteggiamenti egoici… Anche la comunicazione con le sfere spirituali in genere rende vulnerabili perché gli spiriti tenteranno di prendersi gioco della nostra avidità di conoscenza e/o di potere e sviarci in continuazione e renderci instabili, ansiosi e dipendenti.

Come nel caso di qualsiasi malattia non serve togliere gli effetti ma è fondamentale togliere le cause: bonificare radicalmente il terreno. Cambiare noi stessi, la nostra visione del mondo, di noi stessi e il nostro atteggiamento.

Non è facile richiede forza di volontà e lucidità. Ne richiede in questo caso una quantità maggiore rispetto a una qualsiasi prova della vita perché la volontà e la lucidità stesse sono compromesse. Dobbiamo, come spesso accade, produrre e tirare fuori da dentro di noi risorse che non abbiamo in abbondanza.
A questo serve l’oscurità: a produrre Luce.
E per questo la ringraziamo.
Siamo all’altezza di qualsiasi sfida ci siamo creati.

Qualsiasi disfunzione è una carenza d’amore e di luce. L’unico metodo per prevenire e per curare è fare entrare amore e luce e fare uscire da noi amore e luce. Esserne fruitori e produttori.
Essere, ogni giorno, più luce possibile.
Il buio non ha alcuna presa sulla luce. Non è il buio ad oscurare la fiamma di una candela ma è il fuoco a dissipare le tenebre.
Il buio è sempre al servizio della luce. E ne segue il volere.
E guarda caso il fuoco, secondo molte tradizioni esoteriche e mediche, è associato al cuore e all’amore. E’ il calore che genera vita.
Le fiamme dell’inferno sono fredde, diceva Stuart Wilde, che, in vita, aveva avuto il duro compito di esplorarle, in viaggi astrali e visioni, per poterne parlare a ragion veduta.

L’amore ha infinite forme e si può coltivare in infiniti modi. Nell’impegno sociale come nel misticismo, nell’amore erotico come in quello per i bambini o gli animali o per l’arte o per la natura…
Ognuno ha le sue vie preferenziali e si nutrirà in base alla propria natura.
Per la propria salute e per il proprio equilibrio sarebbe bene ne praticasse diverse.
Sembra però che la luce più potente e rigenerante sia quella prodotta dall’invocazione della Fonte Spirituale che noi sentiamo come la più elevata, se la amiamo con tutto il cuore.
La preghiera, qualsiasi tipo di preghiera, ha un effetto allineante e trascinante. Porta tutto nella Luce.
Ci si eleva, verso il massimo bene, da una base di umiltà e buona volontà, attraverso un cammino di pace.
Qualsiasi oscurità può essere trascesa: allontanata o addirittura trasformata.

bene, male, demoni, luce, buio, purificazione, gatto, esoterismo, nuova umanità, magia

 

Noi siamo fragili e delicati come un giardino nella tempesta. Per ognuno è così, ogni giorno. Meritiamo di avere cura di noi col massimo amore e riguardo. Apprezziamo le cose belle e rinforziamo gli aspetti più sensibili.
Siamo vulnerabili ma conosciamo anche la nostra forza e possiamo gestire emozioni e comportamenti nel modo più gentile e costruttivo per noi e per chi ci circonda.

L’unica strategia di difesa nei confronti degli attacchi occulti da parte di umani o spiriti è di essere sempre più inattaccabili e indifferenti. Chi riposa a contatto e in sintonia con la propria Anima e agisce a partire da lì, non ha paura di niente. Perciò è invincibile.

È un ideale, sì.
E’ l’ideale di un Mondo Nuovo verso il quale stiamo camminando.

Nella tua benevolenza, Signore, e nel tuo amore per l’uomo, liberami dalla malattia e concedimi la salute di cui il corpo ha bisogno per servire agli scopi dell’Anima.

 

—————-.–.—————-

Ascension Last Call

Mini-ebook essenziale di 7.000 parole.
Tutto quello che devi sapere e devi essere ora, per affrontare al meglio tempi critici e rischiosi come mai prima, per abbracciare la Tua Strada evolutiva e percorrerla nel modo più sicuro e veloce.

> VAI ALLO SHOP <

Perché crescere?

Perché crescere? 2048 1280 Silvia Pedri

– Soffrire sì, certo, soffri lo stesso, anzi sei molto più sensibile, intenso e fragile. Sfide complesse, in cui nessuno ti può aiutare e la vita te la devi inventare. Rischi enormi.

– E allora perché dovrei crescere spiritualmente?
Conviene stare bassi… Almeno hai un mondo della tua misura.

– Sì, è vero, è più comodo, hai ragione.
Però… io dubbi non ne ho. È meglio la vita di Aquila che la vita di Topo. L’aria è più buona, vedi un sacco di cose, con una sola leggera virata percorri distanze che un topo ci mette una vita.

 

bimba

Tutto ha un’altra qualità. Sei fuori dal mondo. Puoi morire di fame. O puoi fare miracoli. Chissà. Non morire di fame è un miracolo, farti vedere e capire è un miracolo. Però non sei schiavo del mondo né di te stesso. Soffri per il mondo, soffri per te, va bene, ma renditi conto che è tutto un altro soffrire, vissuto con distacco scelta, senso, amore, è una avventura dello spirito anche questa, un viaggio che mostra, trasforma, porta energia e luce.

A volte ti senti felice, a volte malinconico.
A volte ti senti soddisfatto a volte smarrito.
Però dovresti essere grato per le tue ali. Nessuno sa quanto sono forti, non si vede da fuori. Ma tu lo senti. E lo agisci.

 

– Quindi tu hai fatto la tua scelta. Quando l’hai fatta?

– Io? Scelto? No. Non ricordo il momento in cui ho deciso che sarei stato me stesso. Ci ho sempre provato. Non ho mai scelto. Non avevo un Sogno. Avevo me stesso. Da rispettare. Non è che puoi scegliere se essere te stesso o qualcun altro. È la tua Anima che ti guida. Se ha sete di aria pura e Cielo, a quello aspira, quello cerca e quello trova, dovesse morire nella ricerca.
– Cioè il libero arbitrio…
– Esiste il libero arbitrio? Secondo me l’unica scelta consapevole è quanto impegnarsi. Ma anche questo è così soggettivo. Magari hai un’Anima e una personalità contemplative… Non ti devi spremere per forza. Però devi desiderare. E devi crederci, sì. Devi credere nell’aria pura e nei Cieli.
Ti aspettano.
Ti spettano e ti aspettano.

 

Ora, insieme, verso una Nuova Umanità

Ora, insieme, verso una Nuova Umanità 955 604 Silvia Pedri

Discorso pronunciato alla cena di beneficenza dell’Ecpat, Milano 7 giugno 2015, davanti a circa duecento studenti.

“Il mio agente mi ha detto di dirvi che questo dente di Drago che porto al collo è un canino da latte. Per essere più realistici. Un vero dente di Drago ci si aspetterebbe di vederlo molto più grande. Sapete tutti bene quanto sono grandi i Draghi! Ma io ho un problema, non so dire le bugie. Quindi preferisco dire che è un dente di Giaguaro, acquistato in uno dei miei viaggi in Amazzonia.
Peccato. Sarei stata molto più credibile con la prima versione. Ultimamente ho avuto molto più a che fare con Draghi che con Giaguari. È un fatto…

Avere a che fare con i Draghi ha dato i suoi frutti. Ora ti presento “Il Risveglio della Nuova Umanità”, disponibile sul mio shop in formato ebook e cartaceo.

 


Vai allo shop:
> EBOOK <
> CARTACEO <

 

Il Risveglio della Nuova Umanità è un romanzo. È una storia vera. È una favola d’Amore.
Una favola d’Amore non è una storia d’Amore.
Una favola d’Amore non è ambientata in un luogo e in un tempo ben precisi: è ambientata in un punto dello spazio-tempo dell’immaginazione talmente reale che cambia la vita a chiunque ne partecipi, da attore o da spettatore.
Una storia d’Amore è una cosa seria, tra adulti confusi, smarriti e tormentati: una favola d’Amore è una cosa divertentissima, dove si ride tanto quanto si piange, che ha come protagonisti bambini, creature spontanee, tenere, semplici, sincere e leggere, che provano forti emozioni e profondi sentimenti, che sanno perfettamente quello che vogliono e che lottano con tutto se stessi per ottenerlo.
Una storia d’Amore finisce bene, con tutti che dormono. Felici e contenti, appagati, finalmente si rilassano. Magari, si spera, si sposano. Mettono su famiglia. Si inseriscono nell’ordine sociale.

Una favola d’Amore inizia dove finisce la storia d’Amore. Una favola d’Amore porta Risveglio. Dove c’è pace porta sconvolgimento, dove c’è una bara di specchi frantuma tutte le pareti e dove tutto sembra finito porta un Nuovo Inizio. Una favola d’Amore è un gioco da ragazzi, anzi da bambini. I bambini non si inseriscono nell’ordine sociale. Sono e restano vergini. Creano un Nuovo Ordine. Loro e solo loro possono.
Una favola d’Amore è una utopia, una utopia reale e realizzabile, una visione del futuro, un Sogno, appunto.
Niente costruisce il mondo in cui viviamo più dei nostri Sogni, delle nostre credenze, dei nostri sentimenti, dei nostri desideri, dei nostri INTENTI.

 

Il mio romanzo “Il Risveglio della Nuova Umanità” racconta l’educazione di anime bambine, inesperte, come di fatto siamo tutti noi, adulti, in questo momento storico di profonda crisi e revisione dei valori.
Quando il mondo è pieno di dolore e ingiustizia ci sono due vie, due modi per dare il proprio contributo.
La via del Guerriero, di chi soccorre gli offesi e si oppone ai malvagi e li combatte con ogni mezzo lecito ed efficace. E la via del Sognatore. Io vi voglio parlare di questa. Io vi sto parlando di questa. La via di John Lennon che canta “Imagine”. La via di Walt Disney che dice:

If you can dream it you can do it.
(Se riesci a sognarlo puoi farlo)

 

Se non ti piace una cosa, ri-sognala! Vai nell’altra realtà! come uno Sciamano, un Poeta, un Pescatore di Stelle, un Cacciatore di Sogni… Prendine risorse! idee, amore, armonia, guarigione, coraggio, determinazione, leggerezza. E portale in questa realtà materiale! dove normalmente abitiamo e viviamo.
I protagonisti del mio romanzo fantasy esoterico “Il Risveglio della Nuova Umanità” sono educati ed istruiti in sogno, nello stato onirico, durante sogni lucidi, attraverso varie avventure. Imparano che cos’è l’amore e come viverlo, come portare, quando saranno anime grandi e incarnate, il Cielo in Terra.
La Terra è un Paradiso. L’Inferno è non accorgersene. Diceva qualcuno.
La Terra è potenzialmente un Paradiso. Direi io. È un giardino dell’Eden. È secondo me il pianeta nel nostro Universo con più biodiversità animica. Come tutti i giardini, va coltivata, nutrita, con intelligenza e con amore.
Ci vuole conoscenza. Bisogna comprendere le caratteristiche e le esigenze di ogni pianta per poterla valorizzare al meglio. Bisogna nutrirla con la luce, il calore, l’acqua, l’amore di cui ha bisogno. Ci vuole conoscenza, consapevolezza e amore. Ogni essere vivente, vegetale, animale o umano, va rispettato, onorato e sostenuto nella sua crescita.

 

Il Nuovo Mondo si smantella rendendosi conto di tutto ciò che non va, dentro e fuori di noi. Ma non è il caso di distruggere nulla, non è il caso di combattere nulla dentro o fuori di noi. C’è già un sacco di roba buona e bella in questo mondo attuale. Il segreto è avvicinarsi con delicatezza curiosità ed empatia. Entrare dentro alle cose. Lasciare fuori aspettative, preconcetti, paure, tutte cose che creano proiezioni e che offuscano la vista (tema di cui parlo nel mio libro), che offuscano la vera visione e l’autentico contatto con la realtà. Il segreto è avvicinarsi con amore, come si farebbe con una piantina.

Il mondo si riforma da dentro. Ristabilendo antiche armonie perdute. Recuperando il contatto con se stessi e con gli altri. Un contatto autentico, il sentire col cuore e col corpo, che è la cosa più semplice per qualsiasi creatura vivente tranne che per l’essere umano, essere ormai alienato da se stesso.

 

 

Ecco, anche con se stessi vale lo stesso principio, il medesimo approccio di delicatezza, curiosità ed empatia. Ascolto e rispetto. Beh perché la prima persona (e l’ultima) con cui si ha a che fare siamo proprio noi stessi. Sarebbe conveniente avere sempre una idea in tempo reale di quello che proviamo, di come stiamo, di ciò che desideriamo e di ciò di cui abbiamo bisogno, e magari anche qualche coordinata di massima circa i nostri valori e i nostri ideali.
Per questo come lavoro faccio anche la consulente. Per aiutare le persone a fare chiarezza, prima di tutto su di sé, poi sulle loro dinamiche relazionali, per aiutare le persone a trovare e sentire il proprio centro e saperci stare e a trovare la propria bussola e saperla usare.

Un mondo di persone consapevoli è un mondo di persone felici, forti, lucide, sensibili, che aspirano, in pieno diritto e in piena fiducia, alla propria auto-realizzazione. Come sono sicura che anche i ragazzi giovani dentro il loro cuore vi aspirano. E noi siamo qui per aiutarli ad essere sempre fedeli a se stessi e a non mollare mai.
Un mondo fatto di persone consapevoli è un mondo privo di invidie, gelosie, frustrazioni, rabbie.
In pratica, si tratta di un mondo privo di violenza.

È la nascita, il risveglio di un Nuovo Mondo, desiderato e sognato a lungo, che si risveglia dalle ceneri del vecchio mondo, ormai usurato, consunto, fallito, inutile.

Questo per me è il Risveglio della Nuova Umanità. Oltre che essere il titolo del mio libro preferito. E oggi è disponibile anche in edizione speciale  con l’esclusiva meditazione “Sintonia con il Flusso del Risveglio”, un prodotto unico nel suo genere non esistente nel mercato italiano, creato per essere ascoltato in stato di profondo rilassamento e potersi interiormente risvegliare alla Vita, riaprire gli occhi e ritrovarsi in sintonia con il Flusso dell’Amore Universale.

 

> ACQUISTA: VAI ALLO SHOP <

 

La musica conduce e mantiene in onde theta, lo stato cerebrale onirico di massimo potere creativo e trasformativo. Le parole sono formulate per condurre e mantenere nello stato di massimo rilassamento, benessere psicofisico e nutrimento.
La seconda parte della meditazione è dedicata all’assorbimento di affermazioni e concetti chiave per allinearsi sulle frequenze energetiche di una vita piena di soddisfazioni, di amore e di gioia, di abbondanza e opportunità, di leggerezza e agio.
La terza parte è la più preziosa e potentemente efficace. Consiste nella ripetizione per tre volte di queste affermazioni di verità a un volume non udibile, metodo che assicura un assorbimento molto potente in quanto il nutrimento emotivo e mentale penetra negli strati più profondi e inconsci dell’essere oltrepassando qualsiasi tipo di barriera conscia che può essere data da vergogne, paure, senso di inadeguatezza e tutte le convinzioni limitanti che ne derivano.